Lampedusa, turista si arrampica su costone: ferito per una caduta massi, rischia una multa

Print Friendly, PDF & Email
Lampedusa

 


Lampedusa. Un turista di 52 anni è salito su una scogliera tra l’isola dei Conigli e la Tabaccara, provocando un piccolo smottamento e poi soccorso dai vigili del fuoco. L’uomo rischia una multa.


Sarà molto probabilmente multato il turista di 52 anni salito sulla scogliera nell’area della Tabaccara, a Lampedusa, provocando un piccolo smottamento e poi soccorso dai vigili del fuoco perché per lo spavento era salito più in alto e non riusciva a scendere.

Gli operatori della Riserva sottolineano che è vietato arrampicarsi, allontanarsi dai sentieri, prelevare piante, animali e rocce, nonché avvicinarsi a meno di 100 metri dai costoni rocciosi. Tutto il costone, infatti, è interdetto per rischio frane e c’è la segnaletica di divieto. Secondo la moglie del turista l’uomo sarebbe salito per scattare delle fotografie ma alcuni tra i soccorritori sostengono che lo avrebbe fatto per cospargersi il corpo di argilla, una pratica vietata ma molto diffusa nella zona. Inoltre la guardia costiera sta valutando a quale distanza dalla costa si è avvicinato il barchino col gruppo di turisti a bordo.

Non c’è stata alcuna frana ma solo la caduta di terriccio nella parete della Tabaccara che non sovrasta la spiaggia dell’isola dei Conigli, perché una coppia si stava arrampicando e gli è scivolato il terreno sotto ai piedi. L’allarme ci ha fatto scattare ma è stato ingigantito”. Lo dice il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, spiegando le ragioni dell’allarme, che si è ingigantito, sull’isola. “Quattro turisti si sono avvicinati con un barchino – aggiunge – poi sono arrivati ai piedi del costone. Uno sarebbe salito, la moglie lo avrebbe cominciato a seguire mentre due ragazzi sono rimasti vicino al mare. I due che stavano salendo si sono spaventati per il terriccio che gli sfuggiva sotto ai piedi e hanno chiamato i vigili del fuoco.

L’accesso all’isola dei Conigli non è mai stato chiuso. “Il comune di Lampedusa l’anno scorso ha fatto uno studio, il Pai, che segnala tutti i punti critici nel territorio dell’isola e dove bisogna intervenire. Giace su una scrivania alla Regione e non l’hanno e neanche guardato tant’è che quest’anno hanno riproposto la stessa ordinanza del 2017 in cui viene dichiarata tutta Lampedusa zona a rischio”, dice il sindaco di Lampedusa Totò Martello. “Sulla spiaggia dell’isola dei conigli – aggiunge – il comune non ha competenza in quanto ricade nella riserva orientata ed è di competenza della Regione e di Legambiente in qualità di ente gestore. Sarebbe però ora che s’intervenisse. Anche perché oggi si è trattato di una cosa da nulla ma bisogna evitare eventuali disgrazie”.

Fonte: ANSA

Potrebbe interessarti anche:

Cilento, l’escursionista francese Simon Gautier trovato morto in un burrone
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Norwegian: speciale Festa del Papà

Regalo speciale per la Festa del Papà? Con Norwegian è possibile prenotare voli verso grandi capitali europee e non a prezzi convenienti:  Milano – Stoccolma ...
Vai alla barra degli strumenti