Parte da Bruxelles la Tiramisù world cup 2019

Print Friendly, PDF & Email

Parte da Bruxelles la Tiramisù world cup 2019, la competizione che premia i cuochi amatoriali capaci di preparare il miglior tiramisù del mondo. Le finali a Treviso il 3 novembre 2019


A colpi di mascarpone, savoiardi, uova, zucchero e caffè, torna la sfida più golosa dell’anno: la Tiramisù World Cup 2019 (TWC), la competizione che incorona i cuochi amatoriali capaci di preparare il miglior tiramisù del mondo.

Giunta alla sua terza edizione, la TWC conta già centinaia di appassionati chef da tutto il mondo (rigorosamente non-professionisti), che si stanno allenando per sfidarsi nella preparazione del Tiramisù dalla ricetta originale: savoiardi, mascarpone, uova, zucchero, caffè e cacao; o del Tiramisù creativo (con la possibilità di aggiungere fino a tre prodotti e di sostituire il biscotto).

Le tappe dell’edizione 2019 saranno: Friuli Venezia Giulia, 21-22 settembre; City2 e Hilton Grand Place Brussels di Bruxelles, 11-12 e 14 ottobre; Treviso (1-2 novembre); Grand Final in centro a Treviso il 3 novembre 2019.

“Il primo evento, nel 2017, è stato un successo incredibile. Ogni anno abbiamo 600 concorrenti, con 600 ricette diverse di uno dei dolci più conosciuti al mondo”, ha raccontato Francesco Redi, organizzatore della TWC 2019, durante la presentazione dell’evento nella sede della Regione Veneto e di Unioncamere Veneto a Bruxelles. Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla manifestazione che ha fra le novità di quest’anno una tournée in Brasile per i vincitori in occasione della “Settimana della cucina italiana”. Fra l’11 e il 14 ottobre, Bruxelles sarà teatro (al centro commerciale City2 e all’Hilton Grand Place) delle selezioni europee per la coppa del mondo. I sei vincitori, tre nella categoria “ricetta originale” e tre in quella “creativa”, saranno ospiti delle semifinali che si svolgeranno a Treviso, patria del tiramisù, dall’1 al 2 novembre, prima del “Grand final” del 3.

“È importante esserci in eventi come questo per promuovere il ‘made in Italy’, perché dietro all’eccellenza del tiramisù ci sono prodotti e tutto un territorio che noi vogliamo tutelare e sostenere”, ha spiegato Mario Pozza, presidente di Unioncamere del Veneto. Presente all’evento di presentazione anche Marco Iacuitto, segretario generale della Camera di commercio italo-belga.

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti:

Trekking, il “Cammino nella Valle delle Abbazie” dell’Abruzzo teramano
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti