Natale e Capodanno, le destinazioni degli italiani in viaggio

Print Friendly, PDF & Email

Quali sono le destinazioni preferite dagli italiani in vacanza durante le feste?  Lo svela l’Osservatorio Astoi-Confindustria viaggi. 


Alle vacanze non si rinuncia, e i viaggi organizzati per le feste natalizie e di fine anno sono aumentati del 13% rispetto al 2018, con un incremento del budget. Il 50% delle prenotazioni, comprendenti persone con fasce d’età dai 35 ai 70, è stato effettuato con largo anticipo e organizzati per le partenze di fine anno crescono del 13% rispetto al 2018 e aumenta il budget dedicato ai viaggi. Circa il 50% delle prenotazioni. Tendenza dei single verso viaggi itineranti e vacanze da 5 a 10 giorni verso Maldive, Mar Rosso, Caraibi, Stati-Uniti, Emirati Arabi. In Europa sempre più ambite le mete inedite nordiche. Quali sono le tendenze, le rivelazioni e i flop lo svela un’indagine dell’Osservatorio Astoi-Confindustria Viaggi, che ha fornito i dati riguardanti il flusso dei viaggiatori italiani che partono per l’estero durante le feste.

 

VACANZE IN CRESCITA

La tendenza degli italiani a partire durante le vacanze di natale e Capodanno è cresciuta rispetto allo scorso anno, attestandosi intorno al 13%, come registrano la totalità degli associati ASTOI. Un dato positivo, che evidenza quanto il turismo produca un profitto sotto il profilo economico e sociale, e che pone l’attenzione al turista che preferisce investire in viaggi e non più all’acquisto di beni materiali. Maggiore disposizione quindi per il viaggiatore ad aumentare la spesa per il viaggio, per una maggiore qualità della vacanza e dei servizi. La durata? 8 giorni, 5 nel caso degli Emirati Arabi e 10 nel caso di tour intercontinentali.

 

I VIAGGIATORI

I viaggiatori che partiranno durante le feste son in prevalenza persone fra i 35 ed i 70 anni. Tendenza a partire in coppia o in famiglia, scegliendo di rilassarsi sulla spiaggia o di optare per un self drive negli States. Meno prediletto è invece il viaggio di gruppo che si attesta sugli 8/12 partecipanti di media. Non mancano comunque viaggiatori single che scelgono la vacanza in solitaria alla scoperta di nuove avventure e conoscenze.

 

TENDENZE 

Il 50% de viaggiatori utilizza le formule Advance Booking, con anticipi delle prenotazioni da un minimo di un mese ad un massimo di 6 mesi prima. I single scelgono viaggi itineranti alla scoperta di mete inedite, sia individualmente o iscrivendosi a tour di gruppo, senza badare a spese e supplementi. Le mete più gettonate che riguardano il mare sono il Mar Rosso, Caraibi (Rep. Dominicana, Cuba, Giamaica), Zanzibar, Capo Verde, Canarie, New York e Dubai, con la scelta di hotel e resort.

Un’altra tendenza riguarda esperienze che vengono già richieste prima della partenza: i viaggiatori infatti richiedono alcuni servizi dall’Italia inerenti ad attività da svolgere durante la vacanza, per avere maggiore garanzia e contare sull’affidabilità di esperti. Chiedono, nel caso di vacanza nelle città degli Stati Uniti o Emirati Arabi, di prenotare city tour con guida, ingressi museali, eventi sportivi, spettacoli teatrali, ristoranti, locali e, nel caso di vacanza in montagna, di prenotare lo skypass per la pista da sci.

 

VIAGGI IN TUTTI I CONTINENTI

Gli italiani in partenza hanno prenotato la vacanza in quasi tutti i continenti. Gli appassionati di viaggio prediligono come destinazioni gli Stati Uniti ed Emirati Arabi, con una percentuale per il Nilo, Perù e Colombia. Per le destinazioni marittime, invece, i turisti italiani hanno scelto Maldive, Caraibi, Zanzibar, Tailandia e Sud-est asiatico, con un buon gradimento per il Mar Rosso egiziano.

Per le destinazioni europee un notevole calo è stato registrato per le richieste dei semplici pacchetti voli e hotel, a conferma della maggior propensione del turista all’investimento per una vacanza di qualità e di lusso. Tra le mete tengono Londra, Vienna e Praga, mentre in calo le città note come Berlino e Madrid. Aumentano le richieste per destinazioni russe e baltiche, Scandinavia, Portogallo e Spagna, alla ricerca di esperienze fuori dal comune, come ad esempio spostarsi su slitte trainate da renne, o ammirare l’aurora boreale.

Non mancano destinazioni inedite, come Tasmania, Filippine, Etiopia, Algeria ed Ecuador. Risultati flop per Cile (per la situazione politica), Messico e Kenya.

 

Potrebbe interessarti:

Il Natale degli italiani: molto mondo e poca Europa. Roma in vetta tra le mete del Bel Paese
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti