In bicicletta sulle colline dell’Unesco: a breve inizia il conto alla rovescia per Prosecco Cycling

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Duemila appassionati, provenienti da tutto il mondo, pedaleranno nel magnifico paesaggio che ha appena ricevuto il riconoscimento di Patrimonio mondiale dell’umanità. Appuntamento a domenica 29 settembre per un evento all’insegna di sport ed enogastronomia.  


Prosecco Cycling è l’evento che tradizionalmente conclude la stagione di migliaia di appassionati di ciclismo provenienti da tutto il mondo. L’occasione ideale per pedalare nel “Giardino di Venezia”, nel cuore delle colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene appena riconosciute dall’Unesco Patrimonio mondiale dell’umanità, per un giorno o una vacanza che coniuga alla perfezione sport, cibo, arte e spettacolo.

La prossima edizione – valida anche come prova in linea del World Press Cycling Championship, il campionato mondiale dei giornalisti, e patrocinata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo – si svolgerà domenica 29 settembre, con partenza e arrivo in Piazza Guglielmo Marconi a Valdobbiadene (Treviso).

Alla vigilia dell’evento, i partecipanti saranno accolti nel suggestivo scenario della Tenuta Villa Sandi. Qui, attraverso degustazioni di prodotti tipici e visite guidate alle spettacolari cantine, verranno condotti alla scoperta di uno dei prodotti più pregiati del ricco giacimento enogastronomico italiano: il Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore.

Tante le novità dell’edizione 2019: cambierà il percorso, che misurerà 98,4 chilometri, con 1680 metri di dislivello, e per la prima volta unirà Valdobbiadene e Conegliano, le due capitali del Prosecco Superiore. Tra i momenti più attesi della Prosecco Cycling, il passaggio sul Muro di Ca’ del Poggio, con la tradizionale fermata a base di Prosecco e scampi. Inedito, inoltre, il passaggio sulla Rivetta, la suggestiva salita che attraversa la collina del Cartizze, vero e proprio Grand Cru del Prosecco. I dolci declivi collinari e la possibilità di pedalare senza esasperazioni, fanno della Prosecco Cycling un appuntamento adatto a tutti gli appassionati. Tanto che è possibile parteciparvi con qualsiasi tipo di mezzo a pedali, anche con bici a pedalata assistita.

Sarà un evento dal format originale, con modalità di classifica all’insegna di un ciclismo di qualità, divertente e lontano da ogni esasperazione. La graduatoria individuale sarà basata sulla somma dei tempi impiegati per percorrere quattro suggestive salite (Zuel, Ca’ del Poggio, via dei Colli e Collalto) che i ciclisti incontreranno lungo i 98,4 chilometri di corsa. L’originalissima classifica a squadre premierà invece i team capaci di piazzare sul traguardo il più alto numero di ciclisti nell’arco di 30”. Non vince chi pedala più forte, ma chi riesce a mantenere compatta la squadra.

Dopo il successo del 2018, verrà inoltre riproposta la graduatoria Fun Team, che premierà le squadre – composte da almeno cinque ciclisti che transiteranno sul traguardo nell’arco di 30” – capaci di realizzare i migliori tempi sull’intero percorso di gara. Prosecco Cycling è così: unica ed inimitabile.

Informazioni: www.proseccocycling.it

Potrebbe interessarti:

Genova presenta i dati OICE del turismo congressuale
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti