Australia in fiamme, sale il numero delle vittime. Evacuata la costa sud-est

Print Friendly, PDF & Email

Continuano gli incendi in Australia: 8 morti in 48 ore, il conto delle vittime sale a 18. Ordinata l’evacuazione di turisti e residenti sulla costa sud-orientale.


Gli incendi in Australia contano un’ottava vittima nelle ultime 48 ore, mentre i soccorsi stanno pian piano raggiungendo le spiagge dove si sono raccolti molti residenti e turisti per sfuggire alle fiamme.

 

I video postati su internet mostrano mezzi dei vigili del fuoco attraversare foreste infuocate, canguri e altri animali in fuga. Il conto totale delle vittime è salito intanto a 18. Migliaia di persone sono rimaste bloccate nelle città australiane devastate dal fuoco dopo che le fiamme avevano avvolto le principali località turistiche e molte aree rurali.

 

Navi della Marina e aerei militari sono stati schierati a fianco dei soccorritori per fornire aiuti umanitari e valutare l’entità dei danni.

Oggi hanno ordinato le autorità australiane l’evacuazione di turisti e residenti sulla costa sud-orientale in previsione di un nuovo picco di calore previsto sabato, che può favorire l’estensione degli incendi. Gladys Berejiklian, premier del Nuovo Galles del Sud, ha dichiarato uno stato di emergenza di sette giorni che consentirà evacuazioni forzate a partire da domani.

Dall’inizio della stagione degli incendi a settembre, questa è la terza volta che uno stato di emergenza è stato dichiarato in questo stato, il più popoloso dell’Australia. “Non prendiamo alla leggera questo tipo di decisioni, ma vogliamo assicurarci che vengano prese tutte le misure necessarie per preparare quello che potrebbe essere un sabato orribile”, ha aggiunto.

Fonte: Ansa

Potrebbe interessarti:

Le mostre in programma nel 2020 alle Gallerie Nazionali Barberini Corsini
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti