Tiepolo in mostra a Stoccarda fino a febbraio 2020

Print Friendly, PDF & Email
Tiepolo

 


Stoccarda, alla Staatsgalerie Tiepolo in mostra per i 250 anni dalla sua scomparsa.


 Per celebrare i 250 anni dalla scomparsa di Giovanni Battista Tiepolo la galleria più importante di Stoccarda, la Staatsgalerie, mette in mostra 25 dipinti e più di 50 disegni e incisioni del celebre pittore veneto. L’esposizione si intitola Tiepolo. Il miglior pittore di Venezia e vuole omaggiare l’intera carriera dell’artista settecentesco, evidenziando l’originalità e la varietà della sua produzione.

Le opere esposte, testimoni del profondo rinnovamento che il pittore portò nel mondo dell’arte, provengono dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia, dal Louvre di Parigi, dal Metropolitan Museum di New York e da numerose collezioni private. Fino al 2 febbraio 2020 si possono ammirare capolavori a tema mitologico, religioso e storico, persino caricaturale che mostrano la capacità del Tiepolo di rielaborare con una tecnica e una sensibilità molto innovativi la realtà che lo circondava e di assorbire con naturalezza gli stimoli esterni.

 La mostra evidenzia il luminoso trattamento dei colori e le trasparenze che riportano in auge la tradizione decorativa veneziana anche fuori dalla penisola. L’ultimo capitolo dell’esposizione, infatti, è dedicato alla dimensione europea del lavoro di Tiepolo con un’attenzione particolare agli anni trascorsi in Spagna. Fu Carlo III a convocare il pittore a Madrid per affrescare con episodi mitologici, storici e religiosi sia le sale del Palazzo Reale, sia quelle della residenza della Granja a San Ildefonso, la “piccola Versailles” spagnola. Completano la mostra di Stoccarda 4 opere multimediali dell’artista contemporaneo Cristoph Brech che sottolineano l’attualità dell’arte del Tiepolo. L’ingresso è libero. Per maggiori informazioni: www.staatsgalerie.de

Fonte: ANSA

Potrebbe interessarti anche:

Mercatini dell’Avvento: visita di Stoccarda, magica città del Natale
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti