A Ferrara si pedala con la 6° edizione della Granfondo del Po

Print Friendly, PDF & Email

Il 1° marzo 2020 la gara ciclistica che segue il corso del Grande Fiume. Il 29 febbraio eventi collaterali speciali.


È una gara unica nel suo genere, perché si svolge totalmente in pianura. Da Ferrara, la città capitale della bicicletta, parte il 1° marzo 2020 (con anteprima il 29 febbraio) la 6° edizione della Granfondo del Po, competizione ciclistica che segue il corso del Grande Fiume e che solo lo scorso anno ha visto la partecipazione di oltre 1.400 ciclisti, provenienti da tutta Italia e dall’estero. Due i percorsi, uno corto di 83 km e l’altro di 133 km, che si snoderanno dal Castello Estense per attraversare il lato sinistro del Po e percorrere una delle ciclovie più lunghe d’Italia. Campagne, piccoli borghi, musei e la natura del dolce gigante si apriranno davanti agli occhi dei ciclisti nella provincia di Ferrara, lungo un itinerario che toccherà i Comuni di Ferrara, Riva del Po, Copparo, Mesola, per poi passare sulla sommità arginale del fiume della provincia di Rovigo e tornare nella città estense. Un’occasione per gli appassionati di bicicletta e per quanti vogliono esplorare Ferrara e il suo territorio, grazie alle opportunità per i ciclisti e le proposte turistiche del Consorzio Visit Ferrara.

Tante le iniziative collaterali, concentrate soprattutto nella giornata di sabato 29 febbraio. La mattina si terrà, infatti, l’affascinante ciclostorica “La Furiosa”, una gara in bici d’epoca che rievoca le imprese del passato tra le campagne ferraresi e le Delizie degli Estensi. Sarà allestito un punto ristoro alla Delizia del Belriguardo a Voghiera e il pranzo si terrà negli imbarcaderi del Castello Estense. I bambini parteciperanno sia il 29 febbraio che il 1° marzo al programma “Bimbi e Bici istruzioni per l’uso” in Piazza Trento e Trieste, dove sarà preparato un percorso gimkana, alla presenza del Pullman Azzurro della Polizia di Stato con un’aula scolastica multimediale.

 

5 eventi di Carnevale da non perdere in Emilia-Romagna

 

La novità del 2020 sarà lo stand con gli ultimi modelli di bici elettriche da provare. E se la bicicletta è il mezzo di trasporto ecologico per eccellenza, la Granfondo del Po sarà ancora più green: due auto all’inizio della gara saranno elettriche e molte a seguito saranno ibride, inoltre il materiale utilizzato per il pasta party sarà compostabile o riutilizzabile. La Granfondo del Po è inserita nel circuito Romagna Challenge, nello Zerowind che comprende le gare più importanti del Veneto e dell’Emilia Romagna, e fa parte dell’UNESCO CYCLING TOUR, che comprende e promuove le granfondo che si svolgono sui territori Unesco.

Con Visit Ferrara, itinerari e pacchetti per gli amanti della bicicletta da scoprire tutto l’anno.

 

Fonte: Consorzio Visit Ferrara

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti