In autunno al Chiostro del Bramante di Roma la mostra Bacon, Freud, la Scuola di Londra

Print Friendly, PDF & Email

 

Cosa chiedo a un dipinto? Gli chiedo di stupire, disturbare, sedurre, convincere.

Lucian Freud


Il classicismo di Roma incontra la contemporaneità di Londra il prossimo autunno. Il Chiostro del Bramante è pronto a ospitare dal 26 settembre fino al 23 febbraio le opere due grandissimi esponenti della Scuola di Londra: Francis Bacon e Lucian Freud.


Si tratta di una mostra esclusiva in Italia: per la prima volta nel Belpaese i dipinti di questi maestri dell’arte contemporanea si incontrano all’interno del suggestivo edificio progettato da Bramante. Il percorso espositivo, curato da  lena Crippa, Curator of Modern and Contemporary British Art, Tate e organizzato in collaborazione con Tate, prevede accanto alle opere di Bacon e Freud, quelle più coeve di artisti quali Michael Andrews, Frank Auerbach, Leon Kossoff e Paula Rego.

Al centro della mostra è il #nofilter, il racconto senza filtri della vita e della condizione umana, fatta di male e bene, ombra e luce, eccessi, opposti. Varie le tematiche affrontate: gli anni della guerra e del dopoguerra, l’immigrazione, la miseria, ma anche l’introspezione, la ricerca, la voglia di riscatto, il ruolo della donna e il dibattito culturale.

Attraverso le oltre 45 opere esposte, tra dipinti, disegni e incisioni, si racconta la “School of London”, caratterizzata da artisti nati tra l’inizio del Novecento e gli anni Trenta, immigrati successivamente in Inghilterra per motivi di natura differente e che a Londra hanno trovato il loro habitat culturale e sociale: Freud scappa dalla Germania nazista, come Frank Auerbach; Bacon irlandese di nascita raggiunge Londra a quindici anni; Leon Kossoff ha origini russe ed ebraiche, Michael Andrews è nato in Norvegia e a Londra incontra Freud suo professore alla scuola d’arte; Paula Rego lascia il Portogallo per studiare pittura nelle scuole inglesi.

Il percorso espositivo è fatto di individui, luoghi e vita vissuta: il visitatore può cogliere l’anima di amici, amanti e figure isolate nei ritratti di Francis Bacon; le lotte personali e i momenti di di introspezione e tenerezza nella fotografia di Michael Andrews; la difficoltà di essere donna nell’arte di Paula Rego; il fascino di Londra nelle opere di Frank Auerbach e Leon Kossoff e l’aspetto psicoanalitico dell’arte di Lucian Freud nella serie di dipinti e disegni realizzati nel corso della sua lunga carriera.

Correlati alla mostra due progetti speciali di DART Chiostro del Bramante:

Per Bacon, Freud, la Scuola di Londra l’audioguida è affidata alla voce narrante di Costantino D’Orazio, storico dell’arte e saggista, che accompagna i visitatori in un percorso di approfondimento e in un viaggio nella Londra dell’epoca, raccontando non solo gli artisti e le opere, ma anche quei retroscena che rendono questo periodo molto affascinante.

A Enrico Maria Artale, tra i più promettenti giovani registi italiani, il Chiostro del Bramante ha affidato un cortometraggio per raccontare il progetto. Per la prima volta in Italia si affida l’interpretazione di una mostra un autore cinematografico con un’opera inedita, interpretata da Stefano Cassetti, Adamo Dionisi, Lucrezia Guidone e Sarah Sammartino. In My body and soul la pittura viene evocata attraverso la messa in scena di un istante immaginario che precede l’atto del dipingere. 

Informazioni

BACON, FREUD, LA SCUOLA DI LONDRA Opere della TATE
26 settembre 2019 – 23 febbraio 2020

ORARIO DI APERTURA

Da lunedì a venerdì 10.00 – 20.00 Sabato e domenica 10.00 – 21.00

(la biglietteria chiude un’ora prima)

APERTURE STRAORDINARIE:

1 novembre 10.00 – 21.00 | 8 dicembre 10.00 – 21.00 | 24 dicembre 10.00 – 17.00 | 25 dicembre 17.00 – 22.00 | 26 dicembre 10.00 – 21.00 | 31 dicembre 10.00 – 18.30 | 1 gennaio 10.00 – 21.00 | 6 gennaio 10.00 – 21.00 | la biglietteria chiude un’ora prima.

 

Potrebbe interessarti:

Con Visit Brescia alla scoperta del territorio attraverso “l’arte del fare”
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Cosa mangiare in America Latina

Gastronomia latino americana: carni alla brace argentina, tacos messicani, feijoada brasiliana, ceviche peruviano… I ristoranti che in Italia propongono questi cibi sono diventati popolari nei ...
Vai alla barra degli strumenti