Rivelazione a Illegio, forse autentico Van Gogh

Print Friendly, PDF & Email

Il dipinto in mostra a Illegio (Udine) potrebbe essere un autentico Van Gogh, finora sconosciuto. I risultati delle analisi saranno inviati al Museo di Amsterdam.


Sorpresa alla mostra internazionale d’arte di Illegio (Udine), dove gli accertamenti scientifici hanno confermato che un dipinto esposto, Le Restaurant de la Sirène à Asnièrs, potrebbe essere riconosciuto come un autentico Vincent Van Gogh. Lo hanno reso noto oggi il curatore scientifico della mostra “Nulla è perduto”, don Alessio Geretti, e Claudio Falcucci, responsabile dello studio Metodologie d’Indagine per la diagnostica artistica.

Si tratta di un dipinto a olio su tela (cm 45×36) vicinissimo al quadro di identico titolo, ma di dimensioni lievemente maggiori, oggi esposto al Museo D’Orsay a Parigi e riconosciuto come un autentico Van Gogh. Procedendo con le ricerche sul più noto dipinto conservato al Musée D’Orsay, hanno affermato gli esperti, “è legittimo attendersi che queste darebbero conferma di una stesura più ponderata e realizzata in studio del dipinto esposto nel museo francese”.

L’attribuzione certificata spetta al Museo Van Gogh di Amsterdam, cui l’opera ora ad Illegio sarà presentata, con il corredo dei dati emersi da questa campagna di analisi. Il dipinto rimane visibile nella mostra di Illegio fino alla sua conclusione, il 13 dicembre.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti