Van Gogh: nei Paesi Bassi una mostra dedicata alle relazioni personali dell’artista

Print Friendly, PDF & Email
van Gogh inner circle

 


Paesi Bassi. Le relazioni di Vincent van Gogh al centro della mostra allestita presso Het Noordbrabants Museum. Van Gogh’s Inner Circle: Friends, Family, Models è allestita dal 21 settembre 2019 al 12 gennaio 2020 con circa 90 pezzi tra dipinti, disegni, lettere e documenti.


’s-Hertogenbosch (Paesi Bassi), Dal 21 settembre 2019 al 12 gennaio 2020 Het Noordbrabants Museum presenta l’esposizione Van Gogh’s Inner Circle: Friends, Family, Models (Il circolo intimo di Van Gogh: amici, famiglia, modelli). La mostra è incentrata sulle persone che hanno giocato un importante ruolo nella vita di Vincent van Gogh (1853-1890), a livello personale e di produzione artistica.

Con circa 90 pezzi tra dipinti, disegni, lettere e documenti, al visitatore viene offerto un approfondimento dettagliato su questo “inner circle”, il circolo più intimo dell’artista. Mai prima d’ora questo argomento è stato toccato in modo così approfondito. Con questa mostra il museo mette in discussione l’immagine convenzionale di artista tormentato e solitario di Van Gogh, mostrando che, nonostante le sue relazioni fossero spesso difficili, i suoi amici e familiari avevano molta stima di lui, come persona e come artista. Van Gogh’s Inner Circle è curata da Sjraar van Heugten, ex-responsabile delle collezioni del Van Gogh Museum e curatore autonomo.

La persona dietro all’artista

Vincent van Gogh era un uomo passionale che spesso aveva relazioni complicate con la famiglia, gli amici e i colleghi artisti. In alcuni casi si trattava di relazioni intime e durevoli, in altri di rapporti che finivano in un allontanamento dovuto alla natura diretta dell’artista. La mostra presenta le persone più importanti della vita di Van Gogh in un ordine pressoché cronologico, partendo dagli anni nel Brabante e a L’Aja, passando per i periodi a Parigi e nel sud della Francia, per finire con la sua morte ad Auvers-sur-Oise il 29 luglio 1890. Vengono esplorati non soltanto il circolo della sua famiglia, anche in senso allargato, e le amicizie con artisti quali Anthon van Rappard, Anton Mauve, Emile Bernard, Paul Gauguin, Henri de Toulouse-Lautrec e Paul Signac, bensì anche le sue relazioni amorose. Il visitatore ha modo di scoprire di più sull’artista attraverso disegni e dipinti delle persone che facevano parte del suo circolo più intimo, anche tramite documenti spesso molto personali, quali ad esempio lettere e quaderni di appunti: ciò consente appunto di vedere la persona al di là dell’artista.

 

Fonte: Ente Nazionale Olandese per Turismo e Congressi

Potrebbe interessarti anche:

Paesi Bassi: tour attraverso i luoghi di Van Gogh con Airbnb
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti