SiteMinder è valutata oltre il miliardo di dollari e reperisce nuovo capitale per finanziare la sua espansione

Print Friendly, PDF & Email

SiteMinder ha concluso una raccolta di capitale da investitori di tutto il mondo, trainata dai titoli azionari gestiti dalla società di investimenti BlackRock.


SiteMinder, leader mondiale di tecnologia alberghiera per l’acquisizione di ospiti, ha appena portato a termine una raccolta di capitale di alta qualità da investitori di tutto il mondo, trainata dai titoli azionari gestiti dalla società di investimenti BlackRock. Tra gli investitori troviamo AustralianSuper, Pendal Group ed Ellerston. In seguito alla raccolta, terminata nel gennaio 2020, il valore societario di SiteMinder è stato stimato intorno agli 1,1 miliardi di dollari australiani.

La notizia arriva dopo un’ottima annata per SiteMinder, la cui piattaforma ha elaborato 105 milioni di prenotazioni alberghiere presso più di 35.000 strutture di tutto il mondo. La società privata ha inoltre abbattuto il muro dei 100 milioni di AUD in ricavi ricorrenti, l’80% dei quali generati al di fuori del mercato australiano tramite sottoscrizioni mensili ai prodotti di SiteMinder e flussi di entrate provenienti da nuove transazioni.

Il capitale ottenuto finanzierà la crescita aziendale e lo sviluppo tecnologico. La società, inoltre, continuerà a espandersi a livello internazionale e ad assumere nuovo personale in aggiunta agli oltre 900 dipendenti attuali, che operano nelle sei sedi di Sydney, Bangkok, Dallas, Galway, Londra e Manila.

Le tecnologie di SiteMinder sono attualmente disponibili in otto lingue, mentre gli incaricati all’assistenza clienti parlano undici lingue diverse. Secondo Sankar Narayan, CEO della società, è il momento migliore per sfruttare al meglio il potenziale dell’industria ricettiva online.

Michael Dennis, Responsabile del mercato dei capitali per la regione Asia-Pacifico presso BlackRock, sostiene che: “I mercati privati australiani offrono allettanti opportunità di investimento. Siamo contentissimi di aver puntato su SiteMinder e sulla sua espansione”.

I primi investitori a credere nel potenziale di SiteMinder sostengono ancora la società e fanno parte del suo gruppo di azionisti; tra questi troviamo Bailador Technology Investments, TCV e Les Szekely di Equity Venture Partners.

David Yuan, Socio accomandatario di TCV e membro del consiglio di amministrazione di SiteMinder sostiene: “Eravamo in cerca di un fornitore tecnologico che potesse offrire una migliore esperienza ai clienti e aiutare gli albergatori a sfruttare i vantaggi della rivoluzione in corso. Dopo tante ricerche nei quattro angoli del pianeta, è in Australia che abbiamo trovato il migliore”.

SiteMinder si è affidata a UBS per quanto riguarda la consulenza finanziaria e a Gilbert + Tobin per la consulenza legale relativamente alla transazione.

 

Potrebbe interessarti:

Turismo, torna l’Albergatore Day di Federalberghi Roma: il mondo degli hotel si apre al pubblico, due giorni di turismo e Food alla Nuvola
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti