Halloween 2019. Vacanza “da brividi” in Transilvania

Print Friendly, PDF & Email

Last minute in Transilvania, regione di castelli, vampiri e misteri della Romania. 


Era tutto buio e non si udiva nemmeno un rumore; persino le ombre scure sotto la luna piena sembravano gravide di silenzio e mistero.

(Bram Stoker in Dracula)

 

Avete mai pensato di trascorrere Halloween in un luogo che davvero rispecchia questa festività? La Transilvania, in Romania, è il luogo ideale per una vacanza last-minute a ridosso del ponte. Una regione conosciuta in tutto il mondo come luogo di castelli e di misteri. Qui si trova il Castello di Bran, meglio noto come Castello di Dracula, una tra le mete più celebri e visitate della regione. Non solo castelli, ma anche leggende ed eventi. Ecco un itinerario per visitare la Transilvania e trascorrere un ponte “da brividi”.

 

Come arrivare 

Il mezzo più comodo per raggiungere la Transilvania è senza dubbio l’aereo. I principali aeroporti della regione si trovano a Cluj-Napoca, Sibiu, Oradea e Baia Mare. Tuttavia, è possibile arrivare anche con treno e autobus. Ci sono infatti diverse compagnie che trasportano fino alla capitale romena Bucarest, per poi dover prendere altri mezzi di trasporto pubblici che porteranno nelle varie destinazioni. Decisamente più complicato raggiungere la Transilvania in macchina. Una volta arrivati in Transilvania, il mezzo più comodo con cui raggiungere le diverse destinazioni è l’auto, nonostante le infrastrutture non siano del tutto soddisfacenti.

 

Cosa visitare 

Sono tanti i luoghi di interesse da visitare in Transilvania, un bacino di fortezze e di castelli immersi tra le montagne romene, e tante le leggende misteriose tramandate nel corso degli anni.

 

CASTELLO DI BRAN 

Nel villaggio di Bran, il “Castello di Dracula”, si trova a circa 30 km da Brasov, lungo il confine tra la Transilvania e la Slovacchia. Il mistero che aleggia nel castello si deve allo scrittore Bran Staker che, sebbene non fosse mai stato in Romania, si ispirò alla figura di Vlad Trepes, alias Vlad l’Impalatore, per incarnare il personaggio più temuto tra i vampiri, Dracula. L’appellativo attribuitogli dalla gente del luogo era quello di “Vlad Dracul” (Vlad il diavolo), tramutato poi in Draculeia. Sebbene si pensi che Vlad risiedesse al Castello di Bran, la sua reale dimora era a Poienari, in Valacchia: egli fu rinchiuso all’interno del castello di Bran durante un periodo di prigionia.

Quando visitarlo: Il castello è visitabile il lunedì dalle 12 alle 16, e dal martedì alla domenica dalle 9 alle 16.  Il prezzo è di 8,5 euro per gli adulti, 6,5 euro per gli over 65, 5,5 euro per gli studenti e di 2 euro per i bambini.

Come arrivare: in macchina, partendo da Bucarest, è possibile raggiungere il castello percorrendo la DN1/E60, passando per Ploiesti, per svoltare poi a sinistra dopo Azuga sulla DN73/E574 e percorrere altri 10 km. Partendo da Brasov, invece, il castello è raggiungibile percorrendo la DN73/E574 direzione Rasnov e proseguire dritto fino a Bran. In treno, invece, è possibile raggiungere il castello di Bran solo da Brasov.

 

CASTELLO DEI CORVINO

Il castello dei Corvino si trova a Hunedaora, città della Transilvania. Espressione di architettura gotica, è noto anche come castello degli Hunyadi. L’etimologia del nome del castello è latina, Corvino infatti deriva dal latino “corvus”, ossia corvo. Diverse sono le leggende attribuite al castello: una in particolare narra di tre turchi imprigionati all’interno del castello fossero stati costretti a scavare per 15 anni un pozzo di 30 metri di profondità, con la promessa in cambio del principe di liberarli; sfortunatamente, trascorsi i 15 anni, il principe morì e i tre prigionieri furono condannati a morte.

Quando visitarlo: il castello è aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 17. Il prezzo del biglietto per accedere è di 5 euro per adulti, e di 1 euro per bambini.

Come arrivare: partendo da Huedoara, il castello si trova a 1,5 km dalla stazione ferroviaria e dalla stazione autobus della città.

 

CHIESA FORTIFICATA DI BIERTAN

La Chiesa fortificata si trova a Biertan, villaggio di circa 3000 abitanti situato nel distretto di Sibiu, in Transilvania, consacrato nel 1993 come patrimonio UNESCO. La Chiesa è in stile gotico ed è dotata di 4 torri. Anche qui non poteva mancare una leggenda: si narra infatti che all’interno della torre orientale della Chiesa venivano tenuti prigionieri i coniugi che volevano separarsi e che quindi erano costretti a rimanere rinchiusi e condividere ogni spazio fino al momento in cui non avrebbero cambiato idea. Non è un caso che in 300 anni solo una coppia ha divorziato.

Quando visitarla: la Chiesa è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 19, con una interruzione dalle 13 alle 14. Il costo del biglietto per accedervi è di circa 2 euro.

Come arrivare: partendo da Sibiu, capoluogo del distretto, è possibile raggiungere il villaggio di Biertan in macchina percorrendo la 106 fino a Barghis, per poi percorrere la 141/141b e arrivare.

 

MINIERA DI SALE DI TURDA

Situata nel comune di Turda in Transilvania, la miniera di sale raggiunge una profondità di 120 metri con temperatura costante di 10 gradi. I visitatori possono esplorare le gallerie della salina ma non solo: la miniera infatti ospita al suo interno anche il Museo d’Arte Contemporanea, una Spa, un laghetto salato, e tante attrazioni come la sala da bowling e la ruota panoramica.

Quando visitarla: la salina è visitabile tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 17, con costo del biglietto di circa 6,5 euro.

Come arrivare: la città più vicina per raggiungere la miniera di sale è Cluj Napoca, e da qui è possibile usufruire di mezzi pubblici.

 

Curiosità da horror 

A Cluj-Napoca si trova la foresta di Hoia Baciu, meglio nota come la “foresta del diavolo”.

Sono tante le leggende e i misteri inspiegabili che vengono attribuiti a questa foresta. Si narra infatti di un pastore scomparso al suo interno assieme al suo gregge di oltre 200 pecore senza lasciare alcuna traccia. C’è poi un’altra leggenda, la più nota, che narra di una bambina scomparsa nella foresta per poi ricomparire dopo 5 anni con gli stessi indumenti, convinta che fossero passati solo pochi istanti dal momento della sparizione. Tanti poi gli avvenimenti paranormali accaduti nel corso degli anni: un giornalista americano, dopo aver girato un reportage all’interno della foresta, si ritrovò pieno di graffi e ustioni su tutto il corpo. Tanti altri sono stati gli episodi inspiegabili tali da definire la foresta come il “Tiangolo delle Bermuda” della Transilvania e si raccomanda ai visitatori di non accedervi.

Un’altro mistero riguarda il Conte Dracula: secondo alcune leggende il più terribile tra i vampiri venne tenuto come prigioniero all’interno del Castello dei Corvino a Hunedaora.

 

Dove dormire

Qualche consiglio per la vostra vacanza in Transilvania:  

  • Drachenhaus, Casa Reims, Vila A&N e Hotel Aro Palace, situati a Brasov, per coloro che sono interessati a visitare il Castello di Bran
  • Hotel Astoria e Hotel Bulevard, a Hunedoara, per coloro che vogliono visitare il Castello dei Corvino
  • Ramada Sibiu Hotel, per coloro che vogliono alloggiare a Sibiu e visitare la Chiesa fortificata di Biertan
  • Hotel Belvedere e Hotel Victoria, a Cluj Napoca, per coloro che vogliono visitare la miniera di sale di Turda

 

Potrebbe interessarti:

Cosa fare in autunno e ad Halloween in Danimarca
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Viaggiare low cost con Italo

Viaggiare a basso costo senza rinunciare al comfort: con Italo si può. Sono infatti disponibili offerte vantaggiose per chi fosse interessato a mettersi in viaggio ...
Vai alla barra degli strumenti