Mercatini di Natale con strega da guinness a Rango, tra i borghi più belli d’Italia

Print Friendly, PDF & Email

Dal 17 novembre al 29 dicembre tutto il borgo di Rango (Trento), uno dei “Borghi più belli d’Italia”, si trasforma in mercatino e presepe fuori dal tempo, dove trovare sapori e prodotti tipici e di artigianato e magari approfittare anche dell’apertura delle terme dal 19 dicembre al 12 gennaio. Novità 2019 in arrivo: la “stria”, la strega più grande del mondo.


Dal 17 novembre al 29 dicembre a Rango (Trento), uno dei “Borghi più belli d’Italia”, torna ad affascinare il mercatino di Natale con la formula che lo ha reso vincente e unico nel genere: nessuna casetta prefabbricata o stand, ma un mercatino diffuso per un’autentica immersione nelle radici più antiche di questo angolo di Trentino, risalente all’anno mille, dove non è retorica dire che il tempo sembra essersi fermato. E dove l’elemento architettonico tipico, il “volt”, è protagonista, perché diviene il luogo naturale di accoglienza degli espositori: 90 volt, 90 punti, di cui 12 di degustazione/ristoro, che si scoprono aggirandosi lentamente tra i “portech”, le piazzette, le cantine, le stalle, le viuzze.

La scelta è incredibilmente vasta, dalle eccellenze gastronomiche del territorio (noci, patate, salumi, formaggi, mele, vini), alle decorazioni di Natale (molte realizzate durante l’anno per questo evento dalle donne del borgo durante l’anno) e di artigianato locale. E inoltre, i prodotti del benessere, fra cui le linee cosmetiche a base di acqua termale, realizzate presso le terme di Comano, il centro termale di eccellenza in Europa per la cura della pelle. Ma il mercatino di Rango è anche eventi, iniziative e atmosfera viva del Natale. E mentre la colonna sonora di ogni giorno sarà composta dalle melodie dei fisarmonicisti, per una immersione davvero totale nel Christmas mood, ecco alcuni dei momenti salienti:

  • 17 novembre: ore 15.00 inaugurazione ufficiale con corteo regale in costume
  • 24 novembre: Rango per le donne. I mercatini si vestiranno di rosso con una serie di iniziative per celebrare la Giornata contro la violenza sulle donne
  • 15 dicembre: ore 15.30 arrivo di Santa Lucia in piazza per la gioia dei bambini
  • 26 dicembre: ore 15.30 arrivo di Babbo Natale in piazza
  • tutte le giornate, ore 12.30: polenta carbonera in piazza

Ma c’è anche una grande novità, spettacolare sia per i bambini che per i grandi. È la “stria, la strega più grande del mondo, appena entrata nel guinness dei primati, che si unisce al piacere della visita ai mercatini di Rango: tappa imperdibile a Balbido, proprio sulla strada per Rango, da cui anche il servizio navetta passa per raggiungere i mercatini. 10,77 metri di canne di bambù e legno, un’attrazione particolarmente in tema con le tradizioni del Natale, che si legano alla storia di Balbido (Paese Dipinto), noto per i suoi murales e per le installazioni di scultura lignea, ma anche fortemente caratterizzato dalla tradizione popolare legata alle “strie” dispettose, che nella val Marcia si divertivano in passato a gettare le pietre contro i carri dei contadini.

Rango per i bambini

Rango è un paradiso per i bambini, che per loro ha appuntamenti dedicati: dalla stria, che li emozionerà per la sua imponenza e suggestività, all’arrivo di Santa Lucia domenica 15 dicembre che, in groppa al suo asinello, giungerà nella piazza per distribuire doni e dolcetti a tutti i bambini, fino giovedì all’arrivo finale di Babbo Natale 26 dicembre. Durante i mercatini di Natale per i bambini disponibile gratuitamente “la stanza dei giochi”. Qui i bambini potranno partecipare a laboratori creativi, giocare, colorare, ascoltare le fiabe in compagnia di educatrici specializzate. Inoltre: gli asinelli e i pony di Natale per un giro in calesse, e ancora, il piccolo Museo della Scuola, che conserva oggetti e materiale didattico della prima metà del Novecento e dove i bambini possono assistere ad esperimenti (ingresso gratuito).

Rango per le persone sordocieche

Sabato 7 dicembre a partire dalle ore 10.00 alla scoperta di Rango, iniziativa del progetto AccessibItaly. Itinerari culturali accessibili per persone sorde e sordocieche, avviato dall’Ente Nazionale Sordi – Onlus grazie al co-finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e in collaborazione con il Club de I Borghi più Belli d’Italia. In linea con la proclamazione del 2019 come Anno del Turismo Lento e in sinergia con il Club de I borghi più Belli d’Italia, Rango è inserito tra i 21 piccoli centri italiani con itinerari accessibili alla comunità sorda, fisici e virtuali. Tra gli obiettivi di AccessibItaly, infatti, c’è anche la realizzazione di una Web App che permetterà alle persone sorde – grazie a videoguide in Lingua dei Segni Italiana con sottotitoli e voce narrante accessibili a tutti – di scoprire a pieno la bellezza dei borghi, anche grazie all’implementazione in loco di una segnaletica turistica interattiva con Qr Code. Rango rientra in questa lista ristretta: grazie a guide professioniste e interpreti LIS le persone sorde potranno avere un’esperienza di visita piacevole e completa e scoprire senza barriere tutte le ricchezze, curiosità, sapori, memorie e bellezze del borgo.

Come arrivare a Rango

IN AUTO
Autostrada del Brennero A22 uscita Trento Sud. All’uscita del casello seguire le indicazioni per Madonna di Campiglio fino a Comano Terme-Ponte Arche (30 chilometri dal casello). Poi seguire direzione Bleggio fino a Rango (8 chilometri). Da Brescia è consigliata la SS del Caffaro fino a Comano Terme-Ponte Arche (km 100).

IN TRENO
Stazione ferroviaria di Trento. A pochi metri dalla stazione ferroviaria di Trento collegamenti con autobus di linea Trentino Trasporti, tel. 0461 983627.

Fonte: Azienda per il turismo Terme di Comano Dolomiti di Brenta

Potrebbe interessarti:

Dormire sotto le stelle negli Skyview Chalets in Trentino-Alto Adige
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti