Legge delega sul turismo, l’intervento di Assoturismo Confesercenti

Print Friendly, PDF & Email

Assoturismo Confesercenti: “settore dinamico ma serve innovare. Il ministero del turismo sia il primo passo del rilancio”. 


Assohotel, l’associazione che riunisce le imprese della ricettività Confesercenti, in audizione presso la X Commissione attività produttive alla Camera sul disegno di legge delega al Governo in materia di turismo, ha dichiarato che il settore alberghiero non ha tra le sue priorità l’individuazione di una nuova classificazione alberghiera, ma che il vero tema da affrontare nell’immediato è la previsione di un nuovo piano di riqualificazione del sistema ricettivo, e soltanto dopo aver riqualificato si potrà approdare al nuovo piano di riclassificazione.

Tra le richieste avanzate da Assohotel, merita l’attenzione l’introduzione del codice identificativo nazionale per tutta l’offerta turistica, comprese le locazioni turistiche a breve termine e le varie tipologie legate alla sharing economy, per contrastare il fenomeno dell’abusivismo, ma anche il rifinanziamento del Tax Credit e un piano di semplificazione normativa del settore. Il presidente di Assohotel Claudio Albonetti ha ribadito che “la normativa dovrà essere uniforme su tutto il territorio nazionale”.

Vittorio Messina, presidente di Assoturismo Confesercenti, a margine della presentazione del Piano sviluppo turismo di Ferrovie dello Stato Italiane, commentando le norme sul codice identificativo per tracciare gli affitti brevi contenute nel decreto crescita approvato dal Senato,  ha dichiarato che si tratta di un primo passo rilevante per intercettare quella parte di abusivismo presente nel settore, nonché una misura rivolta alle migliaia di imprese del comparto ricettivo. Secondo il presidente il codice è importante per dare una maggiore certezza nella disciplina delle strutture alberghiere ed extra alberghiere e porre fine a fenomeni di evasione fiscale e di concorrenza sleale.

 

 

 

 

Potrebbe interessarti:

Fipac – Confesercenti: vola il turismo “silver”. 77 milioni di presenze nel 2018

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti