Milano: arriva al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci l’ultima tappa del Festival della divulgazione scientifica

Print Friendly, PDF & Email

Roma. Come sarà il mondo tra 10 anni? “Come vogliamo vivere nel 2029”? È questo il tema dell’edizione 2019 di Focus Live, il festival della divulgazione scientifica del magazine Focus, che da giovedì 21 a sabato 24 novembre conclude al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano il suo viaggio straordinario attraverso i temi più affascinanti e decisivi per il futuro dell’uomo e del pianeta, per raccontare le grandi sfide che oggi l’umanità deve affrontare e gli strumenti con cui vincerle. Il programma prevede 106 ore di conferenze, incontri ed eventi, 64 ore di laboratori e visite guidate, 203 relatori e 35 installazioni interattive e multimediali.

Giovedì 21 novembre alle ore 9, in occasione della giornata di apertura, interverranno: Jacopo Loredan – Direttore del Festival, Fiorenzo Galli – Direttore Generale del Museo, Stefano Bruno Galli – Assessore all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia, Roberta Cocco – Assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici del Comune di Milano, Ernesto Mauri – Amministratore Delegato Mondadori, Carlo Mandelli – Direttore Generale periodici Gruppo Mondadori, Raffaele Leone – Direttore Focus, Mattia Barbarossa – imprenditore aerospaziale, Amalia Ercoli Finzi – esperta di ingegneria aerospaziale, Paolo Legrenzi – Professore di psicologia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, Mike Lennon – rapper e designer, Stefano Mancuso, neurobiologo vegetale, Miriam Martinelli, attivista di Fridays for Future, Luca Perri, astrofisico, Alessandro Rosina – demografo, Giuseppe Remuzzi – Direttore dell’Istituto di Ricerche farmacologiche “Mario Negri”, Lucia Troisi – fisica e autrice fantasy.

Al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci si discuterà di ambiente, clima, ecosistemi, ma anche di genetica, intelligenza artificiale, migrazione, viaggi nello spazio, robot e tanto altro. Una grande festa della scienza aperta a tutti, dove adulti e bambini potranno lasciarsi stupire da installazioni ed esperimenti scientifici, partecipare a laboratori interattivi e toccare con mano le tecnologie più avanzate, oltre a incontrare i massimi esperti e studiosi delle varie discipline o personaggi noti al grande pubblico. I più grandi esperti a livello internazionale saranno protagonisti di incontri unici per comunicare l’avanzamento delle scoperte più recenti anche a un pubblico di gente comune, curiosi e appassionati. Tra questi anche il fisico e divulgatore Guido Emilio Tonelli, il climatologo Luca Mercalli, l’apneista Umberto Pellizzari, lo youtuber scientifico Adrian Fartade e tanti altri.

Come nello stile di Focus, brand del Gruppo Mondadori, la scienza prende vita in modo inusuale e affascinante. Si passerà dalle “conquiste spaziali” con l’astronauta Umberto Guidoni agli scenari più surreali tra una risata e una riflessione semiseria con Saverio Raimondo, ma anche la capacità di distinguere il vero dal falso tra informazione e propaganda con Selvaggia Lucarelli, il ruolo delle generazioni più giovani con Sofia Viscardi e con la tiktoker da oltre 2,5 milioni di follower Rosalba Andolfi, gli scenari economici che ci aspettano con Carlo Cottarelli, o la vita segreta di un genio ribelle come Leonardo da Vinci insieme a Massimo Polidoro e il futuro della musica con Saturnino.

E così si potrà per esempio “passeggiare” su Marte con visori 3D in assenza di gravità, o provare la sensazione di sopravvivere nell’acqua alta, guardare all’opera il robot chirurgo “Da Vinci” (capace ad esempio di sbucciare con precisione un acino d’uva e poi ricucirne la buccia perfettamente), creare un perfetto avatar di se stessi per interagire con il mondo virtuale per esempio provando abiti direttamente online, mettersi alla prova con simulatori di guida e di volo incredibilmente realistici, provare la sensazione – attraverso uno speciale visore – di vivere con i sensi ridotti per comprendere i disagi delle persone sordocieche, scoprire la cucina del futuro, cucinando con l’intelligenza artificiale e le infinite ricette di GialloZafferano, in compagnia dello chef stellato Alessandro Negrini e il suo showcooking interattivo con Alexa e Google Home.  

Protagonisti anche i più piccoli, con i laboratori dell’area kids per sperimentare le interazioni con i robot, scoprire le meraviglie dell’acqua, rivivere virtualmente l’esperienza dell’allunaggio e giocare con gli Science show dell’apprendista scienziato Giuseppe Spitaleri e la crew degli House of Talent. Ogni elemento sarà utile per rispondere alla più grande delle domande: saremo in grado di far fronte alle emergenze del nostro pianeta? Le più grandi si chiamano clima e ambiente, demografia e migrazioni, quarta rivoluzione industriale: i grandi cambiamenti climatici che stanno trasformando per sempre il mondo come lo abbiamo conosciuto finora; l’invecchiamento della popolazione in una parte del mondo e l’aumento degli abitanti in altre, che porta a squilibri e tensioni sociali; l’uso diffuso di sistemi di intelligenza artificiale, che hanno le potenzialità per stravolgere il mercato del lavoro e che, se non gestiti con attenzione, rischiano di concentrare ancora di più la ricchezza nelle mani di pochi, aumentando le disuguaglianze tra i popoli.

Orari:
Giovedì 21 novembre ore 9.30-18.00
Venerdì 22 novembre ore 9.30-19.00
Sabato 23 novembre ore 9.30-21.00
Domenica 24 novembre ore 9.30-19.00

Potrebbe interessarti:

L’arte e il fascino dell’oro dal ‘300 ad oggi
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti