Roma: presto al Macro in esposizione le opere di Daniele Bongiovanni

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Un nuovo progetto porta Daniele Bongiovanni in mostra in Italia. Il pittore dopo alcune imminenti esposizioni che si terranno ancora una volta negli Stati Uniti, farà ritorno a Roma, per la realizzazione di un particolare percorso in divenire che nella sua prima fase verrà ospitato al MACRO.


Dal 4 all’11 novembre l’artista italiano sarà impegnato presso il Museo di Arte Contemporanea di Roma all’interno del già rinomato programma sperimentale #Atelier. Luogo-concetto in cui gli autori entrano in contatto con le dinamiche del museo/studio progressivo, e dove le fasi di realizzazione dell’opera d’arte sono più che fondamentali, in quanto opera stessa.

Bongiovanni in questo contesto darà vita a una versione totalmente narrativa del suo lavoro, una ”trama” che metterà in primo piano il valore della progettazione e della creazione. Le opere, pensate come progetto installativo/site-specific, non autonome, si collegheranno ugualmente, in termini di poetica, alle peculiarità che caratterizzano la sua pittura: il candore della configurazione dei soggetti, le illusioni cromatiche e la resa della luce fuori dal comune. Spazi naturali e sublimi, apparentemente interminabili, perché celati da bagliori fuorvianti.

Daniele Bongiovanni è l’artista dei cieli bianchi. Ha studiato Arti visive nella sua Sicilia, dove ha conseguito la laurea magistrale con il massimo dei voti e lode presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. Nel corso della sua carriera realizza diversi cicli tematici, che presenta, in musei e gallerie, nelle maggiori città italiane ed estere, tra cui: Milano, Roma, Torino, Parigi, Londra, Liverpool, Las Vegas, New York, Melbourne, Seul. Espone anche nelle principali manifestazioni di arte contemporanea, tra cui più edizioni della Biennale d’Arte di Venezia.

Tra le principali mostre personali si ricordano: Liquido/Sophia, MACIA – Museo d’Arte Contemporanea Italiana in America (2007); Collezione Pelle Sporca, Università Ca’ Foscari Venezia (nell’ambito della 53. Biennale, 2009); Mundus, CD Arts Gallery a Lugano (2016); Mundus Other, Centro Svizzero di Milano (2016); InEtere, Palazzo della Luce a Torino (2016); Aesthetica Bianca, Ambasciata d’Italia a Londra (2017); Exist, Palazzo Broletto di Pavia (2018); Con Pura Forma, Raffaella De Chirico Arte Contemporanea a Torino (2019).

Ha inoltre esposto presso: Fondazione Whitaker a Palermo (2013); CS Gallery di Caroline Springs, Victoria (2015); Dublin City University (2015); Palazzo Bollani a Venezia (2015); LCB Depot a Leicester (2015); Centro Documentazione ”Amedeo Modigliani” di Colle di Val d’Elsa (2015); MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma (2016); 57. Biennale d’Arte di Venezia (2017); RISO – Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia (2017); MACA – Museo Arte Contemporanea Acri (2017); Palazzo Sant’Elia di Palermo (2018); Museo Tecnico Navale della Spezia (2018), etc.

Potrebbe interessarti:

 Vueling è la prima compagnia aerea in Europa che permette check-in e pagamenti tramite l’assistente virtuale di Google

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti