Zodiaco e stelle: dove andare in Emilia Romagna

Print Friendly, PDF & Email

In Estate una delle pratiche più diffuse è osservare il firmamento di notte insieme alla propria dolce metà. Ma dove andare in base al segno zodiacale? Ecco alcuni suggerimenti sulle location ideale in Emilia Romagna in base al proprio segno zodiacale.

ARIETE – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
Notoriamente l’Ariete i consigli li chiede ma poi non li ascolta mai, ma pazienza! Qui si tratta di andare a guardare le stelle, non di risolvere uno dei vostri drammi interiori. Per voi è il caso di andare a fissare il cielo in completa solitudine, assecondando quel Giovane Werther che avete dentro e tentando di dare risposta a quei due tormenti che vi occupano il cervello. Il posto consigliato è ZERBA, un comune nella provincia di Piacenza, al confine con il Piemonte, che conta poco più di 80 abitanti. Abbastanza remoto e disabitato per i vostri gusti?

TORO – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
Il Toro ha bisogno di romanticherie e quale luogo migliore di BRISIGHELLA, suggestivo comune in provincia di Ravenna alle pendici dell’Appennino Tosco-Romagnolo?Brisighella ha due vantaggi per gli appassionati di astronomia. Da una parte, l’Osservatorio Astronomico di Monteromano dove, in coppia, è un attimo wanna be Woody Allen e ricalcare i passi dei protagonisti di Magic in the Moonlight; d’altra parte una bella arrampicata sulla torre dell’Orologio è la scusa ideale per sdraiarsi a osservare il cielo: meno Woody Allen ma molto Harmony a lieto fine.

GEMELLI – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
I Gemelli sono perennemente instabili e inquieti, di romanticherie non ne vogliono sapere, sono infastiditi dalla confusione ma se piazzati troppo lontani dalla civiltà vanno subito in astinenza da Wi-Fi e si struggono desiderando le comodità della città.
Portateli al mare, sulla spiaggia dello splendido borgo marinaro di CERVIA, aspettando le stelle a partire dal tramonto: il rumore della risacca li anestetizza e se si riesce a farli stare zitti per più di dieci minuti è un grande traguardo.

CANCRO – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
Se riuscite a portare un Cancro a guardare le stelle seduto su qualsiasi superficie che non sia un divano, complimenti vivissimi! Se state ancora cercando un compromesso per trascinarlo fuori di casa senza un pretesto che non sia semplicemente “Dai schiodati dal Trono di Spade per una sera”, eccolo qua! Il Cancro ha bisogno di movimento e quindi lasciate pure che si arrampichi sulla PIETRA DI BISMANTOVA, in provincia di Reggio Emilia. E magari fermatevi a campeggiare per la notte perché va bene fare qualcosa di diverso per una sera, ma un trekking notturno improvvisato è “No, eh!”

LEONE – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
Il posto più adatto per portare un Leone a guardare le stelle non esiste: il suo ego non gli consente di guardare un’altra luce che brilli oltre la propria. Molto meglio fare festa in centro a BOLOGNA, complice la città che anche in estate non si svuota mai del tutto. I locali, i giardini, il cinema all’aperto… c’è solo l’imbarazzo della scelta per lasciare che, dando dimostrazione di sé, riempia la volta celeste.

VERGINE – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
I Vergine devono avere in mano il polso della situazione e devono fare le cose diverse dagli altri, altrimenti non si va da nessuna parte. E allora no mare, no montagna e no anche alla città! La soluzione è il lago e, ovviamente, in Emilia Romagna non mancano nemmeno quelli. Consigliato il LAGO DEL BRASIMONE, bacino tanto artificiale quanto suggestivo sull’Appennino bolognese.

BILANCIA – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
Niente deve sconvolgere la routine dei Bilancia, altrimenti sono paranoie a stendersi per almeno i dieci anni a venire: non è quindi consigliabile una proposta estemporanea, molto meglio prepararli con il dovuto preavviso. Il pretesto giusto può essere la visita a una città d’arte e non è certo materia che manchi all’Emilia e nemmeno alla Romagna. E quindi va bene il crocevia tra queste due parti distinte della regione: FERRARA dà modo di fare una gita fuori porta all’insegna della cultura, di guardare il cielo seduti sulle mura del Castello Estense o ad uno dei tanti tavolini a cielo aperto della piazza, sdraiati sugli argini o nell’erba del Parco Massari.

SCORPIONE – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
Difficile accontentare uno Scorpione e difficile che di sua iniziativa voglia fare una cosa così infantile come guardare le stelle. Molto meglio trascinarlo con l’inganno ovunque non prenda il telefono e poi sopportare la sua silenziosa (ma neanche poi tanto) disapprovazione. Destinazione consigliata: il borgo medievale di CASTELL’ARQUATO, provincia di Piacenza.

SAGITTARIO – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
Il Sagittario è perso nel suo mondo: stelle, pallini, coriandoli… Chissenefrega! Quando si tratta di fare cose con una parvenza di intellettualità, il Sagittario è un semplice pupazzetto di pongo che si lascia plasmare dagli eventi. La meta consigliata per queste docili creature è BORGHETTO DI NOCETO, amena località in provincia di Parma il cui pregio è di avere a disposizione sterminati chilometri di campi e prati dove sdraiarsi, rotolarsi e chiedersi se mai esiste la costellazione dei gattini.

CAPRICORNO – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
Chi è nato prima, la ghisa o il Capricorno? Chi può dirlo. Sicuramente nessun Capricorno al mondo ammetterebbe mai di voler rivolgere lo sguardo alle stelle, semplici rifiuti cosmici destinati prima o poi a spegnersi. Meglio sdraiarsi in barca e lasciarsi cullare dalle onde: destinazione PORTO GARIBALDI DI COMACCHIO, dove imbarcarsi per una breve avventura fino al mare.

AQUARIO – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
Sognatori e distratti, gli Aquario sanno apprezzare l’originalità e l’improvvisazione.
“Andiamo a guardare le stelle?” “Certo! Cosa sono le stelle?”. Una volta che aver afferrato che le stelle sono quei puntini che spesso illuminano il cielo di notte, il miglior posto per osservarle per un individuo di questo segno è un posto fresco e lontano dalla caldazza delle città, in modo che non ci siano troppe cose che lo distraggano dallo spettacolo: Montecreto, 70 km da Modena, sorge a 900 metri su un’altura che domina la valle del torrente Scoltenna.

PESCI – DOVE GUARDARE LE STELLE IN EMILIA ROMAGNA
I nati sotto il segno dei Peemlia romagnasci, lo sapeva il buon Venditti, hanno bisogno di correre e scorrazzare liberi: non se ne parla di farli stare fermi sulle panchine, men che meno composti dentro un osservatorio. E non se ne parla nemmeno che abbiano la pazienza di arrivare a una meta che li costringa in macchina. Molto meglio mettergli le ali ai piedi e lasciare che scorrazzino su un qualunque mezzo a due ruote per strade di campagna. Consigliati i monti attorno a PORRETTA TERME.

Fonte: https://www.emiliaromagnaturismo.it

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti