Umbria, viaggio in moto lungo i tornanti del monte Peglia

Print Friendly, PDF & Email

Un tour in moto che vi permetterà di scoprire la bellezza dei boschi del Monte Peglia e dei suoi dolci pendii, partendo dalla cittadina di Marsciano sino alla meravigliosa Orvieto. Per partire con la giusta carica,gustate un caffè in uno dei bar del centro di Marsciano, poi sali in sella e imbocca la SS317 in direzione di San Venanzo e del Monte Peglia.

Il percorso è un continuo susseguirsi di curve e saliscendi attraverso pinete e boschi: passando per San Venanzo, la strada Statale 317 vi accompagnerà fino in cima al Monte Peglia. Nei pressi di questo borgo potrai visitare il Museo Vulcanologico, che rivela la particolare origine vulcanica del terreno su cui sorge San Venanzo prevedendo l’attraversamento di un percorso all’interno della colata lavica e una visita alle varie tipologie di rocce e minerali. Non tutti sono a conoscenza della sua origine vulcanica e dell’esistenza di una roccia tipica del luogo chiamata ‘venanzite’.

La vetta del Monte Peglia si trova poco oltre la frazione di Ospedaletto. Da qui potrete ammirare l’ ampio panorama che si affaccia sulla Valle del Tevere e se avrete la fortuna di trovare una giornata con un orizzonte molto limpido, potrai scorgere anche i Monti Giano, Terminillo, Vettore, e Subasio.  Sempre nei pressi di Ospedaletto, potrete  fare una sosta al Parco dei Sette Frati (una delle zone più frequentate specie da chi ama i pic nic e i barbecue, vista la presenza di una zona attrezzata) per poi proseguire passando per Colonnetta di Prodo, Capretta, San Giorgio, fino a giungere ad Orvieto Scalo.

Arrivati ad Orvieto città, non perdete l’occasione per  visitare il famoso Duomo, il Pozzo di San Patrizio, le rovine della trecentesca Fortezza Albornoziana e la famosa Torre del Moro.

Fonte: https://www.umbriatourism.it

Potrebbe interessarti: 

Roma, a Palazzo Barberini la mostra “Orazio Borgianni. Un genio inquieto nella Roma di Caravaggio”
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti