Parco archeologico del Colosseo, ingresso gratuito ai siti SUPER Casa di Augusto, Casa di Livia, Aula Isiaca con il Museo Palatino

Print Friendly, PDF & Email

Apertura straordinaria e ingresso gratuito ai siti SUPER Casa di Augusto, Casa di Livia, Aula Isiaca con il Museo Palatino, dalle 9.00 alle 17.30.


Lunedì 23 settembre il Parco festeggia con l’ingresso gratuito il Dies Natalis dell’imperatore Augusto, che nacque proprio sul colle Palatino il 23 Settembre del 63 a.C.

Per la ricorrenza il PArCo ha stabilito di tenere aperti per tutto il giorno e gratuitamente, i siti SUPER Casa di Augusto, Casa di Livia, Aula Isiaca con il Museo Palatino, nei quali è possibile ammirare alcuni tra i massimi capolavori dell’arte di età augustea.

L’ingresso, nel rispetto del contingentamento, è previsto dalle 9.00 alle 17.30.

“Vogliamo rendere il parco del Colosseo un luogo sempre più accessibile a tutti, turisti e cittadini romani. Per questo il 23 Settembre, in occasione del giorno di ingresso gratuito che abbiamo voluto coincidesse con quello della nascita del “figlio” più famoso del colle Palatino, Ottaviano Augusto, abbiamo deciso di aprire gratuitamente anche i luoghi “SUPER” legati alla figura dell’imperatore” commenta il direttore del Parco archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo. “Luoghi non solo di eccezionale bellezza ma anche fortemente simbolici, nei quali si possono cogliere appieno lo spirito e l’atmosfera di quell’eccezionale periodo storico”, conclude il Direttore.

Nel Museo Palatino sono infatti ospitate le enigmatiche statue delle Danaidi in marmo nero antico e le splendide lastre di terracotta policroma che ornavano il complesso del tempio di Apollo Palatino, inaugurato dal primo imperatore nel 28 a.C.; ed inoltre due eccezionali sculture in marmo greco, raffiguranti delle ali spiegate in volo, forse relative ad una statua di Vittoria, rinvenute nel corso di recenti scavi e risalenti anch’esse molto probabilmente ad epoca augustea. Direttamente collegata al tempio di Apollo è la Casa di Augusto, che conserva pitture raffinatissime, tra cui quelle del famoso “studiolo” dell’imperatore. Ugualmente interessanti le decorazioni pittoriche della Casa di Livia, appartenuta alla moglie dell’imperatore, e quelle della cosiddetta Aula Isiaca: gli affascinanti dipinti con motivi egittizzanti che vi si possono ammirare, connessi al culto della dea Iside, appartenevano probabilmente anch’essi ad una ricca abitazione di epoca augustea.

 

Fonte: Pa-Colosseo Ufficio Stampa

Potrebbe interessarti:

Giornate europee del Patrimonio, il Parco archeologico del Colosseo apre la Schola Praeconum
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti