Ricette di Pasqua: il Latte in piedi di Piacenza

Print Friendly, PDF & Email

A Piacenza si prepara Al latt in pe’ per festeggiare l’inverno ormai finito.


Al latt in pe’ o latte in piedi è, in un certo senso, un antenato del nostro creme caramel. Veniva preparato per Pasqua e per il Corpus Domini, cioè nelle feste di primavera, quando in campagna c’è abbondanza di uova. In queste occasioni il dolce  veniva regalato dai contadini al proprio padrone.
Il latte in piedi si trova in po’ tutta l’Emilia, ma in particolare nella zona di Piacenza dove viene realizzato senza il caramello (tipico del crème caramel), bensì con cacao in polvere e amaretti.
La difficoltà per fare questo dolce è media. La soddisfazione? Massima.

Ingredienti
1 l di latte bollito, 100 g di amaretti, 12 uova (otto tuorli e quattro albumi), 14 cucchiai di zucchero, limone grattugiato, 100 g di cioccolato in polvere, quattro fogli di colla di pesce.

Preparazione
Per prima cosa bisogna sbattere bene le uova con lo zucchero.
Tritare gli amaretti e unirli alle uova.
A questo punto aggiungere il cioccolato in polvere, il limone ed i 4 fogli di colla di pesce, diluiti in un po’ di latte caldo e, per ultimo, i 4 albumi d’uovo montato a neve.
Prendere lo zucchero e metterlo in uno stampo di rame (o di un altro materiale) sopra il fuoco, in modo che lo zucchero si sciolga e copra bene lo stampo, caramellandolo.
Per mezzo di un colino scolare nello stampo tutto il preparato e cuocere a bagnomaria per circa 1 ora e un quarto. Fare particolare attenzione a che, durante la cottura, non entri dell’acqua, altrimenti il dolce sarà rovinato.
Alla fine lasciar raffreddare nella sua acqua e poi metterlo in un luogo fresco.
Il dolce va servito in un piatto rotondo e fondo e consumato un giorno o due dopo averlo preparato.

Fonte: Travel Emilia Romagna

 

Potrebbe interessarti:

Storia della Piadina, lo ‘Street Food’ della Romagna
Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti