In Toscana nelle città di tufo

Print Friendly, PDF & Email

Nel cuore delle Colline del Fiora, si trova la Valle del Tufo. I suoi paesi sono arroccati sulle rupi tufacee. Ad un passo l’uno dall’altro, troviamo dei veri e propri gioielli: Pitigliano, Sorano e Sovana.

Si tratta di una zona prevalentemente collinare famosa per i suggestivi insediamenti rupestri, i borghi dal fascino unico e le fortificazioni medievali costruite nei pressi di centri etruschi e romani. Scopri con noi questo angolo di Toscana inedito, nella Maremma del sud.

Pitigliano

Pitigliano è probabilmente la più nota delle città del tufo. Prima ancora di raggiungerlo, sarete colpiti dalla sua notevole bellezza vedendolo in lontananza, arroccato su un costone di tufo vulcanico. Il caratteristico centro storico è conosciuto come “la piccola Gerusalemme” per la presenza di una storica comunità ebraica. Il quartiere ebraico, infatti, è uno dei suoi punti di forza, oltre al delizioso centro e ai siti etruschi nei dintorni. Il borgo, bandiera arancione, è abbastanza piccolo da poter essere esplorato a piedi. Durante il percorso potrai visitare, Palazzo Orsini e la Rocca, la Cattedrale di Pitigliano, l’acquedotto cinquecentesco, la Chiesa di San Rocco e le Vie Cave.

Sorano

Un altro affascinante borgo di questa parte della Toscana è Sorano, costruito su un alto masso di tufo, a poca distanza da Pitigliano. Come la città precedente, Sorano vanta origini etrusche, note grazie al ritrovamento di antichi insediamenti e necropoli. Fu dominato dalla nobile famiglia Aldobrandeschi, che la trasformò in un borgo difensivo, fortificandolo con bastioni e con l’imponente Rocca Orsini. Sul lato opposto si trova il “Masso Leopoldino”, un altro avamposto dalle antiche origini. Anche Sorano ha un antico ghetto ebraico, abbandonato all’inizio del XX secolo. Consigliamo di esplorere il magnifico Parco Archeologico, unico nel suo genere, dove si possono ammirare la Tomba Ildebranda, la Tomba dei demoni alati, l’insediamento rupestre di San Rocco e, naturalmente, le Vie Cave.

Sovana

Sovana, nel comune di Sorano, è conosciuta come un importante borgo etrusco, medievale e rinascimentale. Nel corso degli anni la città si è sviluppata vicino alle preesistenti tombe etrusche, sotto il controllo della potente famiglia Aldobrandeschi che vi costruì una fortezza. Altri importanti personaggi detennero il potere in questa zona: gli Orsini, i Medici, i Lorena e Papa Gregorio VII nacque proprio qui. Sovana vanta la Cattedrale di San Pietro e la sua cripta che custodisce le spoglie di San Mamiliano, che evangelizzò la città. Prima di partire, visitate il Museo di San Mamiliano, in piazza del Pretorio, una delle piazze più suggestive d’Italia.

Fonte: https://www.visittuscany.com

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti