I portici di Bologna puntano all’Unesco

Print Friendly, PDF & Email

Bologna ha presentato il dossier all’Unesco per candidare i portici della città a patrimonio dell’umanità. Sarà definito un piano di gestione per la conservazione.


Il Comune di Bologna ha presentato il dossier per candidare i portici della città a patrimonio dell’umanità, inizio formale della corsa al riconoscimento. È stato spedito al Mibact e nelle prossime settimane arriverà all’Unesco.

Entro fine anno si avrà l’esito della verifica di completezza che l’Unesco deve fare sui progetti presentati, poi, entro febbraio, ci dovrà essere la consegna definitiva della documentazione.

Intanto il Comune ha elaborato la planimetria dei 62 km di portici che si snodano lungo la città e che riguardano ogni zona: se infatti 40 km sono in centro, ce ne sono altri 20 in periferia.

Per le esigenze di conservazione sarà definito un piano di gestione, come previsto dalle regole dell’Unesco.

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti:

Modigliani in mostra al Museo della Città di Livorno a partire da novembre
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti