I piccoli centri delle Marche, proposta di itinerario

Print Friendly, PDF & Email

 

Proposta di itinerario da farsi nelle Marche.

 


Un viaggio insolito, che può essere organizzato in tutti i periodi dell’anno con preferenza in autunno e in primavera.

 

1° giorno: CASTELFIDARDO – MONTEFANO – OSIMO

Incontro in mattinata a Castelfidardo con la guidata turistica per la visita del Monumento nazionale delle Marche che ricorda l’annessione della regione al Regno d’Italia. Museo della Fisarmonica che conserva più di 350 trecentocinquanta esemplari di fisarmoniche. Al termine trasferimento ad un’importante cantina produttrice, dove sarà possibile visitare le vigne e le linee produttive del Verdicchio dei Castelli di Jesi e del Rosso Conero, entrambi vini Doc della zona
Pranzo in cantina con degustazione
Trasferimento a Montefano piccolo borgo mantiene le caratteristiche dei borghi medievali; passeggiata nel centro alla scoperta di vicoli e angoli unici nella splendida cornice delle colline marchigiane. Breve sosta al Teatro “La Rondinella”. Trasferimento in hotel a Osimo o dintorni – Cena e pernottamento.

2° giorno: OSIMO – FILOTTRANO – POLVERIGI

Incontro con la guida in albergo. Visita del centro storico di Osimo: Palazzo Comunale con state romane, Duomo di San Leopardo, il Battistero, il Lapidarium e lo splendido Belvedere da cui si possono ammirare i Sibillini fino al Gran Sasso, il Teatro Storico La Nuova Fenice con il suo pregevole sipario storico opera dello scenografo Alfonso Goldini.
Pranzo libero
Tasferimento a Filottrano per la visita del centro storico: la chiesa di Santa Maria Assunta con pregevole tele del francese Stefano Procelle e del fiammingo Ernest Van Schyack. Breve visita al museo del Biroccio presso il Palazzo Palazzo Spada-Lavinj-Lucetti. Filottrano vanta anche aziende manifatturiere dell’abito da uomo, famose in tutto il mondo. Ci sarà anche la possibilità di visitare alcuni spacci aziendali (sartoriali). Rientro in hotel ad Osimo, passando per Polverigi, dove è prevista una sosta in un’azienda casearia per degustare e acquistare i formaggi tipici della zona come il pecorino e il barzotto, prodotti ancora secondo i metodi tradizionali – Rientro in hotel, cena e pernottamento

3° giorno: GROTTE DI FRASASSI – SERRA SAN QUIRICO – AGUGLIANO

Prima colazione in hotel e trasferimento alle Grotte di Frasassi, che si caratterizzano per un insieme di percorsi sotterranei. Il complesso è formato da una serie di grotte di cui la prima, visitabile dall’attuale ingresso, è l’Abisso Ancona, enorme cavità che ha un’estensione di 180 x 120 m e un’altezza di 200 m.

Pranzo a Serra San Quirico, piccolo borgo mediale all’interno del Parco della Gola della Rossa.

Dopo il pranzo trasferimento a Agugliano, cittadina famosa per la tradizione del gelato artigianale che ospita anche un Festival Internazionale.

 

 

 

Potrebbe interessarti:

L’Itinerario della Bellezza nella provincia di Pesaro Urbino, concerti e spettacoli al mare e nei borghi
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti