Riparte il turismo a Bologna, visitabili Torre Asinelli e spazio eXtraBo di Piazza Nettuno

Print Friendly, PDF & Email

Bologna torna ad aprire le sue porte al turismo. Torna visitabile Torre Asinelli e riapre spazio eXtraBo di Piazza Nettuno. Riprendono piede le attività turistiche della città, con piani di accesso rivisti e novità per la riapertura.


Bologna torna ad aprire le sue porte al turismo con il ritorno dei suoi luoghi simbolo. A 3 mesi dalla chiusura al pubblico, mercoledì 3 giugno la Torre Asinelli è tornata visitabile. Insieme alla Torre riapre anche lo spazio eXtraBo, inaugurato in Piazza Nettuno lo scorso dicembre e interamente dedicato al verde di Bologna e dintorni.

Torre Asinelli
La Torre simbolo di Bologna riapre, tutti i giorni (primo ingresso alle ore 10, ultimo alle ore 18) e accessi contingentati con obbligo di mascherina per tutti, eccetto i bambini sotto i 6 anni.
L’ingresso può avvenire solo su prenotazione e il biglietto si può acquistare anticipatamente sempre presso l’ufficio informazioni Bologna Welcome di Piazza Maggiore oppure più comodamente online, su www.bolognawelcome.com. In relazione alla necessità di tenere traccia dei visitatori per almeno 14 giorni, è preferibile utilizzare il metodo online in modo da semplificare
la registrazione dei dati personali di base (nome, cognome e numero di telefono).

Quattro operatori, dotati di guanti, termometro laser e mascherina, avranno cura di monitorare la salita e la discesa dei visitatori nelle diverse fasi, mantenendo distanza di sicurezza dai visitatori.
Verrà creato un punto di attesa alla salita, ai piedi della statua di San Petronio, in Piazza di Porta Ravegnana, con coda per l’accesso che si potrà estendere fino alla porta della Torre, in modo da garantire la distanza di un metro tra un visitatore in attesa e l’altro.

All’ingresso verrà rilevata la temperatura corporea dei visitatori, impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore 37,5 °C e sarà loro richiesto di igienizzarsi le mani utilizzando il dispenser con soluzione idroalcolica presente sia a piano terra che in cima alla torre. Gli ambienti della Torre, così come i corrimano, verranno comunque sanificati regolarmente per garantire la totale sicurezza dei visitatori.
Si salirà in gruppi da 9 persone, con partenza ai minuti 00’ e 15’ di ogni ora (esempio: 9 persone alle 10:00 e altre 9 alle 10:15, 9 persone alle 11:00 e 9 persone alle 11:15 e così via). Il numero è stato calcolato da tecnici addetti alla sicurezza in base alle metrature, alla logistica degli spazi e ai tempi di percorrenza della visita. Il primo gruppo di 9 persone avrà accesso diretto alla terrazza
panoramica in cima alla Torre, mentre il secondo gruppo dovrà attendere la discesa del primo gruppo, distribuendosi in maniera distanziata tra i due pianerottoli immediatamente sottostanti la
terrazza, alternando in questo modo gli accessi alla sommità e garantendo il mantenimento delle distanze di sicurezza per tutta la durata della visita.
All’interno sono presenti pannelli informativi sulla sicurezza e segnaletica ad indicare le corrette modalità di svolgimento della visita. All’uscita, i visitatori verranno indirizzati verso Strada Maggiore con un percorso diverso rispetto a quello di entrata, in modo da evitare assembramenti.

Spazio eXtraBo in Piazza Nettuno
Ritorna ancora più bello anche lo spazio dedicato alle aree verdi e al turismo slow. Il punto, inaugurato a dicembre 2019, torna con un’immagine rinnovata tanto nelle aree esterne come negli assetti interni, pronto a far conoscere a visitatori e bolognesi i Parchi e le altre meraviglie naturalistiche del territorio metropolitano. Con l’obiettivo di accompagnare una stagione estiva che ci si attende esplosiva per l’Appennino.
Gli orari di eXtraBo seguono quelli del punto informativo in Piazza Maggiore (dal lunedì al sabato 10.00 – 19.00, la domenica 11.00 – 17.00) e anche in questo caso gli accessi saranno contingentati.
Sarà comunque possibile comunicare con l’ufficio attraverso il Bologna Welcome Contact Center.
Oltre a igienizzazione e pulizia degli ambienti, al contingentamento degli ingressi e a un ripensamento delle attività e modalità di fruizione degli spazi, il punto è stato anche riorganizzato
perché locali e turisti trovino più facilmente tutte le informazioni necessarie per i loro itinerari nel verde dei dintorni di Bologna, dalla pianura alle colline, dall’Appennino fino all’area imolese.
All’interno, un set di monitor panoramici illustrerà eventi, offerte turistiche e i filmati più suggestivi relativi al territorio, mentre gli esperti delle diverse aree accompagneranno i visitatori alla scoperta dei luoghi e dei prodotti turistici green. Ripensato per il post-COVID anche lo spazio eventi, che si fa spazio di produzione per podcast e trasmissioni dedicate al verde.
L’ingresso rimarrà da Piazza Nettuno, mentre l’uscita verrà spostata su via Rizzoli in modo da non incrociare i flussi di visitatori.
Con l’avvento della fase 2 ripartono anche alcune delle esperienze turistiche più amate dai visitatori, tra cui ad esempio il trenino San Luca Express, con partenza da Piazza Maggiore e il
CityBo Express, con partenza dai Giardini Margherita.
E ci sono grandi novità anche online. A partire dal fine settimana del 6/7 giugno sarà infatti disponibile il nuovo sito web ufficiale di Bologna Welcome e della Destinazione turistica, ripensato per la fruizione mobile- first e arricchito di informazioni e dotazioni foto- video, sia per la parte di capoluogo che per l’Appennino, la Pianura e l’area Imolese.

Potrebbe interessarti:

  In Abruzzo lungo il Cammino dei Briganti

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti