Magico, green e solidale: ecco il Carnevale di Fano 2020

Print Friendly, PDF & Email

La settimana scorsa, a Fano, è stato presentato il programma del Carnevale 2020, che quest’anno sulla scia dei movimenti green sarà dedicato all’ambiente. Tra gli invitati, c’è anche il nome di Greta Thunberg.


Sostenibilità ambientale e salvaguardia del pianeta: sono queste le tematiche protagoniste di questa edizione del celebre Carnevale marchigiano, uno dei più antichi d’Italia, la cui nascita viene fatta risalire al 1347.

Si scaldano dunque i motori dei giganti di cartapesta per dare il via a uno degli eventi più imponenti di tutto il centro Italia, intitolato “I sentieri dell’Eco: casca il Mondo, casca la Terra, tutti giù per terra” che, come già preannuncia il titolo, sarà totalmente a tema green.

L’Ente Carnevalesca, che ci ha oramai abituato a farci ammirare nuovi carri ad ogni edizione, ha proposto il tema dell’ecosostenibilità, il quale è stato accolto e sviluppato dai maestri carristi che, anche quest’anno, si sono superati nella realizzazione dei veri protagonisti dell’evento, che solcheranno viale Gramsci, nelle domeniche del 9, 16 e 23 febbraio.

Ed ecco che potremo ammirare una giovane Greta Thumberg in cartapesta realizzata dal maestro Mauro Chiappa e associazione Fantagruel, la “Potenza inaudita” della natura secondo il maestro Matteo Angherà e l’associazione Carnival Factory e ancora il carro della maestra Valeria Guerra che ci farà riflettere su come il futuro della terra sia tutto “Nelle nostre mani”, fino ad arrivare alla natura con il “Vita Natural Durante” della maestra Anna Mantovani. Nuova veste anche per il carro del Pesce Azzurro che prenderà il nome di “Superazzurro”, (Mauro Chiappa e Fantagruel) un originale pesce che cerca di salvare il mondo dall’inquinamento e la grande novità di Capitan Aset di Luca Vassilich con la collaborazione della municipalizzata fanese, che ci presenta un super eroe alla caccia dei furbetti della differenziata. Non mancheranno ovviamente i carri storici del Carnevale di Fano come gli immancabili Vulòn e la Arabita, accompagnati dal partner consolidato “Costa Parchi” e dalla novità “Leonardo da Vinci, il genio del rinascimento”, direttamente dall’associazione Montale di Arcevia. Carri di prima e di seconda che verranno “circondati” dalle decine di mascherate delle scuole fanesi e dalla grande partecipazione delle Fazioni, Lupo, Volpe, Delfino e Cinghiale che hanno realizzato mascherate ad hoc per ciascun carro.

Ma l’Ente Carnevalesca quest’anno si è addirittura spinta oltre, inviando una lettera aperta all’attivista svedese Greta Thunberg, esprimendo apprezzamento per ciò che è riuscita a portare avanti durante questo periodo sulla sensibilizzazione ambientale. Si legge infatti:”Grazie al tuo impegno e ai tuoi messaggi, milioni di bambini e ragazzi di tutto il mondo si sono avvicinati a questo tema così importante per il nostro futuro”.

Tra le novità di questa edizione, la collaborazione con Telethon, la notte dedicata ai commercianti e un Palazzo del Carnevale tutto nuovo con tantissimi eventi collaterali.

Gli ospiti

Sul fronte degli ospiti, il Carnevale 2020 presenterà un parterre variegato: dalla cultura, alla comicità, passando per la musica e i balli sfrenati.

Si partirà con “Las Chicas Cuba Show”, le bellissime e bravissime ballerine cubane che avranno il compito di far “esplodere” la prima domenica della manifestazione e siamo sicuri che non avranno grandi problemi nel farlo. Domenica 16 febbraio sarà invece affidata ad Antonio Mezzancella,vincitore di Tale e Quale show,  trasformista, imitatore, cantante e ballerino che sfilerà per tutta la giornata per poi esibirsi alle 18 nel Villaggio Kids allestito al Pincio, un’area dedicata a tantissime iniziative per i più piccoli.

L’ultima domenica protagonista sarà invece il cantautore Povia che si esibirà sempre al Pincio. Chiuderà le danze un comico che ha calcato, tra gli altri, il palco di Zelig Circus e che ha fatto dell’ecologia il suo pane quotidiano. Diego Parassole o come si definisce lui, l’Eco-Comico, si esibirà durante il Martedì Grasso (25 febbraio) con un grande spettacolo di chiusura che anticiperà il consueto rcogo del pupo.

Ad anticipare gli ospiti appena citati, ci sarà un grande attore che ci condurrà in un emozionante “Viaggio all’inferno” in compagnia di Dante Alighieri. Giorgio Colangeli, volto noto del grande schermo per aver recitato alla corte di registi del calibro di Scola, Sorrentino, Genovese e Muccino, reciterà i canti XXI, XXII, XXIII dell’inferno di Dante, venerdì 7 febbraio presso il nuovo Palazzo del Carnevale in collaborazione col Rotary Fano. Palazzo che, dopo il successo dello scorso anno, tornerà protagonista anche per l’edizione 2020 con tantissimi eventi collaterali, proiezioni di film, presentazioni di libri e tanto altro.

Un Palazzo del Carnevale rinnovato che sorgerà nel loft di Casarredo in via De Pili (sede dell’ex cinema Boccaccio), dove all’interno si potrà vivere il carnevale da un punto di vista trasversale. Tra gli appuntamenti più attesi, la mostra di un’artista fanese conosciuta a livello internazionale grazie alla sua grande maestria. Emanuela Orciari assieme alle sue allieve, infatti, allestirà “Coriandoli e stelle filanti per le vie dell’eco”, martedì 11 febbraio.

Per i più piccoli

Tra i punti fermi del Carnevale di Fano, che negli ultimi anni ha raggiunto livelli di affluenza altissimi, c’è il Carnevale dei Bambini. 

Le tre domeniche mattina, dalle ore 10 alle ore 12, viale Gramsci (aperto a tutti gratuitamente) si colorerà con le sfilate realizzate dai giovani studenti delle scuole fanesi e dai carri allegorici. El Vulòn, interpretato dall’attore fanese Simone Diotallevi, accompagnerà i bambini in un magico viaggio attraverso il mondo del Carnevale.

Confermato, con l’amore di sempre, “Un Carnevale da Cani”: divertentissima sfilata in maschera di cani e padroni, in programma per domenica 16 febbraio con ritrovo alle ore 10 in via Cavour, per poi partire alla volta di piazza XX Settembre dove animali e padroni, si ritroveranno anche per parlare di randagismo e abbandono e agevolare l’adozione presso i canili.

Tra gli eventi diventati oramai un cult imprescindibile della manifestazione, anche il “Carnevale in Sup” organizzato dall’associazione “Mare Dentro” che sempre domenica 16 febbraio, colorerà il tratto di mare antistante la costa fanese, terminando con un corteo di bellissime maschere lungo il porto canale.

Il tocco di magia, in onore di Harry Potter

Come già anticipato in precedenza, quest’anno il Carnevale di Fano avrà un tocco di magia. L’immagine ufficiale dell’evento è stata infatti realizzata dall’illustratrice che ha dato un volto ad Harry Potter (edizione italiana). Serena Riglietti ha creato un’immagine colorata, allegra e suggestiva, adattata poi graficamente dall’agenzia Comunica di Fano.

L’artista, inaugurerà sabato 8 febbraio nello spazio espositivo di Palazzo Bracci Paganti una la mostra personale dal titolo “Scripta Manent”, che vedrà la presenza di circa 30 opere su carta realizzate con tecnica mista, alcune delle quali inedite ed altre rappresentative del percorso artistico dell’autrice. Alcuni disegni saranno accompagnati da didascalie riproducenti testi del noto poeta, scrittore e “paesologo” Franco Arminio.

La mostra vuole condurci direttamente nell’universo intimo, incantato e fiabesco di una delle illustratrici più importanti d’Italia.

L’esposizione sarà visitabile da sabato 8 a domenica 23 febbraio nei seguenti orari: da mercoledì a sabato dalle ore 17.30 alle 19.30; domenica dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 17.30 alle ore 19.30. Per le scuole le visite saranno invece su appuntamento.

 

Per ulteriori informazioni, si rimanda al sito www.carnevaledifano.com

Potrebbe interessare:

Ferrara, Carnevale degli Este in tema Rinascimento
La Valle d’Aosta in maschera per festeggiare i Carnevali storici

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti