L’Italia piomba in autunno con grandine, temporali e vento

Print Friendly, PDF & Email

Settimana con clima più fresco, maltempo su gran parte delle regioni e venti settentrionali.


Sullo scacchiere europeo cominciano le grandi manovre che ci proietteranno gradualmente verso la stagione autunnale. L’anticiclone africano ormai è un ricordo, ora sarà l’alta pressione delle Azzorre a fare il bello e il cattivo tempo a seconda della sua posizione. Lunedì avremo parecchi temporali a spasso per il nostro Paese. Al Nord e su parte del Centro principalmente dovuti all’arrivo di aria più fresca dai quadranti settentrionali. Al Sud e sulla Sicilia la fase di brutto tempo sarà da attribuire ad una figura di bassa pressione che già da alcuni giorni insiste sull’area del basso Tirreno. Tra lunedì sera e martedì 3, faranno l’ingresso venti freddi di Bora che provocheranno una seria recrudescenza del brutto tempo sui versanti orientali. Nel corso della notte e martedì, colpiti da forti rovesci, temporali e grandinate, saranno principalmente il basso Veneto, l’Emilia centro orientale, la Romagna, le Marche, l’Abruzzo, il Molise e la Puglia. Non sono da escludere temporali anche sul Lazio fino a Roma. Migliora invece sul Nord Ovest e sul resto delle regioni tirreniche. Calano le temperature soprattutto sulle regioni settentrionali e centrali.
Da mercoledì, le fresche correnti orientali continueranno a mantenere condizioni di forte instabilità al Sud specie su Puglia, Calabria e Sicilia. Ma non è finita qui. Da giovedì 5 un nuovo e più deciso impulso d’aria fredda colpirà nuovamente l’Italia. Dapprima il Nord con forti temporali ed in seguito anche il Centro e solo marginalmente il Sud. In questo frangente attendiamo dunque un ulteriore e deciso calo delle temperature con un clima decisamente fresco.

 

Fonte: IlMeteo.it

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti