Leonardo e il volo a Vigevano: un’avventura tra terra e cielo

Print Friendly, PDF & Email

La storica cornice del Castello di Vigevano (Pavia) ospiterà il progetto “Leonardo e il volo: un’avventura tra terra e cielo” con una serie di appuntamenti da non perdere, a partire dall’inagurazione della mostra oggi 7 settembre.


L’intuizione e la sperimentazione di Leonardo da Vinci nello studio del volo in campo meccanico e aerodinamico sono stati essenziali in questi 500 anni per sviluppare questa scienza e tramutare le riflessioni  di Leonardo in pura realtà.

Il cielo, nuova frontiera dell’umanità, rappresenta per Vigevano un tema da elaborare e sfruttare, per la particolare devozione che Leonardo ebbe per la Lombardia, regione in cui effettuò  i suoi studi sul volo degli uccelli e sulla resistenza dell’aria.

Nasce così il progetto “Leonardo e il volo: un’avventura tra terra e cielo” che dal 7 settembre si svilupperà attraverso più appuntamenti per spiegare al visitatore le tappe di un progresso che in cinque secoli ha portato in alto il pensiero di Leonardo.

L’iniziativa, promossa dall’Aviosuperficie Leonardo da Vinci di Vigevano rappresentata dal suo Responsabile Com.te Gustavo Saurin in collaborazione con l’Assessore della Cultura del Comune di Vigevano Riccardo Ghia, nasce dalla volontà di creare una relazione tra la passione per l’aviazione e l’interesse nei confronti del volo grazie a un intenso studio da parte di Leonardo, testimoniato da appunti e progetti disseminati all’interno di diversi suoi manoscritti, coniugandoli con la finalità di celebrare Leonardo da Vinci e quella di offrire un contributo culturale alla cittadinanza.

L’Aviosuperficie si avvarrà della collaborazione dell’Aeronautica Militare e di Enti aeronautici: Volandia/Fondazione Museo dell’Aeronautica, Sorveglianza Aerea Territoriale, Associazione culturale “La Città Ideale”, Progetto Volare Sicuri e l’Aeroporto di Cameri.

Il progetto si aprirà sabato 7 settembre alle ore 10:00 con l’inaugurazione della mostra “Leonardo e il Volo” presso la Sala del Duca all’interno del complesso monumentale del Castello Sforzesco e sarà aperta al pubblico fino a lunedì 4 novembre. L’esposizione prevede la presenza di macchine di Leonardo da Vinci, riguardanti il volo, fedelmente riprodotte e realizzate dagli artigiani dell’Associazione culturale “La Città Ideale”, simulatori di volo con i quali provare l’ebbrezza del volo virtuale, pannelli fotografici e coinvolgenti filmati riguardanti il volo.

Successivamente si svolgeranno incontri e conferenze, volti ad analizzare il tema del volo, con una ricca schiera di ospiti.

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti:

Trekking, il “Cammino nella Valle delle Abbazie” dell’Abruzzo teramano
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti