Al via la rassegna di Internazionale a Palazzo delle Esposizioni

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Al Palazzo delle Esposizioni da domani fino al 13 ottobre, la 9° edizione della rassegna dei documentari di Internazionale a Roma, a cura di CineAgenzia per Internazionale, in sala cinema otto documentari che offrono uno sguardo sull’attualità mondiale con lo scopo di informare, coinvolgere e far riflettere il pubblico. La rassegna è a ingresso libero fino a esaurimento posti.


Quest’anno la sfida è stata quella di trovare temi originali, non ancora trattati, come ad esempio quello della genetica affrontato dal doc Human Nature, che presenta le impressionanti e inquietanti prospettive della tecnologia CRISPR, oppure la drammatica questione degli abusi sessuali sui minori nella Chiesa con Prey, tema che in Italia trova poco spazio anche a fronte di casi eclatanti, come quello narrato nel film. Con Sakawa e Leftover Women si va in Africa ed Estremo Oriente: il primo è uno sguardo senza moralismi dietro le quinte delle truffe online, grazie alle quali sopravvivono i giovani ghanesi, il secondo il toccante ritratto di tre giovani cinesi alle prese con gli sprezzanti giudizi delle famiglie e della società sulle donne non sposate.

L’altro faro che guida la rassegna è naturalmente l’attualità, e nel montante clima di disumanità e razzismo è indispensabile guardare ancora al Mediterraneo e trattare di migrazioni: Midnight Traveler è la coinvolgente cronaca in prima persona dell’odissea dall’Afghanistan all’Europa di una famiglia, il documentario è stato filmato con dei semplici cellulari, ma ha suscitato l’acclamazione nei maggiori festival; Mission Lifeline porterà il pubblico a bordo della nave di una ONG tedesca impegnata nei salvataggi nel canale di Sicilia, ma anche tra i manifestanti che in Germania gridano “Lasciateli annegare”. Le opinioni oggi restano questione di informazione, sempre più confusa con la propaganda: l’impegno del collettivo online di citizen journalists al centro di Bellingcat – Truth in a Post-Truth World è più che mai prezioso in questo inquietante scenario. Per finire, un documentario che riassume ciò che si cerca in ogni film: una grande storia, personaggi indimenticabili e racconti che illuminino il nostro tempo, proprio come la parabola di Chelsea Manning da Wikileaks alla sua transizione di genere e all’impegno politico, ripercorsa con formidabile intimità in XY Chelsea.

Informazioni:
Palazzo delle Esposizioni – Sala Cinema
scalinata di via Milano 9 a, Roma
www.palazzoesposizioni.it
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI
I posti verranno assegnati a partire da un’ora prima dell’inizio di ogni proiezione. Possibilità di prenotare riservata
ai soli possessori della PdE card. L’ingresso non sarà consentito a proiezione iniziata.

Potrebbe interessarti:

Grande mostra a Livorno dedicata a Modigliani
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti