Roma, approvata Memoria per il sostegno alla filiera del turismo

Print Friendly, PDF & Email

Roma, la Giunta capitolina approva la Memoria per il sostegno alla filiera del turismo. Cafarotti: “Al vaglio tutte le possibili iniziative a supporto del primo comparto provato dall’emergenza COVID19. Lavoriamo perché Roma torni più forte di prima”.


Via libera della Giunta capitolina alla Memoria che dispone la valutazione di misure urgenti a sostegno del territorio e del comparto turistico a seguito dei danni economici causati dall’emergenza COVID-19.

Date le ingenti perdite registrate dalle imprese e il calo di presenze nel comparto delle strutture ricettive e degli alloggi ad uso turistico, si rende necessaria l’esatta misurazione dell’impatto sull’indotto di settore per calcolare i sostegni necessari, da erogare nel rispetto di apposita disciplina regolamentare da assumere. Questa quantificazione sarà compito dei Dipartimenti Sviluppo economico e Turismo, nonché dell’Ufficio di scopo per la Pianificazione Strategica Economica e Urbana.

I singoli Assessorati, in coordinamento con l’assessorato al Bilancio e con il gabinetto della Sindaca Virginia Raggi, predisporranno le misure settoriali di competenza per mitigare gli effetti negativi e gli impatti economici all’interno della strategia complessiva di rilancio della città. Step successivo, l’analisi del fabbisogno finanziario aggiuntivo rispetto ai vigenti stanziamenti di bilancio, per intervenire a sostegno dei diversi comparti della spesa di competenza comunale.

Eventuali altre soluzioni di supporto alla filiera saranno proposte dal Dipartimento Risorse economiche, anche attraverso interventi sull’imposizione tributaria, e tramite la sospensione o il differimento del versamento del contributo di soggiorno da parte dei gestori delle strutture ricettive e degli alloggi ad uso turistico nonché di ogni altro soggetto responsabile del pagamento.

La Ragioneria Generale di proporrà le possibili coperture finanziarie per le misure così identificate, anche attraverso prelevamento dal fondo di riserva o altre variazioni di bilancio aventi carattere d’urgenza.

Tutti gli Assessorati collaboreranno alla stesura di un piano anticrisi che la Sindaca potrà sottoporre al Governo, per individuare le modalità di assegnazione di contributi e risorse finanziarie a Roma Capitale e porre in essere ogni altra iniziativa utile a supportare l’indotto.

Lavoriamo senza sosta per supportare la filiera del turismo cittadino, con tutti gli strumenti a nostra disposizione. Dopo la necessaria stima di perdite e interventi necessari, valutiamo possibili interventi su tassazione, sospensione del contributo di soggiorno e ogni altra iniziativa utile al comparto, primo fra tutti a essere stato duramente colpito dall’emergenza sanitaria in atto. Tutti insieme stileremo un piano emergenziale che la Sindaca potrà sottoporre al Governo, perché Roma possa tornare più forte di prima”, dichiara Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale.

Al fine di dotare l’Amministrazione di una struttura in grado, tra le varie attribuzioni, di gestire gli effetti sul comparto del turismo determinati dall’emergenza sanitaria in atto, l’Assessorato allo Sviluppo Economico e Turismo di concerto con l’Assessorato alle Partecipate di avviare gli step necessari alla costituzione di un Destination Management Organization, (DMO), che regoli i rapporti con l’Ente, i rapporti con gli stakeholder e le modalità di gestione dei relativi processi.

Quanto alla strategia di promozione turistica cittadina, l’Assessorato Sviluppo Economico, Turismo e Formazione Lavoro in sinergia con l’Agenzia Nazionale Italiana del Turismo ENIT, definirà un piano di comunicazione finalizzato a veicolare un messaggio integrato sulla reale situazione della città di Roma e sulla piena operatività di tutti i servizi che attengono alla filiera del turismo, cui potrebbe anche essere destinata una quota delle somme previste per la partecipazione alle fiere di settore.

Fonte: Comune di Roma

Potrebbe interessarti:

  Veneto, Caner: “Deducibilità fiscale per incentivare il turismo in Italia”
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti