Verso i viaggi privati nello spazio: si lavora sull’aggancio per le navette private alla Stazione Spaziale

Print Friendly, PDF & Email
Stazione spaziale

 


Al via oggi 21 agosto la passeggiata spaziale che prepara il futuro per installare sulla Stazione Spaziale le strutture d’aggancio per le navette private. Diretta streaming sul canale Scienza e Tecnica dell’ANSA, a partire dalle 14:00. A bordo anche l’astronauta italiano Parmitano.


Tutto pronto per la passeggiata spaziale che prepara il futuro, con l’installazione sulla Stazione Spaziale (Iss) delle strutture per l’aggancio delle navette per gli astronauti costruite dai privati SpaceX e Boeing. A uscire sono gli americani Nick Hague e Andrew Morgan che, indossate le tute, a partire dalle 14:20 italiane, inizieranno l’attività extraveicolare. E’ possibile seguire in diretta streaming il loro lavoro in orbita sul canale Scienza e Tecnica dell’ANSA, a partire dalle 14:00.

Della durata di circa sei ore e mezza, è la prima passeggiata spaziale della Expedition 60, di cui fa parte anche l’astronauta italiano dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), Luca Parmitano, in orbita dal 20 luglio. Mentre i suoi colleghi lavoreranno all’esterno della Stazione Spaziale, AstroLuca sarà impegnato in una serie di esperimenti a bordo, come lo studio dei batteri e del differenziamento cellulare in orbita, nell’ambito della missione Beyond dell’Esa, iniziata il 20 luglio 2019. Nei prossimi mesi anche lo stesso Parmitano potrebbe essere protagonista di una o più passeggiate spaziali, dopo quelle della missione Volare del 2013, una delle quali da brivido.

 

Tutto il necessario per installazione la nuova struttura di attracco Ida 3 (International Docking Adapter-3) per le future navette private è arrivato sulla Stazione Spaziale a bordo della capsula Dragon della SpaceX, che il 28 luglio 2019 ha portato sulla Stazione Spaziale rifornimenti e attrezzature scientifiche. Il nuovo attracco, conclude la Nasa, “aprirà sempre di più la Stazione Spaziale ai voli commerciali, favorendo lo sviluppo di una robusta economia dello spazio nell’orbita bassa terrestre”.

Il 15 novembre è attesa la navetta Crew Dragon della SpaceX, in un volo di prova con i veterani Bob Behnken e Douglas
Hurley: una breve visita perchè il 22 novembre la navetta e il suo equipaggio dovranno rientrare sulla Terra. Poi e’ attesa la Starliner della Boeing, che dovrebbe agganciarsi alla Stazione Spaziale il primo dicembre; anche qui a bordo tre veterani come Mike Finke, Nicole Mann e Chris Ferguson.

Fonte: ANSA

Potrebbe interessarti anche:

Turismo spaziale: il 75% degli italiani partirebbe per un viaggio nello spazio
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti