Tre ricette toscane con la verdura di stagione

Print Friendly, PDF & Email

Con l’arrivo della primavera, giungono sulle nostre tavole asparagi, piselli, face, ravanelli, fagiolini, gli ultimi carciofi e tantissimi altri. Ecco tre ricette tipiche toscane che mettono al centro proprio queste verdure di stagione.

Asparagi alla fiorentina

Partiamo da un piatto semplice da preparare ma estremamente saporito: gli asparagi alla fiorentina. Questa è la ricetta per quattro persone.

Procuratevi 1 chilo e mezzo di asparagi, puliteli eliminando la parte finale del gambo, cercando di tagliarli circa della stessa lunghezza. Poi legateli con lo spago da cucina e bolliteli in acqua salata leggermente per circa 15 minuti.
Una volta levati dal fuoco, cuoceteli in padella insieme a 100 grammi di burro: rosolateli bene per almeno 5 minuti.
Nel frattempo prendete una padella e scioglieteci dentro il burro, dove poi farete saltare i vostri asparagi cotti per circa 5 minuti. 
A questo punto gli asparagi sono pronti, deponeteli in un piatto spolverandoli di sale, pepe e di parmigiano grattato.
A questo punto potete aggiungere a piacere le uova, solitamente le classiche al tegamino: possono essere servite a parte oppure adagiata sopra gli asparagi, in modo da mangiare tutto insieme.

Carciofi e patate alla toscana

Ecco un altro contorno tipico, un po’ più laborioso da preparare del precedente ma il cui sapore ripaga lo sforzo: carciofi e patate alla toscana.

Per prima cosa vanno puliti otto carciofi, eliminando le foglie esterne più dure e il gambo. Una volta arrivati al cuore del carciofo dividetelo in quattro spicchi e metteteli tutti a mollo in acqua e succo di mezzo limone, così non diventeranno neri. 
Poi sbucciate 700 grammi di patate e tagliatele a fette belle spesse, almeno mezzo centimetro.
Tritate finemente due spicchi d’aglio grandi e fateli rosolare in una padella grande oppure in una casseruola, insieme ad una dose generosa di olio extravergine d’oliva.
A questo punto aggiungete i carciofi e le patate e cuoceteli per una decina di minuti, mescolando spesso per non farli attaccare. Aggiungete circa 300 millilitri di acqua, salate e pepate a piacere, coprite la padella con un coperchio e lasciate cuocere per circa quindici minuti, a fuoco basso e girando di tanto in tanto finché l’acqua non sarà ritirata. Adesso spolverate il piatto con una manciata di prezzemolo tritato e servitelo ancora caldo!

Piselli alla fiorentina

Terminiamo con un altro contorno molto ricco e saporito, tipico di tutta la Toscana: i piselli ala fiorentina. Questa ricetta si può preparare anche con i piselli surgelati, ma ha tutto un altro sapore se vi procurate quelli freschi, piccoli e dolci.

Per prima cosa vanno puliti otto carciofi, eliminando le foglie esterne più dure e il gambo. Una volta arrivati al cuore del carciofo dividetelo in quattro spicchi e metteteli tutti a mollo in acqua e succo di mezzo limone, così non diventeranno neri. 
Sgranate un chilo di piselli freschi e tagliate a pezzetti 100 grammi di pancetta.
In un grande tegame mettete a rosolare uno spicchio d’aglio ancora con la sua buccia in un dito di olio, poi aggiungete la pancetta e quando si è un po’ sciolta i piselli, con un po’ di prezzemolo tritato.
Salate e pepate a piacere, poi aggiungete un po’ d’acqua, circa un bicchiere, in modo da coprire tutti i piselli, coprite il tegame e lasciate cuocere per mezz’ora a fuoco basso. I piselli sono pronti e sono perfetti come accompagnamento per l’arista o la bistecca alla fiorentina!

Fonte: https://www.visittuscany.com
 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti