50 anni dallo sbarco sulla luna, 6 eventi da sogno per festeggiarlo

Print Friendly, PDF & Email

Un ricco programma di incontri, eventi, visite notturne e osservazioni guidate per celebrare il primo 50enario dello sbarco sulla luna, il 20 luglio 2019.


“Il giorno che sbarcò sulla luna / Tutti dissero che era un giorno speciale / Dallo spazio in diretta le immagini / Ed il mondo si fermò a guardare…”

Così cantava Edoardo Bennato, 20 anni dopo il 20 luglio 1969, quando Neil Armstrong, per la prima volta nella storia dell’umanità, mise piede sulla superficie lunare. Difficile, forse impossibile, descrivere l’emozione dell’astronauta americano e dei suoi compagni all’atterraggio dell’Apollo 11, ma anche quella di chi, davanti alla tv, con il fiato sospeso, vedeva scorrere le immagini inedite di un evento che avrebbe cambiato il corso della storia. Ancora oggi, 50 anni dopo quel primo impatto, la luna ci invita a una contemplazione silenziosa e ci affascina con l’alternarsi delle sue fasi e con la sua aria misteriosa. Ecco alcuni eventi per celebrare questo anniversario… di luna buona!

1. Benessere sotto le stelle

Nell’intimità di un gazebo di bambù, al confine con la spiaggia di Su Giudeu, l’Aquadulci di Chia (CA) festeggia lo sbarco sulla Luna con una serata dedicata al benessere, con massaggi a base di oli vegetali biologici tratti dalle essenze mediterranee raccolte sull’isola. Dall’aroma terapia che stimola la sensorialità olfattiva (75 minuti, 90 euro) al massaggio antistress con oli caldi ed essenze profumate (60 minuti, 70 euro – 90 minuti, 90 euro), dal massaggio eclettico con tecniche combinate (60 minuti, 70 euro) al massaggio profondo basato su frizioni lente e profonde (50 minuti, 70 euro), fino al trattamento shiatsu della medicina tradizionale cinese (50 minuti, 70 euro), tanti trattamenti che uniscono tecniche occidentali e orientali e agiscono sul sistema nervoso e muscolare, per riequilibrare i tessuti connettivi, stimolare la circolazione e favorire il raggiungimento di un benessere psico-fisico che passa anche e soprattutto dall’armonia e dalla quiete dell’ambiente circostante, che rispecchia l’anima mediterranea più autentica dell’isola e lascia fuori ogni forma di inquinamento luminoso ed acustico. Prezzi per il soggiorno a partire da 75 euro per persona in B&B.

2. Trekking al chiaro di luna

L’Isola d’Elba non ha bisogno di presentazioni: testimonianze storiche e culturali, bellezze naturali e tradizioni enogastronomiche d’eccellenza fanno di quest’isola un luogo magico. È in una delle sue baie più caratteristiche che sorge il Boutique Hotel Ilio di Capo Sant’Andrea (LI), dimora di charme che intreccia elementi di design contemporaneo alla natura selvaggia di questo angolo di paradiso. Ma l’Isola d’Elba non è solo mare cristallino e spiagge dorate. Bisogna immergersi nella vegetazione del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, risalendo il santuario della Madonna del Monte tra pinete e castagni fino a raggiungere un punto panoramico che al tramonto lascia scoprire le linee della Corsica, bisogna camminare fra le fragranze della macchia mediterranea quando la luna rischiara il sentiero e le stelle accompagnano i passi per conoscere i segreti e gli angoli più nascosti dell’Isola. Quale modo migliore per festeggiare il 50enario dello sbarco sulla luna se non con un trekking in notturna? L’escursione dura circa 45 minuti in salita e 25 in discesa e il dislivello è di 200 metri. Per il soggiorno, prezzi a partire da 70 euro in camera Essentiale a partire da 200 euro in Suite per 2 persone con prima colazione a buffet, parcheggio e wi-fi.

3. Serate astronomiche al Castello millenario

Brilla la luce della luna sulle mura maestose del Castello di Petroia (PG), che tutti i venerdì di luglio, il 3 agosto e il 10 agosto 2019 apre le porte alle Grigliate Astronomiche e unisce il piacere di una cena a base di carni locali cotte su un grande braciere ardente a quello dell’osservazione astronomica di uno dei cieli più belli d’Italia, con gli esperti di Astronomitaly e i loro telescopi, per guardare le meraviglie del firmamento: dalla luna piena agli anelli di Saturno, dalla Via Lattea alle galassie e nebulose distanti milioni di anni luce. Dopo l’osservazione, ci si potrà sdraiare con lo sguardo tra le stelle sul prato della torre, risalente all’anno 1000. Al risveglio all’alba, la giornata comincerà con una deliziosa colazione nella Sala Guidobaldo. Per partecipare alle Grigliate Astronomiche, il prezzo è di 45 euro a persona ad evento. Con “Un letto sotto le stelle” e colazione è di 55 euro a persona (45 euro per gli ospiti del Castello).

4. Sulla spider decappottabile in cerca della Via Lattea

La colonna sonora e la persona giusta a bordo, l’emozione di andare alla ricerca di un luogo speciale in cui il panorama sia mozzafiato e nello stesso tempo il buio sia tale da lasciare che solo le stelle possano disegnare luci nel cielo; il privilegio di fermarsi poi in quel posto, allungare i sedili della spider decappottabile e godersi in silenzio lo spettacolo. È la notte delle stelle che si vive con Slow Drive, azienda specializzata nel noleggio di auto d’epoca senza conducente con diverse sedi nel nord Italia (Lago di Garda e Lago di Como, Torino, Parma, Padova, Firenze, Savona e 2 sedi a Verona). Prenotando una delle auto leggendarie, si riceve a casa un pacchetto con il kit del perfetto pilota, compresi guantini in pelle e occhiali vintage, per sorprendere la persona con cui condividere l’avventura. Prima della caccia alle stelle, si può trascorrere una giornata on the road tra le strade più belle lungo i laghi, le città d’arte, gli antichi borghi arroccati sulle colline, castelli, vigneti e scorci sul mare. E quando scende la notte, rilassati sulla spider, ci si diverte a riconoscere le costellazioni, con l’aiuto dell’app da scaricare sullo smartphone che permette di avere a disposizione la mappa del cielo. Slow Drive è anche convenzionato con ristoranti e agriturismi e consiglia gli itinerari più affascinanti da percorrere. Il prezzo per il noleggio è a partire da 200 euro al giorno.

5. L’Astrovillaggio tra le Dolomiti

Incastonato nelle splendide Dolomiti, proprio sotto quello che Astronomitaly ha definito uno dei cieli più belli d’Italia, l’Astrovillaggio della Val D’Ega è il luogo perfetto per lasciarsi ammaliare dalla bellezza della volta celeste. Nel nuovo planetario di San Valentino in Campo (BZ), piccoli e grandi esploratori possono sentirsi veri e propri astronauti e viaggiare attorno alla Terra e attraverso gli anelli di Saturno con un simulatore cosmico che sfrutta la tecnologia 3D ed ha una risoluzione dell’immagine di circa 12 milioni di pixel. Poco lontano, l’Osservatorio astronomico Max Valier, a 1340 metri s.l.m., con la sua cupola di 6 metri di diametro e i telescopi, porta i visitatori ad un passo dal cielo stellato, mentre di giorno, il sole è protagonista nell’Osservatorio solare Peter Anich: la sua superficie ribollente attraverso il telescopio è un’immagine unica, come la vista dalle piattaforme panoramiche. Da Collepietra parte poi il Sentiero dei Pianeti, una riproduzione del sistema solare in scala 1:1 miliardo che conduce in poco più di 2 ore da Giove a Plutone, attraverso i prati e i boschi della Val D’Ega. Dal 14 al 21 luglio 2019, per celebrare il 50enario dell’allunaggio, l’Astrovillaggio invita curiosi e appassionati di astronomia a partecipare a escursioni notturne, osservazioni guidate, incontri e appuntamenti serali con cosmonauti, studiosi ed esperti. Non mancheranno laboratori per bambini a ragazzi, prime cinematografiche e concerti.

6. Tra le stelle e il lago, il campeggio è di lusso

Disseminati nell’area del Toblacher See, a pochi chilometri dalle Tre Cime di Lavaredo, gli Skyview Chalets si affacciano sul meraviglioso Lago di Dobbiaco (BZ). Sono 12 glass cube perfettamente integrati nell’ambiente che li circonda, realizzati da manodopera locale utilizzando stoffe e legni del territorio, nel rispetto della natura e della tradizione ma anche della sostenibilità e di scelte ecologiche (riscaldamento a biomassa, spostamenti in quad elettrici, colazione bio con prodotti a km0). In questo angolo di Dolomiti, l’assenza di inquinamento luminoso, l’intimità e la quiete del luogo permettono di realizzare un sogno: addormentarsi col naso all’insù, sotto il proverbiale tetto di stelle, ammirando la luna e le costellazioni senza rinunciare al comfort e al lusso. Dal soffitto in vetro del glass cube, proprio sopra il letto matrimoniale, la vista di uno dei cieli stellati più belli d’Italia regala una notte magica e un dolce risveglio in un piccolo angolo di paradiso dove tutto è a portata di mano: i laghi dolomitici, i boschi e le montagne di giorno, le stelle, le costellazioni e la luna di notte. Per favorire il relax ogni glass cube ha la propria Spa privata con sauna a infrarossi e trucioli di cirmolo per ridurre il battito cardiaco, mentre nella versione deluxe lo chalet vanta una jacuzzi sul terrazzo panoramico, con la costante della totale assenza di inquinamento luminoso che favorisce un sonno ristoratore e benefico. La vista sul lago del ristorante “Il Fienile” è l’accompagnamento perfetto per i piatti tipici altoatesini e per quelli di pesce di lago, ma anche per un buon bicchiere di vino da scegliere tra le oltre mille etichette della cantina con enoteca del proprietario Andreas Panzenberger, grande appassionato di bollicine e organizzatore di degustazioni esclusive e masterclass con sommelier. Su soggiorni di minimo 5 notti prontati con almeno 3 mesi di anticipo, l’offerta EarlyBirds Fly The Highest garantisce uno sconto dell’8% sul prezzo di listino.

Potrebbe interessarti:

 Roma, la luna protagonista al Circo Massimo il 10 luglio
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti