Spiagge in crisi a luglio, folla solo nei week end

Print Friendly, PDF & Email

Spiagge in crisi anche a luglio secondo i calcoli del Sindacato Italiano Balneari: Sardegna a -70%, Campania, Calabria, Sicilia e Veneto a -40%.


Anche il mese di luglio si è concluso con spiagge in crisi, che hanno registrato una buona affluenza soltanto nei week end, mentre nei giorni feriali sono rimaste desolatamente vuote. Emerge dalle rilevazioni del Sindacato Italiano Balneari che aderisce a Fipe Confcommercio e associa più di 10 mila imprese balneari. I cali più vistosi si registrano in Sardegna (-70% delle presenze rispetto allo stesso periodo del 2019), Campania, Calabria, Sicilia e Veneto (-40%).

La gran parte degli italiani sta riscoprendo la bellezza dei litorali nazionali vicino ai propri luoghi di residenza – dice il presidente del Sib Antonio Capacchione – ma mancano all’appello gli stranieri, tanto che diverse località a vocazione turistica sono state maggiormente penalizzate. Siamo ottimisti per il mese di agosto, da sempre scelto dalla maggior parte degli italiani per le vacanze anche se siamo già consapevoli che il comparto turistico-balneare del 2020 rispetto allo scorso anno, complessivamente, non raggiungerà purtroppo il segno ‘+’ in nessuna delle nostre regioni”.

Fonte: Ansa

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti