Le dieci spiagge più belle di Maiorca

Print Friendly, PDF & Email

Autore: Claudio Camarda – Ceo di Fly and Grow


A Maiorca si apprezzano vari tipi di spiagge: caraibiche, di origine calcaree, di sabbia fine e rosa, spiagge con sabbia nera.


Le Isole Baleari sono una delle destinazioni più scelte dai turisti provenienti da ogni parte del mondo e soprattutto Maiorca, l’isola che con più di 550 km di costa ha spiagge e cale tra le più belle al mondo.
Durante il 2018, secondo le stime del Govern Illes Baleares, il numero di turisti nelle isole ha fatto segnare un record storico con più di 16.596.194 turisti, di cui la maggior parte nell’isola di Maiorca con 11.954.851 visitatori.

Stilare una classifica sulle spiagge ideali è difficile, il blog Fly and Grow ha selezionato quelle che devono necessariamente essere visitate sia per bellezza dei luoghi che per i paesaggi da sogno e raggiungibili da terra, con passeggiate più o meno lunghe.

 

Calo d’es Moro
Una cala nascosta nel villaggio di Santanyi, tra Cala Llombards e Cala S’Almunia. La cala più bella di Maiorca, secondo gli stranieri e non solo. E’ una perla nel mezzo dei pini e del lentisco. Un poco difficile l’accesso, non è fra le più ampie in grandezza (100 x 50 metri). Il paesaggio è meraviglioso con le sue differenti tonalità di azzurro del mare, veramente cristallino, e il colore verde delle colline, sono proprio da cartolina.

Cala Varques
Una spiaggia per chi ama stare in solitudine, o condividere la spiaggia con poca gente. Situate nella zona est di Maiorca, questa cala non è facilmente visibile dalla strada. Per arrivare bisogna camminare almeno una trentina di minuti per raggiungere questo paradiso naturale. Arrivati si rimarrà a bocca aperta, tra un anfiteatro roccioso e una fitta vegetazione verde. Il contrasto tra i colori verde e marroni della flora e fauna, farà risaltare il colore turchese dell’acqua.

Sa Calobra
Una delle spiagge più iconiche della isola di Maiorca per la sua posizione. Prima di arrivare, si attraversa una strada di montagna con una serie di curve, alcune di queste a nodo di cravatta, con una vista panoramica unica. La cala di Sa Calobra si trova circondata tra due montagne, e l’ingresso a mare è qualcosa di spettacolare, fra due grandi impianti rocciosi. Per i più avventurosi, si può scendere alla spiaggia di Sa Calobra, attraversando un percorso montano (6km), fino a giungere alla fine del torrente Pareis, che si trova a lato della spiaggia.

Es Trenc
E’ una delle spiagge più lunghe di Maiorca, con tre chilometri di sabbia finissima e bianca, e il colore dell’acqua azzurro turchese che ricorda le spiagge dei Caraibi. Nel corso degli anni è diventata il simbolo delle lotte ecologiste contro l’urbanizzazione selvaggia. Questa spiaggia è molto affollata durante i periodi estivi, con una serie di parcheggi a pagamento il cui scopo sarebbe quello di scoraggiare i vacanzieri e quindi preservare la zona il più possibile.

Cala Mondragó e Cala S’Armador
Per gli indecisi tra mare e montagna, questo è il posto adatto per godersi la natura. Le due cale connesse fra di loro da un sentiero fanno parte del Parque Natural de Mondragó, una riserva naturale protetta, più volte insignita come Bandiera Blu, per la migliore spiaggia. La spiaggia soffice, bianca e finissima, non ha nulla da invidiare alle spiagge tropicali e le acque protette del mare, limpide e cristalline, faranno apprezzare la fauna marina senza l’utilizzo della maschera.

Cala Torta e Cala Mitjana
Due cale nell’isola di Maiorca, che si trovano nella zona nord dell’isola, nel villaggio di Artà. Entrambe le cale non sono di facile accesso, prima di arrivare si deve attraversare la collina attraverso una serie di curve, che portano a un ultimo chilometro su una strada sterrata. Il colore turchese dell’acqua si mischia con la sabbia di colore rosa, che ricorda molto quella della Sardegna. Cala Mitjana, collegata anche da un sentiero che si attraversa da Cala Torta, si caratterizza per il suo mare cristallino.

Cala Formentor
Prima di arrivare nella Playa de Formentor, bisogna fermarsi al Mirador des Colomer, un luogo naturale dove la scogliera si erge a picco sul mare in uno scenario meraviglioso. La discesa verso Cala Formentor è un incanto tra una flora e fauna unica della zona e con uno dei punti panoramici migliori dell’isola, il Faro di Formentor. La Playa de Formentor, non è tanto grande, la sua particolarità è il cambio di colore durante il giorno grazie alle sue colline verdi e le calme acque cristalline che donano una vista mozzafiato. Per ammirare tutta la bellezza della zona dall’alto, bisogna fermarsi al Cap de Formentor.

Cala Deia
Cala Deià è una piccola cala, poco lontana dal famoso villaggio di montagna, Deià, nel cuore della Serra de la Tramuntana, zona patrimonio dell’Unesco. La spiaggia è larga circa 70 metri ed è principalmente composta da sassi e grandi rocce. La gente ama sdraiarsi sulle scogliere per prendere il sole, e nuotare tra le acque trasparenti di colore verde, grazie ai colori della fauna marina, e circondati da un maestoso paesaggio montuoso, tra case di pietra e ottimi ristoranti. Proprio in questa ultima cala si trova il ristorante Ca’s Patro March uno dei più vecchi dell’isola.

Cala Sa Nau
Situata nel comune di Felanitx, è una delle spiagge più belle della zona. Cala Sa Nau è una spiaggia molto piccola, che permette una grande privacy dato il poco numero di persone che la raggiungono. La cala dotata di tutti i comfort, tra un’insenatura rocciosa, si trova a lato dell’altra meravigliosa Cala Ferrera, raggiungibile attraverso la montagna. La spiaggia ha fatto da cornice per vari set di film e spot pubblicitari.

Es Coll Baix
Una spiaggia da veri local, poco conosciuta dai turisti, prevede un cammino di circa una quarantina di minuti nel quale si attraversa un bosco di pini. La spiaggia è formata da piccole pietre di colore nero che danno un carattere speciale alla zona. La spiaggia vergine è frequentata solo ed esclusivamente dai la popolazione locale, oppure dai passeggeri dalle barche che si ancorano nella zona.

 

 

Potrebbe interessarti:

Alla scoperta degli itinerari del vino a Maiorca
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti