Natale nelle Marche. Dal 23 novembre l’evento “Il Natale che non ti aspetti”

Print Friendly, PDF & Email

Dal 23 novembre, decine di appuntamenti riempiranno di atmosfera 18 borghi della provincia di Pesaro e Urbino per “Il Natale che non ti aspetti”.


È già Natale nella provincia marchigiana di Pesaro e Urbino che, sabato 23 novembre, inaugurerà l’edizione 2019/2020 de “Il Natale che non ti aspetti”: evento diffuso in programma in 18 borghi della provincia fino all’Epifania 2020.

La manifestazione, promossa dal Comitato Unpli di Pesaro e Urbino con la collaborazione di Regione Marche e Provincia di Pesaro e Urbino, è diventata meta di viaggio di migliaia di turisti alla ricerca di un Natale inedito.

Prenderà il via sabato 23 novembre con Candele a Candelara (fino al 15 dicembre), il primo evento dedicato alle fiammelle di cera. Da non perdere gli attesi spegnimenti dell’energia elettrica che, per due volte al giorno, lasceranno il borgo illuminato dalla sola luce delle candele.

Dalle 15.30 al via anche È Natale a Mombaroccio (fino all’8 dicembre), con il mercatino allestito con decine di casette in legno. Qui sarà possibile aiutare gli elfi che lavoreranno nella Pasticceria di Babbo Natale. A far da cornice, la nevicata artificiale che scenderà sul borgo accompagnando la sfilata del presepe vivente fino alla capanna della Natività.

A pochi chilometri di distanza il borgo medievale di Gradara attenderà i visitatori con i mercatini dedicati all’artigianato made in Italy, eventi culturali e mostre nell’ambito de “Il Castello di Natale (fino al 6 gennaio). Sempre dal 23 novembre, Nel Castello di Babbo Natale: ambientato nel borgo medievale di pietra calcarea di Frontone, regalerà fino al 15 dicembre l’illuminazione del castello (dalle 17.30) affacciato sui 1701m del Monte Catria sarà capace di rapire gli sguardi di grandi e piccini.

“Pesaro nel Cuore” proporrà mercatini di artigianato artistico, animazione e laboratori musicali e una spettacolare pista di pattinaggio allestita sotto l’albero più luminoso d’Italia (70mila lucine a led).  “Il Natale che non ti aspetti” proseguirà dal 1° dicembre con “Il Natale Più” di Fano con presepi di sabbia, un’intera via dedicata ai bambini, visite guidate all’imponente presepe permanente di San Marco.

Dal 7 dicembre sarà poi un “Magico Natale” a Fossombrone che regalerà occasioni di shopping, la magia dell’Ufficio Postale di Babbo Natale e nevicate “garantite” per tutte le festività. Urbino tornerà a rapire il pubblico con la 19esima edizione de “Le Vie dei Presepi” un’occasione per conoscere la città rinascimentale e curiosare tra vie, palazzi e vicoli alla ricerca di decine di natività artistiche.

Il calendario de “Il Natale che non ti aspetti” si concluderà con la Festa Nazionale della Befana di Urbania (dal 4 al 6 gennaio 2020).

 

Potrebbe interessarti:

“Raffaello e gli amici di Urbino”, nella Marche la grande mostra per i 500 anni dalla morte
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti