Da KAYAK.it, le 5 mete più economiche per un viaggio intercontinentale

Print Friendly, PDF & Email

KAYAK.it ha stilato la classifica delle 5 destinazioni a lungo raggio più economiche.


Gli italiani che volano sono in aumento (+18%): volano soprattutto per lavoro (29%) e per vacanze lunghe da 4 giorni in su (il 22,2%). Una grande opportunità per i viaggiatori che scelgono una destinazione in base al costo del volo è la possibilità di prenotare online: i viaggi prenotati tramite internet (46%) continuano ad aumentare (+25,3% rispetto al 2017), caratterizzando proprio i viaggi di lavoro (50,3%) e le vacanze lunghe (47,7%). Tra i viaggi con mete extra-europee, gli Stati Uniti sono la destinazione preferita sia per le vacanze lunghe (2,4%) sia per i viaggi di lavoro (3,9%).

Le mete intercontinentali permettono di esplorare culture completamente nuove e sono adesso raggiungibili anche con budget relativamente ridotti: KAYAK.it ha stilato la classifica delle 5 destinazioni a lungo raggio più economiche.

 

Classifica Destinazione Prezzo medio
(volo A/R, economy class)
Prezzo medio a notte in hotel 3/4 stelle Prezzo medio pasti (per giorno) Prezzo medio trasporti (per giorno) Prezzo medio attrazioni (per giorno) Prezzo medio per settimana (7 notti)
1 Dubai 491 € 84 € 28 € 7,60 € 10 € 1.398,20 €
2 Malé 489 € 120 € 16 € 14 € 7 € 1.588,00 €
3 Miami 454 € 148 € 33 € 17 € 12 € 1.924,00 €
4 Toronto 470 € 152 € 33 € 15 € 10 € 1.940,00 €
5 New York 400 € 233 € 41€ 17 € 15 € 2.542,00 €

 

  • Dubai

Dubai è la capitale di uno dei sette emirati, di cui si compongono gli Emirati Arabi, nota per i mall di lusso, i grattacieli ultramoderni e la dinamica scena notturna. Il periodo migliore per visitarla è tra ottobre e aprile, quando il clima è caldo e secco, mentre le temperature in estate diventano molto elevate, toccando i 40 gradi. Tra le attrazioni imperdibili, uno dei più alti grattacieli al mondo, 828 metri con piattaforma di osservazione, e un parco acquatico con piscine, scivoli, gallerie, montagne russe sull’acqua e onde artificiali da surf. E a un’ora di auto si può organizzare una gita nel deserto. Con un po’ di attenzione è possibile mangiare e muoversi con un budget ragionevole, nonostante lo stile lussuoso della città.

 

  • Malé
    Capitale della Repubblica delle Maldive, una delle più piccole capitali al mondo come dimensione, essendo costruita su un atollo di soli 2 Kmq. Punto di partenza per esplorare un paradiso tropicale nell’Oceano Indiano composto da 26 atolli ad anello formati da più di 1000 isole coralline, famose per le spiagge e le lagune di acqua turchese. Il clima equatoriale le rende perfette durante tutto l’anno, anche se durante la stagione umida le piogge sono più probabili. Un tempo una meta per pochi, sono oggi invece alla portata di molti, a patto di scegliere con attenzione volo, hotel e spese in loco.

 

  • Miami

Vivacità cosmopolita e spiagge splendide, Miami è una città della Florida che unisce il sole e il mare di un’isola tropicale all’arte e alla cultura di un centro internazionale. Nel quartiere di Little Havana l’influenza di Cuba si percepisce nei negozi di sigari, mentre a South Beach lo stile si rispecchia nei colorati edifici Art déco e i locali notturni alla moda. Il clima tropicale è caratterizzato da estati calde e umide ed inverni miti, con rischio di uragani tra giugno e novembre. Quest’ultimo periodo è però anche quello di bassa stagione, più economico, che permette di risparmiare pur essendo nella capitale del jet-set.

 

  • Toronto

Meta forse sottovalutata, Toronto è una delle città più multiculturali al mondo, con oltre 200 etnie rappresentate. Qui convivono grattacieli e contemporanei edifici iconici, come lo Skydome, il famoso stadio con il tetto a cupola retrattile unico al mondo, con la possibilità di visitare lo spettacolo naturale delle Cascate del Niagara, a solo un’ora e mezza di auto. A causa del clima, i prezzi più bassi si trovano nei mesi invernali, quando le temperature sono rigide (la media si aggira sui 5 gradi sottozero, con picchi fino a -20°C).

 

  • New York

Quasi tutto è già stato detto di New York e poche persone non la considerano una meta appetibile, ma è sicuramente rinomata anche per il costo della vita estremamente alto. Per risparmiare, vanno innanzitutto evitati i periodi di alta stagione (Natale, Capodanno, agosto), preferendo i mesi invernali, che rappresentano la bassa stagione, specialmente i mesi di gennaio e febbraio. Anche i biglietti per le attrazioni sono abbastanza costosi: meglio acquistare un pass o una carta turistica, oppure organizzarsi per individuare giorni/orari ad ingresso gratuito.

 

Fonte: Ufficio stampa KAYAK.it

Potrebbe interessarti:

Halloween: la top 5 delle mete consigliate da eDreams per vivere la festa più tenebrosa dell’anno con uno spirito green
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti