Trentino: i benefici di una vacanza in montagna

Print Friendly, PDF & Email

Andare in montagna è un viaggio con un’unica destinazione: il benessere. Le particolari condizioni climatiche e i ritmi della vita in quota regalano all’organismo umano una vera e propria “boccata di salute”. Vivendo a contatto con l’ambiente e soprattutto nel rispetto dei ritmi naturali, il fisico e la mente si rilassano, lasciandosi alle spalle lo stress e i segni della frenetica vita di tutti i giorni.

Trascorrere un periodo di ferie lontano da casa impone sempre l’adattamento a ritmi diversi da quelli della normale vita lavorativa, perlopiù frenetici e stressanti. La montagna offre invece un ritmo di vita più vicino a quello più naturale e sano dell’uomo. 
La mattina ti puoi svegliare con la luce naturale, senza sentire alcun fastidio nel passaggio dal sonno alla veglia, questo ti permette di rimetterti in sintonia con l’orologio biologico dell’organismo. 

Anche l’ambiente circostante, i paesaggi e soprattutto il loro silenzio contribuiscono in maniera rilevante a rilassare il tuo fisico e la tua mente. I suoni della montagna sono naturalmente più consoni al nostro organismo rispetto a quelli uditi al mare. 

Per ottenere questi benefici e prolungarli anche dopo il rientro in città, devi però dare al fisico il tempo necessario per adattarsi e goderne. Per questa ragione dopo un anno stressante, il periodo minimo per entrare in sintonia con il proprio organismo è stimato in almeno 4-5 giorni, a cui se ne aggiungono altri 10 per potere godere degli effetti benefici e dei vantaggi che la montagna può regalare. 

Rimettersi in linea con i ritmi naturali, regala benefici che vanno oltre la vacanza, favorendo una migliore qualità della vita. Il poco stress, un’alimentazione varia, più ricca di verdure fresche e genuina e un’aria poco inquinata possono anche favorire migliori aspettative di vita, perché questi fattori favoriscono l’eliminazione dei radicali liberi.

Qui l’atmosfera è più pura, l’inquinamento è limitato, le temperature non raggiungono mai, anche durante l’estate, livelli elevati e soprattutto c’è poca umidità. Tutto questo contribuisce a creare un maggiore benessere per l’organismo, dando vantaggi significativi anche alle persone che soffrono di disturbi respiratori, come asma e bronchi. La montagna è una grande palestra naturale che offre infinite possibilità per l’attività fisica.

Alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che praticare sport all’aria aperta migliora le condizioni psico-fisiche, a tutte le età. Secondo uno studio, l’attesa di vita cresce di 1,3 anni negli uomini ultra cinquantenni con un grado di attività fisica leggera, fino a 3,7 anni per un grado di attività fisica da moderata a elevata. Praticare attività all’aria aperta, soprattutto d’estate, facilita anche la produzione di vitamina “D”, quella che presiede all’assorbimento del calcio e del fosforo, ed è basilare per la formazione del tessuto osseo e dei denti.

 

Fonte: https://www.visittrentino.info

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti