Controvento a bordo di una leggenda, proposta di itinerario

Print Friendly, PDF & Email

Il viaggio on the road, con la libertà di guidare un’auto d’epoca da mito, lungo le strade meno battute, a partire da 9 splendide località italiane, con Slow Drive.


Ci sono strade che vanno percorse con il vento tra i capelli e con la voglia di perdersi. Strade talvolta sconosciute, strade che di solito non si vogliono intraprendere pensando di arrivare tardi alla meta, e che invece sono li, leggere, ad attendere i viaggiatori che il tempo non vogliono controllarlo, pronti a cercare nuovi punti di vista, i profumi più intensi, i paesaggi più emozionanti, nuovi orizzonti. Viaggiare è come vivere oltre il tempo e in posti sempre nuovi con Slow Drive, azienda specializzata nel noleggio libero di auto d’epoca, senza conducente, che nelle sue 9 sedi sparse in tutto il Nord e Centro Italia, mette a disposizione mitiche vetture d’epoca, per viaggi vintage guidati dalla curiosità della ricerca. A bordo di una fiammeggiante Alfa Spider o su originali Maggiolini cabriolet, ogni itinerario Slow Drive diventa un’esperienza indimenticabile, da condividere magari con una persona speciale. Si può partire da Torino, Parma, Lago di Garda, Lago di Como, Padova, Firenze, Savona e Verona e scegliere l’auto preferita da un ricco parco macchine. Così, per un’intera giornata, ma anche per più giorni, si va alla scoperta dei più bei itinerari, dove le strade si perdono e si ritrovano tra borghi suggestivi, laghi e vette, città d’arte, vigneti e buon cibo. A consigliare i percorsi più originali ci pensa Slow Drive, che per rendere l’esperienza ancora più particolare invia a casa dei viaggiatori un kit vintage con guantini da guida e occhiali da sole. Per partire controvento, con leggerezza.

Le meraviglie del Lago di Garda, i borghi, i castelli e i panorami che si aprono percorrendo i contorni delle sue acque, si scoprono a bordo di una delle 22 vetture d’epoca della sede Slow Drive di Padenghe sul Garda. Tra i tour consigliati guidando una Trimph Spitfire 1500 del 1978, una Porsche 944 S2 Cabriolet del 1989, un’Alfa Romeo Duetto Aerodinamica del 1983 o un VW Maggiolino Cabriolet bianco del 1970 c’è il giro del Lago di Garda, che conduce tra i paesini del Garda Bresciano come Monica del Garda, la terra del Chiaretto, Manerba del Garda ed il porto di San Felice del Benaco, che racchiude tutte le bellezze del posto in un panorama unico. L’itinerario prosegue poi verso Salò e al Vittorale degli Italiani, raggiunge Gardone Riviera, e continuando a seguire le strade che costeggiano il lago e fermandosi ad ammirare e conoscere ciò che più incuriosisce, si arriva a Peschiera del Garda e Sirmione con le sue terme, per poi raggiungere Desenzano Del Garda. Il prezzo per una giornata è a partire da 200 euro.

 

Sognando il Lago di Como

Tra i monti rocciosi bagnati dal Lago di Como, i boschi, i paesi in pietra, le città d’arte, il viaggio sulla mitica Alfa Romeo Duetto 4° Serie del 1991 si fa romantico e sognante. Slow Drive consiglia di partire da Como, fermandosi a visitare i suoi monumenti, il centro storico dalle mura medievali e le torri, per poi spingersi alla ricerca delle ville antiche lungo le rive del Lago. Villa Carlotta ospita le opere di Canova, il Tempio Voltiano invece i cimeli dello scienziato Alessandro Volta. Percorrendo le rive del ramo meridionale del Lago, fino a Lecco, si attraversano paesini e paesaggi naturali imperdibili. Da Tremezzo, si sale con l’Alfa Romeo sul traghetto per Bellagio, arroccato su un promontorio a metà tra i 2 rami del Lago, per poi ricominciare a guidare lungo le rive fino a Malgrate, chiamata la Venezia del Lario, fare tappa a Lecco e poi a Varenna, dove godersi una romantica passeggiata sospesi tra le rocce e l’acqua fino al cuore del paese. Prezzi a partire da 350 euro per un giorno.

 

On the road tra i Castelli di Parma e Piacenza

È la terra dei castelli e della gastronomia d’autore. Per esplorarla con lentezza, si può partire dalla sede Slow Drive di Parma, scegliendo di salire a bordo di un leggendario VW Maggiolino Cabriolet del 1970 oppure su una bellissima Triumph Spitfire 1500 del 1978. Tra i diversi itinerari che si possono seguire partendo dalla Capitale Italiana della Cultura 2020, c’è il giro tra i castelli del ducato di Parma e Piacenza. Le strade conducono alla Reggia di Colorno, con le sue 400 stanze e i giardini francesi, alla particolare Rocca San Vitale di Fontanellato, che presenta ancora il fossato pieno d’acqua e custodisce l’unica camera ottica d’Italia, oltre ad una sala dipinta dal Parmigianino. Il Parmense è anche il territorio in cui è vissuto Giuseppe Verdi, il maestro della musica che qui ha lasciato tracce e storie molto interessanti. Cercare i suoi luoghi è un’altra esperienza da vivere, per poi continuare nella scoperta di fortezze e borghi. Sulle colline piacentine da non perdere è il Castello di Gropparello con il suo Parco delle Fiabe e poi il borgo medievale di Castell’Arquato, senza dimenticare una tappa a Salsomaggiore Terme. Prezzo a partire da 300 euro al giorno.

 

Viaggio d’epoca tra vigneti e tartufi

Ci sono 6 auto rombanti e favolose spider da scegliere nella sede torinese di Slow Drive. La città della Mole è un punto di partenza strepitoso per esplorare i vigneti delle Langhe patrimonio UNESCO, le località alpine, le Ville Sabaude, assaporare vini d’autore e tartufi. Guidando una MG A Roadster del 1962 o una favolosa Fiat 500 R del 1975 con partenza da Torino, si incontra lungo la strada la Palazzina di Caccia di Stupinigi, una delle dimore di casa Savoia conservate con maggior cura, poi continuando verso sud una tappa imperdibile è il Castello di Racconigi. Il percorso può proseguire fino ad Alba, in cui perdersi tra botteghe, pasticcerie, e assaporare i tartufi nel suo centro storico medioevale. E poi fino a Barolo, con i suoi antichi vicoli e le cantine da cui nascono vini pregiati. Il Castello della cittadina ospita il Museo del Vino e dai suoi torrioni la vista sui vigneti è magica. Il prezzo per il noleggio dell’auto d’epoca è a partire da 200 euro.

 

Viaggiare vintage tra città d’arte e parchi naturali, da Verona

Da Verona si aprono itinerari diversi tra città d’arte, come Padova e Vicenza, o percorsi nella natura dei Colli Berici e del parco regionale dei Colli Euganei. La scelta dell’auto vintage da guidare verso le mete preferite è davvero ampia. Slow Drive ha due sedi a Verona, una a Bevilacqua con 14 vetture, tra cui Spider, Maggioloni Cabriolet, Cadillac, Corvette e Jaguar, e altre 10 auto nella sede di Verona Nord. L’altra sede –novità 2019 – a Negrar, in Valpolicella, con 10 auto, tra cui un bus VW T2 9 posti. Per un viaggio tra gastronomia, arte e natura, il consiglio è di immergersi nella campagna raggiungendo Cologna Veneta, nota per la lavorazione e produzione del mandorlato. O magari raggiungere Borghetto, in cui pranzare con i tortellini di Valeggio. Poi, vale la pena spingersi fino ai Colli Euganei e ad Arqua Petrarca, il borgo medievale che ospita la casa di Francesco Petrarca, oppure scegliere di dirigersi tra le terre del vicentino, dove si innalzano i Colli Berici. Dalla romantica città di Romeo e Giulietta è facile perdersi tra le strade che si inoltrano nei vigneti della Valpolicella e proseguire fino alla bellissima Mantova e al Parco del Mincio. Il prezzo è a partire da 200 euro per un giorno.

 

Lungo le strade delle Ville Venete

A Padova, Slow Drive custodisce 9 gioielli d’epoca tra cui le rosse Alfa Romeo Duetto coda tronca del 1974, la Triumph Spitfire IV del 1971 e la Fiat 124. Un itinerario consigliato è il tour delle ville venete, disseminate tra il padovano, Vicenza, Treviso e Rovigo. Sono meraviglie del Rinascimento, case nobiliari di campagna preziose e Patrimonio dell’Umanità UNESCO, da scoprire seguendo la via che percorre la Riviera del Brenta. Tra queste, da non perdere sono Villa Contarini a Piazzola sul Brenta con il suo parco e Villa Pisani Bolognesi Scalabrin a Vescovana, in cui ammirare bellissimi affreschi. Il prezzo è a partire da 200 euro.

 

Sui luoghi di Leonardo e del genio fiorentino su 4 ruote leggendarie

Nell’anno dedicato a Leonardo da Vinci, compiere un viaggio a bordo di un’auto storica tra i luoghi del genio fiorentino, le terre dell’intuito e della lingua, è un’esperienza unica. Si parte da Firenze, dove Slow Drive lascia scegliere il noleggio tra 7 fantastiche vetture, come le spider, la Fiat 500 del 1973 e la Citroen 2CV del 1985. Il percorso comincia lungo i tornanti che dal cuore della città portano a piazzale Michelangelo, da cui la vista è impagabile, per proseguire nella campagna toscana e scorgere piccoli borghi medievali. Si arriva a Vinci, il luogo natale di Leonardo, dove visitare la sua casa e il museo a lui dedicato, per continuare fino al suggestivo borgo di Certaldo, dove c’è la casa di un altro importante personaggio: Boccaccio. Da visitare la sua abitazione e il Palazzo Pretorio, nei cui spazi verdi c’è il giardino giapponese ideato dall’artista Hidetoshi Nagasawa. Attraversando prati verdi e scorci affascinanti si arriva a San Giminiano, il borgo medievale delle torri tutelato dall’UNESCO. Al ritorno una tappa imperdibile è San Vivaldo, che con il bosco è stato trasformato in una piccola Gerusalemme. Il prezzo per il noleggio è a partire da 200 euro.

 

Una spider e il mare ligure da punti di vista esclusivi

Il mare ligure da punti di vista esclusivi, vagando a bordo di una decappottabile da mito o una spider rosso fiammante. Il punto di partenza è Savona, dove Slow Drive invita a salire sui sedili vintage di un’Alfa Romeo Aerodinamica del 1985, oppure su un VW Maggiolone Cabriolet del 1977 per scoprire i borghi liguri che si affacciano su acque cristalline e paesaggi. Si percorre la Via Aurelia verso ponente per raggiungere il borgo saraceno di Varigotti, percorrendo l’emozionante tratta del Malpasso. Dopo la visita al paese si continua in direzione Finalborgo, uno dei Borghi più belli d’ Italia, per poi giungere a Gorra ed infine a Verezzi. Da qui si snodano tornanti vista mare. Raggiunta la Via Aurelia, ci si dirige verso levante fino a Finalpia e si imbocca la strada che ci porta all’altipiano de Le Manie. Dopo una pausa rilassante nel verde, la strada ci porta passando dal “Passu du Ventu”-Voze all’ antica Repubblica Marinara di Noli, con un bellissimo castello e il centro storico medioevale racchiuso dalle mura. Il prezzo è a partire da 300 euro.

 

Potrebbe interessarti:

Week end nella Puglia sconosciuta: un itinerario dall’Alta Murgia alle gravine
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti