Le iniziative del MIC di Faenza per #laculturanonsiferma

Print Friendly, PDF & Email

Anche il MIC – Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza aderisce all’iniziativa #laculturanonsiferma. Spostata al 13 maggio la chiusura della mostra “Picasso. La sfida della Ceramica”.


Chiuse le porte in ottemperanza del decreto del Presidente del Consiglio per il contrasto e il contenimento del Covid-19, in questi giorni difficili, il MIC di Faenza condividerà contenuti che riguardano la propria collezione su tutti i suoi canali di comunicazione social. Accompagnerà il pubblico ogni mattina in un viaggio nello spazio e nel tempo attraverso le opere del museo. Il MIC possiede la più importante e ricca raccolta di ceramiche al mondo con sezioni dedicate a tutte le grandi civiltà. La collezione spazia attraverso le culture più diverse: dall’antico Egitto, all’Estremo Oriente, dalle culture precolombiane, al Rinascimento Italiano fino alla scultura contemporanea internazionale. Così ogni mattina il museo porterà la mente in un viaggio virtuale attraverso il racconto di un’opera della propria collezione e ogni pomeriggio proporrà un ciclo di interviste ai maestri ceramisti faentini e altre “memorie storiche” di questa grande arte artigiana grazie al proprio canale you tube.

La collezione del MIC di Faenza è inoltre visitabile virtualmente grazie a Google Cultural Institute a questo link.

Nel frattempo il Mic ha posticipato la chiusura della mostra “Picasso. La sfida della ceramica”, per gentile concessione del Museo Picasso di Parigi, al 13 maggio 2020.

Fonte: Mibact

Potrebbe interessarti:

  Destinazione Italia: 5 motivi per riscoprire Ravenna

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti