Il cicloturismo di FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta a TTG Travel Experience 2019

Print Friendly, PDF & Email
FIAB

 


La FIAB, Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, è presente alla fiera del turismo TTG Travel Experience 2019, all’interno dell’area Be Active, padiglione 04, stand 020.  Giovedì 10 ottobre il convegno “Bicimania: le vacanze felici si fanno in bicicletta. Il mondo del turismo a due ruote, in Italia e a livello europeo”.


Tra i protagonisti della nuova sezione Be Active interamente dedicata al turismo attivo a TTG Travel Experience (la principale fiera b2b del settore in programma a Rimini dal 9 all’11 ottobre) anche FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, la più forte realtà associativa di ciclisti non sportivi che, con quasi 20.000 soci e oltre 190 sezioni in tutta la penisola, promuove, da oltre trent’anni, la diffusione della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico in un quadro di riqualificazione dell’ambiente, urbano ed extraurbano, con particolare attenzione al cicloturismo.

 

“Il cicloturismo è una realtà in costante crescita in tutto il vecchio continente – dice Michele Mutterle, della segreteria nazionale di FIAB – Secondo gli ultimi dati Isnart nel nostro Paese vale 7,6 miliardi di euro, con 77,6 milioni di presenze (il 41% in più rispetto al 2013). In  tutta Europa nuove un indotto di 44 miliardi di euro[1], dato superiore a quello prodotto del settore delle crociere che si ferma a 39,4 miliardi. Da considerare anche la ricaduta sul territorio: il cicloturista spende il 40% in più della media dei turisti di massa, cerca le soluzioni che lo portano vicino alle emozioni e non per forza le più economiche e spende capillarmente ovunque si trovi alimentando l’economia locale”.

 

Allo stand 020 nel padiglione 4 (Area Be Active) gli operatori interessati potranno incontrare i rappresentanti di FIAB pronti a dare le informazioni sulle reti ciclabili Bicitalia, Eurovelo e Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche e a presentare i tanti servizi messi in piedi negli anni dalla federazione per facilitare il turismo in bicicletta.

Primo fra tutti ALBERGABICI, il portale che racchiude oltre 650 strutture ricettive italiane (alberghi, agriturismi, bed & breakfast, ostelli, ecc.) attrezzate per rispondere alle esigenze dei cicloturisti. La piattaforma mette in contatto direttamente chi sceglie di fare una vacanza sulle due ruote con gli alloggi che riservano un’accoglienza in linea con le esigenze dei viaggiatori in bicicletta. Le iscrizioni alla edizione 2020 di Albergabici sono aperte fino a fine ottobre per le strutture ricettive interessate.

 

In collaborazione con i principali tour operator specializzati nel turismo in bicicletta, FIAB propone ogni anno una nutrita offerta di BiciViaggi accompagnati, in Italia e all’estero mentre, all’interno del proprio calendario on line andiamoinibici.it segnala regolarmente tutte le iniziative sulle due ruote: nel 2019 ha raccolto oltre 3.000 eventi tra cui 120 ciclovacanze, 175 weekend in bici e 18 cicloraduni.

 

Appuntamento da non perdere a TTG Travel Experience è quello di giovedì 10 ottobre alle 10:30 nella Be Active Arena, sempre al Pad. 04, per il convegno curato da FIAB dal titolo Bicimania: le vacanze felici si fanno in bicicletta. Il mondo del turismo a due ruote, in Italia e a livello europeo”.

Al relatore Fabio Gon – esperto promotore della mobilità ciclistica e componente del comitato tecnico-scientifico di Bicitalia – il compito di valorizzare la vacanza in bicicletta, un’esperienza unica che affascina e

sorprende, che permette di scoprire ed esplorare i territori con lentezza e di sperimentare un nuovo modo di vivere lo spazio e lo scorrere del tempo. Chi pedala in compagnia tesse legami nuovi con i compagni di viaggio e impara a fare squadra. La vacanza in bicicletta è adatta a tutti, senza limiti di età o legati alla preparazione o all’esperienza.

 

Durante l’incontro verrà offerta una panoramica sul mondo del turismo in bicicletta, in Italia e in Europa affrontando temi di attualità e interesse quali: le ricadute economiche e le aspettative di crescita, la percezione del turista in bicicletta, le linee guida per organizzare una ciclo-vacanza, l’offerta ricettiva e dei territori in grado di rispondere ai bisogni del cicloturista, le varie forme di cicloturismo.

 

Si parlerà ampiamente anche  di Bicitalia (www.bicitalia.org, prevista dall’art. 4 della legge 11 gennaio 2018 n. 2) la rete nazionale di vie verdi, piste ciclabili e strade a basso traffico da percorrere a piedi e in bicicletta, che collega le principali città e le più importanti attrazioni naturalistiche e culturali del nostro Paese. Messa a punto da FIAB a partire dal 2000, nella ultima mappa aggiornata lo scorso anno Bicitalia valorizza alcuni percorsi individuati dal “Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche” considerati, dai Ministeri  dei Beni Culturali e dei Trasporti, infrastrutture strategiche di interesse nazionale, al pari di aeroporti, porti, autostrade e ferrovie.

[1] Dati Studio Ambrosetti 2015.

Fonte: Ufficio Stampa FIAB

Potrebbe interessarti anche:

Presentata “Emilia 2020” al TTG di Rimini: Parma si unisce a Piacenza e Reggio Emilia nell’offerta turistica
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Operazione oroscopo 2016. Cancro

Dimmi di che segno sei e ti dirò dove andrai. Avventuroso, Romantico, Alternativo, Spirituale, Amante del lusso. Segno per segno, i viaggi del 2016. Cancro ...
Vai alla barra degli strumenti