Umbria. Soggiorno benessere al Castello di Solfagnano

Print Friendly, PDF & Email

 

”Vigne bagnate di giallo e di rosso d’autunno. Foriere di ottimo vino e calore antichi’ Anonimo


Se siete in cerca di cosa vedere o cosa fare, mettete in agenda il Castello di Solfagnano vicino Gubbio in Umbria. Meta d’autunno per un soggiorno benessere o una degustazione di vini e prodotti locali.


Grazie a un importante intervento di restauro ad opera della famiglia di Pasquale, Chiara, Francesca e Paola Colaiacovo rinasce il Castello di Solfagnano.

Aperto al pubblico da poco, inseritelo tra le cose da vedere, perché è tra i castelli più belli d’Italia.

Siamo in Umbria, a pochi chilometri da Gubbio.

In terra di silenzio e di spiritualità.
In cima a una collina, tra vigneti e oliveti, il verde colora l’aria e gli spazi e il castello appare immerso in un’atmosfera densa di tranquillità francescana.

Rigenerare il corpo e la mente, respirare benessere, questi gli elementi del territorio che hanno colpito i Colaiacovo e indirizzato il modello di slow living con cui rilanciare il turismo della zona per un target italiano e internazionale.

Il luogo è incantato e incantata è l’experience al castello, che si tratti di matrimoni, ricevimenti, convention, eventi di moda o soggiorni benessere.

Da quest’autunno il Castello è aperto nei weekend per un soggiorno ritemprante con   pacchetti di rigenerazione

Ogni attività ha come fine il benessere e la valorizzazione del territorio e delle sue materie prime.

Ecco allora il tour nelle vigne al tramonto.

In periodo di vendemmia si può  raccogliere l’uva e imparare qual è il taglio giusto per non rovinare il grappolo.
L’ospitalità è regina.
Il suono del violino, l’aperitivo al tramonto (entrambi su richiesta) le luci che accendono il castello investono di serenità l’atmosfera.

Dalle vigne alla Cantina Emozionale.

L’ambiente gioca sulle tonalità ambrate dell’illuminazione e su punti luce diretti, finalizzati a cogliere le sfumature dei vini in degustazione dell’olio extravergine, del miele, prodotti dall’azienda seguendo tecniche tradizionali. Accompagnati da taglieri e formaggi umbri di produzione artigianale.

Che vini degusterete? Si spazia dal Colmarinello un greghetto in purezza, vitigno tipico della zona, all’Illuminato, blend di grechetto e pinot grigio affinato in barrique. Per i rossi, soffermatevi sul Calorvita, merlot 100% affinato in botti di rovere.

Il percorso benessere è curato dall’Accademia Monacelli.

Prevede sessioni di pittura per stimolare la creatività, risveglio rigenerante con sedute di meditazione e yoga nel giardino che affaccia sulla vallata del Tevere.

Lo sguardo si perde nel verde di prati e colline e, se siete fortunati, una leggera nebbia contribuisce a circondarvi di quiete e mistero.

Per completare gli effetti anti stress, visitate la Cappella del Castello dedicata a Santa Maria Annunziata, dove si possono celebrare matrimoni e ricorrenze.
Fermatevi ad ascoltare il silenzio e ammirare le volte e gli stucchi.

Camminate nel giardino all’italiana. E’ un piccolo gioiello labirintico ristrutturato con sapienza e attenzione all’aspetto originario.

Come da copione, la parte più spettacolare arriva alla fine: la passeggiata lungo il viale alberato della Cattedrale dell’Amore.

E’ qui che si punta a far agire le forze rigeneranti della natura.

Qui si coglie quello che la villa vuole rappresentare con il suo aspetto: ‘un lungo cammino che dalla Natura primordiale conduce alla Civiltà’ .
M. Fagiolo, (a cura di) Natura e artificio. L’ordine rustico, le fontane, gli automi nella cultura del Manierismo europeo, Roma 1981

Breve storia del Castello
Nel XII secolo appare citato un castrum chiamato Zolfagnano. Perché questa strana denominazione?
Sembra che nella zona ci fosse uno stagno di acqua sulfurea, chiamata Acqua Zolfo o Zolfa, da lì il toponimo.

Passano i secoli, il castello è al centro di lotte di potere per la sua posizione strategica. Da lì si dominano le vie di comunicazione della valle del Tevere. Le lotte terminano nel Cinquecento quando arrivano gli Antinori. Ne saranno i proprietari indiscussi fino all’Ottocento. Sono loro che trasformano il castello in villa nobiliare, ridisegnano gli spazi interni ed esterni, e realizzano il giardino all’italiana di cui una famiglia aristocratica non poteva fare a meno.

Ed è dopo vari passaggi che il castello è acquistato nel 2007 dalla famiglia Colaiacono. la quale nel progetto di restauro e ristrutturazione coglie il nucleo fondante di questo territorio, passato indenne tra guerre e partite di caccia: parliamo della predominanza di un paesaggio dal potere rigenerante, forse complice la sorgente sulfurea.


Degustazioni

DEGUSTAZIONE AL TAVOLO CON TAGLIERE
Quando
: tutti i sabato
Orario:    16:00-19:00
Periodo: ottobre e novembre
Costo:    € 40,00
E’ richiesta la prenotazione
La vostra Experience

Degustazione guidata dei vini proposti, accompagnati al tavolo da taglieri di salumi, vere specialità umbre e formaggi di produzione artigianale.
Visita guidata del Castello, della Villa settecentesca, dei lussureggianti giardini storici e passeggiata tra i vigneti che incorniciano la tenuta.

MENU DEGUSTAZIONE CON ECCELLENZE DEL TERRITORIO
Quando
:  sabato 19 novembre 2019 – unica data

Orario:    16:00-19:00
Costo:    € 75,00
E’ richiesta la prenotazione
La vostra Experience

Degustazione guidata dei vini proposti.
Pranzo o cena nella Cantina Emozionale, menu degustazione a base di prodotti locali della terra di stagione, quattro portate.
Visita guidata del Castello, della Villa settecentesca, dei lussureggianti giardini storici e passeggiata tra i vigneti che incorniciano la tenuta.
Vino a consumo.


PACCHETTI RIGENERAZIONE

  • EMOZIONI D’AUTUNNO
    Costo
    € 260,00 a persona in coppia (il pacchetto include un pernottamento)
    € 300,00 a persona uso singolo (il pacchetto include un pernottamento)
    E’ richiesta la prenotazione

    Cosa comprende

    • Arrivo al Castello di Solfagnano nel pomeriggio
    • Degustazione guidata degli oli extra vergine d’oliva del Castello in abbinamento a specialità casearie locali e al miele del Castello di Solfagnano.
    • Visita guidata del Castello, della Villa settecentesca, dei lussureggianti giardini storici e passeggiata tra i vigneti che incorniciano la tenuta.
    • Degustazione guidata dei vini proposti.
    • Cena nella Cantina Emozionale a base di tartufo locale.
    • Pernottamento con prima colazione.
  • WEEKEND DI RIGENERAZIONE EMOZIONALE
    Periodo

    22- 24 Novembre 2019
    27- 29 Dicembre 2019
    Costo
    € 950,00 a persona (il pacchetto include due pernottamenti)
    E’ richiesta la prenotazione

     Cosa comprende

  • Arrivo al Castello di Solfagnano nel pomeriggio
  • Degustazione guidata degli oli extra vergine d’oliva del Castello in abbinamento a specialità casearie locali e al miele del Castello di Solfagnano.
  • Visita guidata del Castello, della Villa settecentesca, dei lussureggianti giardini storici e passeggiata tra i vigneti che incorniciano la tenuta.
  • Degustazione guidata dei vini proposti.
  • Cena nella Cantina Emozionale a base di tartufo locale.
  • Pernottamento con prima colazione.

www.castellodisolfagnano.it

COME ARRIVARE

Dalla statale E-45 uscita RESINA
Seguire indicazioni per Solfagnano per circa 4 Km
Prendere la strada per Solfagnano – Coltavolino

COSA FARE NEI DINTORNI

– Visitare Gubbio

Giocare a golf: a pochi chilometri l’Antognolla Golf, anche per chi volesse iniziare a giocare o fare una prova.

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti