Asiago: tutte le novità dell’estate 2019

Print Friendly, PDF & Email

Un’estate in prima fila: Asiago è un territorio da vivere giorno per giorno, seguendo le proprie passioni, partecipando alle tante attività naturalistiche e culturali che si susseguono per tutta la stagione. Dalle escursioni ai laboratori per i più piccoli, dagli incontri con gli scrittori ai concerti in centro e in quota, dalle feste di piazza e di contrada agli appuntamenti.


 

Esplorando Asiago: le escursioni

Un territorio da scoprire passo dopo passo, scegliendo un particolare approccio, lasciandosi ispirare dalla musica, dal cielo notturno, dalle impronte degli animali, inseguendo le “orme” lasciate dalla storia, imparando a conoscere ciò che rende speciale Asiago. Per tutta l’estate “Guide Altopiano” e “Asiago Guide” propongono dei tour di mezza giornata o una giornata intera alla scoperta dei dintorni: affascinanti escursioni per grandi e piccini.

 

Scegliendo dal “menù” delle Guide Altopiano, troviamo tante cime, Monte Fior, il Monte Lozze, escursioni “letterarie” al Monte Cengio o al Monte Zevio, Cima XII, Monte Forno, Monte Colombara, Monte Chiesa, passeggiate in alta quota al chiaro di luna a Verena, visite alla piana di Marcesina e nei boschi dopo la tempesta Vaia, tour nel cosiddetto “settore inglese” della Grande Guerra, ma anche appuntamenti con il teatro e le fiabe nel bosco, trekking e yoga, i forti come il Luserna e il Lisser, proposte complete di aperitivo e cena in rifugio.

 

Altrettanto ricco il ventaglio di escursioni di Asiago Guide, che invita a percorrere la Valle dei Mulini, camminare sulle tracce dei Cimbri, scoprire il Monte Zovetto e Cima Caldiera, aree di guerra, i luoghi cari a Rigoni Stern, e porta i visitatori a conoscere la vita quotidiana nelle malghe, il lavoro dei pastori, sapori autentici come il miele e i formaggi di montagna. Non mancano proposte originali, come il barefoot al tramonto, il trekking musicale al chiaro di luna, la visita al giardino delle api.

 

GiocAsiago, un altopiano di divertimento

I bambini imparano osservando, manipolando, mettendosi alla prova, disegnando, giocando e divertendosi. Da luglio a settembre i laboratori curati da GiocAsiago danno ai più piccoli la possibilità di esplorare tutte le possibilità offerte da un territorio veramente ricco di spunti e idee.

I musei locali – il Museo naturalistico didattico Patrizio Rigoni, il museo Le Carceri, il museo dell’acqua, ma anche la biblioteca civica e la baita Al Prunno sono la cornice di un calendario di attività e laboratori interamente dedicato ai bambini. L’occasione di scoprirsi artisti, conoscere gli alberi, gli insetti, gli abitanti dell’altopiano, trascorrere una notte al museo, trasformarsi in supereroi, diventare protagonisti di una fiaba, creare opere d’arte.

 

Incontri tra letteratura e attualità

Siamo in una cittadina dinamica e proiettata verso l’attualità culturale: il passato –Mario Rigoni Stern, Ermanno Olmi, ma anche Ernest Hemingway, Robert Musil, Franz Kafka, Emilio Lussu – si riverbera sul presente, e Asiago continua ad essere una piccola capitale alpina della letteratura.

Per tutta l’estate il ciclo di incontri “Aperitivo con l’autore”, organizzato in collaborazione con la libreria Giunti Al Punto, è un invito ad allacciare una conversazione piacevole e dall’atmosfera informale con uno scrittore, condividendo idee, ricordi, spunti di riflessione. Una rassegna inaugurata dallo storico Paolo Pozzato, il 13 luglio, e che prosegue fino alla fine di agosto. E così, sfogliando il calendario, possiamo scoprire le storie di Mia Canestrini, Andrea Vitali, Luca Bianchini, Matteo Righetto, Aldio Caruso, Salvo Sottile, Gianluigi Paragone, Matteo Lo Prete, Mattia Signorini, Luca Baù, Mario Giordano, Giuliano Turone, Enrico Galiano, Lino Zonin, Davide Montini Trotti, Max Solinas, Valentina Schifilliti, Marco Venturino, Ferruccio De Bortoli, Giuseppe Mendicino, Maurizio De Giovanni e Camillo Langone.

 

Tanti anche gli Incontri Letterari, come quello con il vincitore del Premio Mario Rigoni Stern, Marco Balzano (29 luglio), ma anche Rachele Pasqualini, Paola Martello, Giorgio Soffiantini, Annalisa Rodeghiero, Lucia Teresa Benetti, Gian Antonio Stella, Alberto Marcomini: presenteranno i loro ultimi libri e si intratterranno conversando con il pubblico.

 

Altri incontri nascono invece per proporre punti di vista, raccontare passioni, illuminare alcuni aspetti legati al territorio, come quando, il 1° agosto, Asiago ospiterà il Ministro degli Affari regionali e delle Autonomie, Erika Stefani, che interverrà sull’autonomia in Veneto. Divertimento assicurato, il 19 luglio, con il “Polverelli Minore”, testo cult per freerider presentato da Davide Zeo Branca in persona, ma in generale saranno davvero tanti gli appuntamenti che si contenderanno l’attenzione di asiaghesi e turisti. Gli effetti del ciclone Vaia sui boschi dell’altopiano saranno il cuore della serata con Marco Rabito e Marco Pellegrini, il 6 agosto. Si proseguirà il 13 agosto con la conferenza sul confronto tra arte del passato e arte del presente con Camillo Langone e la serata divulgativa a tema naturalistico con Enrico Ruzzier, per concludere con la serata sulla coltivazione dei cereali sull’Altopiano con Giorgio Rigoni Candida, il 20 agosto. Tornerà anche la rassegna I Colloqui dell’Altopiano, alla settima edizione, con un dibattito sulla globalizzazione alimentare, il 7 agosto, una serata con Arrigo Cipriani, fondatore dell’Harry’s Bar, che presenterà il suo libro, il 10 agosto, e un incontro dedicato al centenario della fondazione dell’Associazione Nazionale Alpini 1919-2019”, il 13 agosto.

 

Una stagione di incontri musicali

Altrettanto ricco di sorprese il calendario musicale, grazie al gran numero di rassegne e festival che si terranno ad Asiago, in centro ma anche in luoghi come il Forte Interrotto o le malghe: molto varie anche le proposte, che spaziano dai divi del pop estivo – su tutti Alvaro Soler – alla musica classica d’ensemble, dalle cover band più elettrizzanti – Vasco Rossi, i Coldplay – ai musicisti locali, cantautori e cori.

 

“Asiago è…Musica” è il nome della rassegna organizzata dall’associazione commercianti della cittadina: per tutto luglio e agosto si alterneranno brillanti cantautori, cantanti, virtuosi dagli stili più diversi, voci accompagnate dal pianoforte. In comune hanno il talento, gli strumenti acustici, l’approccio originale, il legame con il territorio.

È invece Alvaro Soler in persona ad aprire la settimana dedicata ad “Asiago Live”, il 9 agosto: il cantautore spagnolo re delle classifiche estive degli ultimi anni si esibirà in piazza Duomo. Seguiranno, nei giorni successivi, il party 90 time, dedicato agli anni novanta, l’omaggio ad Ennio Morricone da parte dell’Orchestra ritmico sinfonica italiana diretta dal maestro Diego Basso e le esibizioni di una cover band dedicata ai Coldplay e di una band tributo per Vasco Rossi, ma anche della scatenata Chernoband.

Altra manifestazione, altra atmosfera: dall’11 al 18 agosto, quasi ogni sera, torna Asiago Festival, alla 53° edizione. L’occasione per ascoltare l’ottetto d’archi del progetto “L’Officina Cameristica”, il quartetto di violoncelli Polish Cello Quartet, l’omaggio al compositore ospite Artur Zagajewski” da parte dell’ottetto di violoncelli Cellopassionato Ensemble. Sergio Gasparella dirigerà l’opera “Fairy Queen”, con l’orchestra Crescere in musica, Luigi Ceola dirigerà la “Messe de requiem” con il Coro Città di Thiene e Officina Armonica, si potrà ascoltare il sestetto d’archi del Teatro alla Scala, mentre l’ultima sera l’organista Lionel Avot e il violoncellista Claudio Pasceri suoneranno con la direzione artistica di Julius Berger. Un evento da non perdere è sicuramente Violino mistico dei Solisti Veneti, con la solista Anna Tifu, il 2 agosto. E ancora, la musica classica vive attraverso le note del XXII Festival Concertistico internazionale (25 agosto), che propone un concerto per organo a 4 mani dei tedeschi Winfried ed Elisabeth Englhart, su musiche di Mozart, Ciajkovskij ed altri. I “giovani musicisti altopianesi” propongono ben quattro serate ad agosto (il 5, il 19, il 24 e il 26).  E ancora, i due appuntamenti con Melodie in Malga, che sommano l’emozione di un’escursione serale a un concerto en plein air (3 e 27 agosto), Ezio Pesavento Squinz e il Gruppo Corale Altopiano 7 Comuni il 5 agosto, il concerto dell’Associazione culturale Stranamusica (29 agosto). Agri&Musica in Contrada è invece una sorta di tournée musicale con Coldiretti e Domenico Affa Cerroni, vero animale da palco, che divertirà il pubblico con la sua “One man band on the road”.

 

Appuntamenti speciali

L’estate di Asiago si presenta davvero ricca di stimoli e proposte, tra manifestazioni ormai consolidate e appuntamenti vari. Quest’anno ricorre il cinquantesimo anniversario dello sbarco sulla Luna, e Asiago, che ospita uno degli osservatori più tecnologicamente avanzati d’Italia, non poteva non celebrare l’evento con una serata speciale, il 20 luglio, in piazza Carli. In programma una cena all’aperto sotto le stelle, con prodotti locali e il menu dello chef Roberto Carafa, visite in osservatorio al Pennar, una conferenza al teatro Millepini con l’astronomo Simone Zaggia, e un concerto live in piazza II Risorgimento, con The Passion Band.

È un gradito ritorno invece quello della “Kranebet Cocktail Competition 2019”, alla sua 2ª edizione: Bruno Vanzan presenta una sfida tra i migliori baristi dell’altopiano e della provincia di Vicenza, il 21 luglio.

In calendario, alla voce “imperdibile”, si trova la Festa del Prunno del 16 agosto. Appuntamento nell’omonima frazione, lungo la strada che da Asiago porta verso Bassano del Grappa, per una giornata di giochi, intrattenimento, musica e gastronomia. In serata la festa si sposta in piazza Carli, per l’elezione della Reginetta del Bosco, il concerto di musica dal vivo e lo spettacolo pirotecnico.

 

Infine, con il primo tiepido sole d’autunno arriva l’attesissimo Made in Malga, all’ottava edizione. I due weekend lunghi del 6-7-8 e del 13-14-15 settembre saranno l’occasione per assaggiare le specialità locali, acquistare formaggi di montagna, apprendere i segreti dei prodotti locali, scoprire vini e specialità dell’altopiano. E ancora, fare pic-nic nei prati, salire in quota per ammirare l’alba, divertirsi con una “caccia al tesoro” con tanto di mappa tra il borgo di Asiago e le malghe, da esplorare con lentezza, lasciandosi guidare dalla curiosità e dall’appetito.

 

Per maggiori dettagli: www.asiago.to

Potrebbe interessarti:

 A Follonica arriva I LOVE LEGO
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

A Treviso la mostra sull’ecologia “RE.USE”

Treviso. Dal 27 ottobre al 10 febbraio 2019 Treviso ospita la mostra “RE.USE. Scarti, oggetti, ecologia nell’arte contemporanea” a cura di Valerio Dehò. L’esposizione, composta da 87 opere di 58 ...
Vai alla barra degli strumenti