Gli spagnoli amano l’Italia. Enit all’IBTM di Barcellona 2019

Print Friendly, PDF & Email

L’Italia si presenta all’IBTM di Barcellona come destinazione MICE d’eccellenza. Enit, l’Agenzia Nazionale del Turismo,  presente con iniziative e workshop  per promuovere la penisola a 200 buyers spagnoli.


Inizia oggi la tre giorni dell’IBTM di Barcellona, uno dei più importanti eventi internazionali dell’industria MICE, che fornisce aggiornamento e confronto sui temi turistici internazionali.

La Spagna è un mercato importante per l’Italia. Gli ultimi dati rilevano che gli iberici spendono in Italia ben 1 miliardo e mezzo l’anno.

Sono 5 le regioni più richieste: Campania, Lazio, Lombardia, Veneto e Sicilia.

La spesa degli spagnoli continua a crescere, nel 2018 è aumentata del +15,8% rispetto al 2017.

L’Italia è all’ottavo posto tra le mete preferite dagli spagnoli nel mondo.

In aumento anche le presenze che registrano un + 10%.

Amano soprattutto il Sud Italia, con una predilezione per Napoli, dove soggiornano fino a oltre 12 giorni.

Lo spagnolo è un tipo di viaggiatore che preferisce le comodità, nel 71 per cento dei casi predilige hotel e villaggi rispetto alle sistemazioni extralberghiere. Il 44,2% della loro spesa turistica si concentra in queste strutture ricettive. Segue l’ospitalità di parenti e amici con una quota parte del 17,6% sul totale.

L’Italia è presente alla manifestazione con l’Enit, l’Agenzia Nazionale del Turismo, che ha in calendario appuntamenti di networking di confronto, health breakfast per promuovere l’enogastronomia italiana, photobooth per immersioni nelle atmosfere italiane e un flash mob in stile veneziano al The Imperial Barcellona con ambientazioni di corte in occasione del workshop indetto dall’Agenzia Nazionale del Turismo che farà incontrare 50 aziende italiane con oltre 200 buyers spagnoli per una full immersion nel mood italiano.

MICE, acronimo di Meetings, Incentive, Congresses and Exhibitions, vale a dire turismo d’affari. Fanno parte di questa categoria:

  • Viaggi di lavoro con l’intento di sviluppare nuove relazioni di business nel Paese o all’estero
  • La partecipazione a convegni, conferenze, seminari e corsi di formazione che prevedano il soggiorno fuori dalla propria città di residenza
  • Viaggi per partecipare a fiere ed eventi
  • Congressi professionali
  • Viaggi di incentivazione

ARTICOLI CORRELATI

Italia al vertice del turismo in Giordania

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti