SiteMinder è valutata oltre il miliardo di dollari e reperisce nuovo capitale per finanziare la sua espansione

Print Friendly, PDF & Email

SiteMinder trainata dai titoli azionari gestiti dalla società di investimenti BlackRock. Tra gli investitori troviamo AustralianSuper, Pendal Group ed Ellerston (tramite il fondo Ellerston JAADE Private Assets Fund). In seguito alla raccolta, terminata nel gennaio 2020, il valore societario di SiteMinder è stato stimato intorno agli 1,1 miliardi di dollari australiani.


La notizia arriva dopo una buona annata per SiteMinder, la cui piattaforma ha elaborato 105 milioni di prenotazioni alberghiere presso più di 35.000 strutture di tutto il mondo. La società privata ha inoltre abbattuto il muro dei 100 milioni di AUD in ricavi ricorrenti, l’80% dei quali generati al di fuori del mercato australiano tramite sottoscrizioni mensili ai prodotti di SiteMinder e flussi di entrate provenienti da nuove transazioni.Il capitale ottenuto finanzierà la crescita aziendale e lo sviluppo tecnologico, in particolare con strategie volte ad accelerare il lancio di prodotti e servizi in nuovi mercati, e con investimenti in attività di ricerca e sviluppo presso la sede di Sydney. La società, inoltre, continuerà a espandersi a livello internazionale e ad assumere nuovo personale in aggiunta agli oltre 900 dipendenti attuali, che operano nelle sei sedi di Sydney, Bangkok, Dallas, Galway, Londra e Manila.

 

Le tecnologie di SiteMinder sono attualmente disponibili in otto lingue, mentre gli incaricati all’assistenza clienti parlano undici lingue diverse. Secondo Sankar Narayan, CEO della società, è il momento migliore per sfruttare al meglio il potenziale dell’industria ricettiva online; si tratta di un mercato cresciuto dell’11% all’anno negli ultimi tre lustri e con notevoli possibilità di espansione, visto e considerato che genera ancora meno della metà delle prenotazioni alberghiere totali. “Il panorama globale delle innovazioni alberghiere diventa più frammentato di giorno in giorno e le tecnologie sona ancora lontane dalla conquista totale di questo settore. Siamo quindi entusiasti di poterci riconfermare leader mondiali per molto tempo a venire grazie all’aiuto di nuove preziose collaborazioni. Gli investimenti ottenuti ne sono la prova concreta e supportano le nostre strategie di espansione, volte a creare la piattaforma alberghiera più grande e più aperta al mondo“, ha dichiarato Narayan.

Potrebbe interessarti:

PiratinViaggio: ecco i trend delle perfette vacanze sportive sulla neve

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti