Giornata mondiale della filosofia giovedì 21 novembre 2019 ore 11: Incontro aperto al pubblico in Curia Iulia | Ingresso libero al Parco archeologico del Colosseo

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Giovedì 21 novembre in occasione della Giornata Mondiale della Filosofia, si terrà un incontro al Parco archeologico del Colosseo dalle ore 11 alle ore 13 nella splendida sede della monumentale Curia Iulia nel Foro Romano. I relatori, Daniela Angelucci e Dario Gentili, entrambi docenti del Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’ Università degli Studi Roma Tre, affronteranno il tema “La filosofia sul territorio” con l’obiettivo di rendere partecipe al dibattito filosofico un pubblico sempre più vasto.


L’iniziativa, promossa dal Parco archeologico del Colosseo diretto da Alfonsina Russo e realizzata in collaborazione con Electa, con il patrocinio del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università degli Studi Roma Tre in media partnership con l’Agenzia di stampa nazionale DIRE, conferma la vocazione della Curia Iulia, sede del senato della Roma antica, a spazio di incontro e dibattito culturale aperto alla comunità cittadina, che consenta di rafforzare il legame della città con il suo cuore antico, l’area archeologica centrale e avvicinare l’identità culturale di Roma ai più recenti studi filosofici.

Per questa giornata l’ingresso al Parco archeologico del Colosseo è gratuito, nell’ambito dell’iniziativa del Ministero per i beni e per le attività culturali e per il turismo #iovadoalmuseo. Oggi più che mai, nessun sapere come quello filosofico è in grado di restituire il senso del territorio, che, per quanto sia al centro dei dibattiti più diversi, sembra tuttavia rimanere sfuggente. La tradizione maggioritaria del pensiero occidentale, che considera le categorie universali come le sue più proprie, ma anche l’opinione comune sulla filosofia, che la riduce soltanto all’astrazione, sembrano non ravvisare il rapporto privilegiato che essa intrattiene con il territorio. Eppure, la filosofia si è trovata da sempre – fin dai suoi esordi nell’Antica Grecia – coinvolta nelle dinamiche del territorio in cui di volta in volta è collocata.

E ciò è accaduto sia nel radicare la sua creazione di concetti nella peculiarità di un determinato territorio, sia nello sradicarsi da questa stessa territorialità per guadagnare un orizzonte universale.  La capacità della filosofia di rispondere con la pratica concettuale alle domande del proprio tempo si rende quindi necessaria nel momento in cui tali domande, quelle più urgenti, arrivano dalla dimensione territoriale. D’altra parte, le sollecitazioni che arrivano dal ‘basso’, ovvero dal territorio, possono a loro volta influenzare e trasformare la filosofia stessa e il suo modo di procedere, facendone appunto una pratica.

L’ingresso alla Curia si effettua direttamente da Largo della Salara Vecchia, su via dei Fori Imperiali all’altezza di Largo Corrado Ricci.

Potrebbe interessarti:

I Giganti del Novecento alla Galleria Bottegantica di Milano
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti