Libro demoni per bambini, Codacons: va vietata la commercializzazione in Italia

Print Friendly, PDF & Email

 


Codacons: “A children’s book of demons“, il libro che insegna ai bambini ad evocare il demonio, è un testo pericoloso e diseducativo, male proposto come gioco vantaggioso. Esposto a procura della repubblica perché ne blocchi la diffusione.


A Children’s Book of Demons“, il libro che insegna ai bambini ad evocare il demonio, non deve essere commercializzato in Italia, perché pericoloso e diseducativo. Lo afferma il Codacons, che ha deciso di avviare una battaglia legale contro la diffusione del volume nel nostro paese.

 

“Si tratta di un libro pubblicato negli Stati Uniti, destinato a giungere in breve tempo nelle nostre librerie – spiega il presidente Carlo Rienzi – Siamo da sempre contro qualsiasi forma di censura e per la libertà di espressione, specie quando si parla di letteratura e arte, ma in questo caso, considerato il pubblico di minori cui è diretto il libro, non possiamo non intervenire per chiedere alle autorità competenti di bloccarne la diffusione in Italia”.

 

“Abbiamo deciso pertanto di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, affinché si attivi in via preventiva per sequestrare tutte le copie di “A Children’s Book of Demons” che dovessero arrivare in Italia, e bloccarne la vendita e la diffusione sul territorio italiano – prosegue Rienzi – Un libro che, secondo gli esperti e gli esorcisti dell’Aie, avvicina i bambini al satanismo, invitando i minori ad evocare i demoni anche attraverso simboli e disegni e trasformando il concetto di male in un gioco. Messaggi non solo diseducativi ma anche estremamente pericolosi, perché fanno credere che attraverso il male si possano ottenere vantaggi e ricompense, influendo così in modo negativo sullo sviluppo psicologico e morale dei minori” – conclude il Codacons.

 

Fonte: Ufficio Stampa Codacons

Potrebbe interessarti anche:

L’autore di The Irishman a Più Libri Più Liberi: “Così è nato il libro che ha ispirato Martin Scorsese”
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti