Toscana, 7 tappe per 7 borghi: parte la quinta edizione di “Un’altra estate”

Print Friendly, PDF & Email

Toscana, il 18 luglio parte la quinta edizione di “Un’altra estate”: un itinerario di 7 tappe per 7 borghi simbolo della regione, per scoprire il territorio attraverso racconti, spunti e aneddoti di chi lo conosce davvero. Il tutto condito da piatti e prodotti della tradizione locale. La prima tappa sarà all’isola del Giglio, chiude l’itinerario Marina di Campo il 5 settembre con il Gelato festival


In arrivo l’edizione 2019 di Un’altra estate, iniziativa della Regione Toscana e del quotidiano Il Tirreno realizzata con il supporto di Toscana Promozione Turistica e la collaborazione di Fondazione sistema Toscana, di Vetrina Toscana e della Federazione europea itinerari storici culturali turistici, con l’obiettivo di valorizzare la destinazione turistica e i prodotti enogastronomici locali. «E’ un modo per animare l’estate coinvolgendo le tante realtà del territorio e per raccontare la Toscana autentica», ha aggiunto l’assessore Ciuoffo, che ha ringraziato il quotidiano Il Tirreno per la parte attiva svolta nella realizzazione di questo progetto.

«Lo scopo è difendere i nostri borghi, valorizzarli, metterli al centro di un sistema virtuoso che può avere ricadute positive», ha affermato il direttore del Tirreno, Fabrizio Brancoli, che ha anticipato che «il giornale proporrà attraverso non solo l’edizione cartacea ma anche con quella on-line ed i social, attraverso i video e tutti gli strumenti di comunicazione, una costante informazione sull’evento, proprio al fine di valorizzare i borghi e i paesi coinvolti».

«La velocità con cui la Costa Toscana sta recuperando l’inizio ritardato della stagione estiva causato da 50 giorni di maltempo – ha commentato il direttore di Toscana Promozione Turistica, Francesco Palumbo -, è la dimostrazione della grande attrattività che ha il nostro litorale con il suo entroterra. In particolare per quanto riguarda il turismo interno e quello provenienti dalla Germania e dal Nord Europa. Un turismo che chiede sempre di più una proposta turistica che faccia sentire partecipi di uno stile di vita; che renda i viaggiatori protagonisti di esperienze che gli permettano di essere meno “ospiti” e più “cittadini temporanei”. Manifestazioni come Un’altra estate vanno proprio in questa direzione, proponendo itinerari che permettono di diversificare l’offerta turistica con nuovi prodotti, in primo luogo legati all’outdoor, in grado di soddisfare una domanda internazionale che chiede innovazione».

Ma che cosa è, in concreto, la manifestazione Un’altra estate? È un itinerario di sette tappe in sette borghi diversi, ognuno a suo modo simbolo della Toscana, durante il quale piazze e panorami faranno da cornice a piatti e prodotti della tradizione locale, veri protagonisti della kermesse.

Sarà l’isola del Giglio con i suoi panorami e le sue suggestioni a inaugurare la rassegna, per lasciare poi spazio alla Camaiore medievale, quindi a Casciana e alle sue acque termali, a Lamporecchio e all’inconfondibile profumo del brigidino, a Lajatico e al suo rapporto con l’arte e a Bibbona e al suo legame con l’origine etrusca, per finire in bellezza con un’altra isola, l’Elba, dove sarà dato spazio a Marina di Campo e ai suoi sapori di mare.

Gli ospiti istituzionali faranno gli onori di casa e lasceranno spazio ai conoscitori del territorio, che racconteranno storie, curiosità, aneddoti e offriranno spunti per vivere la Toscana attraverso sapori e segreti della cucina di ieri e di oggi. Ogni evento sarà preceduto da passeggiate o visite guidate della durata di circa trenta minuti finalizzati a far scoprire i borghi e i luoghi di particolare interesse connessi ai temi delle serate, con la guida di testimonial d’eccezione.

Gli eventi si terranno in fascia preserale, a partire dalle ore 18.30, e termineranno intorno alle 20.30, con l’eccezione della tappa dell’isola del Giglio dove l’orario sarà posticipato alle 19.
Il pubblico potrà trovare anche un desk d’accoglienza con personale a disposizione per informazioni e materiale promozionale sulla Toscana e i luoghi da visitare.

La partenza, dunque, sarà il 18 luglio dall’isola del Giglio, per fare rotta nelle tappe successive verso Camaiore il 25 luglio, Casciana Terme il 1° agosto, Lamporecchio l’8 agosto, Lajatico il 22 agosto, Bibbona il 29 agosto ed infine Marina di Campo il 5 settembre, dove sarà presente anche il Gelato festival con i suoi stand per le degustazioni di gelato artigianale.

Se vi occorrono più informazioni scriveteci a redazione@tgtourism.tv

Fonte: Toscana Promozione Turistica

Potrebbe interessarti:

Enoturismo: con le “wine experiences” la Toscana si lancia al 5.0
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti