Mercatini di Natale a Friburgo: tra dolciumi, artigianato e laboratori

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Il Mercatino di Natale di Friburgo è ricco e suggestivo, e regala un’aura di magia al centro storico cittadino, dove spicca il celebrato Duomo gotico. Qui si viene per curiosare fra le bancarelle e fare gli ultimi acquisti, ma soprattutto per assaporare la gioiosa atmosfera natalizia che si respira nelle settimane dell’Avvento. Fra le specialità del Mercatino di Friburgo spiccano i prodotti artigianali e i momenti di divertimento pensati per i più piccoli – come il laboratorio dei biscotti e l’arrivo di San Nicolò.


Strade addobbate, luci che si accendono all’arrivo della sera, musiche d’Avvento e il profumo delle spezie e delle mandorle tostate nell’aria. A Friburgo, i mercatini di Natale allestiti nelle belle piazze e strade medieval-rinascimentali della città raccolte attorno all’elegante duomo gotico sono una festa per gli occhi e per il palato. Particolarmente conosciuti per la variegata offerta di prodotti artigianali e lavorati a mano, sono il luogo perfetto per trovare le ultime decorazioni per l’albero o i regali da finalizzare – fra filati in lana, candele fatte a mano, vetro soffiato, oggettistica in legno e proposte ecologiche. Non mancano, naturalmente, le specialità gastronomiche come il prosciutto della foresta nera, il cioccolato, i formaggi, i dolcetti dell’Avvento o il vino speziato caldo. Un’ulteriore attrazione dei mercatini di Friburgo è il presepe formato da sculture di legno giganti presso la chiesa di San Martino. E per chi cerca un momento di raccoglimento e tranquillità, tutte le sere alle 17.30, nella stessa chiesa, si tengono i canti dell’Avvento.

Da non perdere al Mercatino di Natale di Friburgo:  

  • WORKSHOP DELLE CANDELE: per mettersi alla prova nella lavorazione della cera, e creare candele colorate, grandi o piccole, a cilindro o affusolate – per un regalo particolare o da portare a casa come oggetto-ricordo.
  •  TUTTI PASTICCERI: i bambini si divertono a intagliare la pasta con formine di stelle, alberelli e cuoricini, e a decorare i biscottini con palline di zucchero e glassa colorata – da mangiare subito o, per i più pazienti, da mettere sotto l’albero.
  •   LABORATORIO DEL VETRO SOFFIATO: dalla pasta di vetro a creazioni sinuose ed eleganti, come vasi, ciondoli e monili, questa è un’arte antica che lascia sempre tutti incantati.
  • PAUSA RACLETTE: Friburgo è vicinissima alla Svizzera, e qui la raclette di formaggio è quasi un’istituzione. Fuso e profumato, il formaggio riscalda, delizia e dona nuova energia, servito su fette di pane e accompagnato da cipolla e cetrioli sott’aceto.
  • LA RUOTA PANORAMICA: per vedere la città dall’alto e provare il brivido della velocità, la ruota panoramica fa otto volte al minuto, ed è alta 12 metri.
  • L’ARRIVO DI SAN NICOLO’: puntualmente ogni anno il barbuto san Nicolò arriva alle ore 17.00 del 6 dicembre nella Rathausplatz, la piazza del municipio, per distribuire sorrisi e dolciumi – soprattutto ai più piccoli.

Potrebbe interessarti:

Arte, a Roma ‘In Pop We Trust’
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti