Belli e Buoni, l’evento online per scoprire sapori e valori del Lazio

Print Friendly, PDF & Email

“Belli e Buoni – Sapori e Valori del Lazio”: si svolgerà online domani 13 novembre la prima edizione della rassegna online dedicata all’agroalimentare di qualità, alla salute e al turismo sostenibile. L’iniziativa è realizzata da Elab Eventi con la partecipazione di Slow Food e Capire per Prevenire, in collaborazione con la Regione Lazio.


La bellezza del territorio e l’eccellenza dei prodotti agroalimentari ed enogastronomici del Lazio saranno il filo conduttore della prima edizione del progetto “Belli e Buoni – Sapori e Valori del Lazio”, realizzato da Elab Eventi con la partecipazione di Slow Food Roma e Capire per Prevenire e in collaborazione con la Regione Lazio.

L’appuntamento è online il 13 novembre dalle ore 11.00, per una maratona di attività che saranno messe in rete attraverso la galassia dei media.

Buoni e Belli” intende valorizzare e mettere in connessione i prodotti agroalimentari e la tipicità della tradizione enogastronomica con il paesaggio, l’arte e la cultura attraverso un’offerta integrata del territorio.

Genuinità, bontà e sostenibilità si aggiungono al patrimonio paesaggistico, culturale e artistico che unitamente all’offerta di strutture ricettive di qualità consentono una piacevole evasione dallo stress e dalla routine quotidiana che si possono sintetizzare nell’espressione “turismo di prossimità”.

Colline, litorali, borghi medievali e i dintorni delle città principali sono i luoghi in cui è custodito il respiro della tradizione regionale laziale che va dalla terra alla tavola, con lo sguardo rivolto a stili di vita etici, turismo sostenibile e scoperta del territorio.

L’evento online del 13 novembre sarà articolato in attività divulgative quali talk e interviste oltre a videoreportage su eccellenze e tipicità girati nei territori di produzione a testimonianza di una grande biodiversità.

Il pubblico avrà modo di scoprire il cibo, l’olio, il vino e i presìdi di Slow Food e di altre realtà d’eccellenza. Da Frascati nelle terre di Monte Porzio Catone passando per Fondi e per le pendici dei Monti Tiburtini e ancora con un viaggio del gusto in Sabina. Le tipicità di questi territori verranno presentate per voce dei produttori che, fra tradizione e innovazione, racconteranno tecniche produttive, storie d’impresa, valore e valori riferibili ai prodotti stessi. I produttori saranno protagonisti e magnifici testimonial della propria terra.

Durante la rassegna verranno promossi i temi della biodiversità e gli stili di vita ispirati alla sostenibilità e alla Dieta Mediterranea, portatori di armonia e benefici reali alla persona. Uno spazio importante sarà dedicato anche al tema della prevenzione in relazione alla nutrizione consapevole.

Alle 11.00 partirà l’evento di presentazione in diretta streaming moderato da Marina Ricci, a seguito del quale sarà diffusa in rete la maratona di video interviste e reportage del territorio. L’evento si potrà seguire in simulcast sul sito www.buoniebelli.eu, su Facebook, Instagram, YouTube e sulla piattaforma Streamyard.

Commentando l’evento, Paolo Venezia, Presidente di Slow Food Roma ha dichiarato: “Conoscere i prodotti di eccellenza del Lazio, riconoscere le varietà della frutta, dei legumi, degli ortaggi che si coltivano nelle nostre campagne, scoprire il lavoro dei casari e la passione dei vignaioli: tutto questo sarà possibile collegandosi alla piattaforma on line di Buoni e belli a partire dal 13 novembre. Avremo modo di scoprire nuovi itinerari turistici all’insegna dello slow travel e apprezzare il lavoro di tanti custodi della biodiversità che tutelano le varietà locali e aiutano a conservare il nostro meraviglioso paesaggio rurale. Slow Food Roma – ha poi concluso Venezia – racconterà con la voce dei produttori, dei pastori, degli osti e di coloro che ogni giorno si adoperano per un’agricoltura amica dell’ambiente e la valorizzazione dei suoi prodotti, la ricchezza dei territori laziali e la loro grande tradizione enogastronomica”.

Il panel dei relatori Slow Food che faranno parte di questo viaggio virtuale attraverso la biodiversità, gli straordinari paesaggi disegnati dall’agricoltura e i prodotti di eccellenza del Lazio è composto da Francesca Rocchi, Slow Food Italia Coalizione Clima; Vincenzo Mancino, Fondatore Pro Loco DOL (Denominazione di Origine Laziale)Eliana Vigneti Catalani, Cuoca dell’Alleanza e Roberto Perticaroli, Esperto di turismo sostenibile e guida turistica Slow Travel Turismo sostenibile nel Lazio.

Verranno intervistati i critici enogastronomici Antonio Paolini, curatore delle guide food del Gambero Rosso, e Marco Oreggia, editore e curatore di Flos Olei, la guida internazionale sull’olio extravergine di oliva giunta alla sua dodicesima edizione.

Tra gli esponenti della comunità medico-scientifica interverranno:Stefano Arcieri, Luigi Tarani e Salvatore Oliva della Sapienza Università di Roma; Pierluigi Innocenti di Assirem. A parlare di sport, salute e alimentazione sarà Alberto Villa, Responsabile Area eventi Fidal Servizi e Coordinatore del progetto Casa Atletica italiana.

Presenti massimi esperti di turismo sostenibile ed enogastronomico come Roberta Garibaldi dell’Università degli Studi di Bergamo, curatrice del Rapporto annuale sul Turismo Enogastronomico Italiano, e Maurizio di Marco, Presidente di ACT – Accademia Creativa Turismo e ideatore dello storico Master in Turismo Sostenibile e Responsabile, Ludovica Casellati, Direttore Viagginbici.com e Fondatrice di Luxury Bike Hotels.

Interverranno sulla tutela dell’impresa agroalimentare e del consumatore: Italo Saverio Trento, Direttore scientifico Fondazione Icsa; Giuseppe Nordio del Direttivo AIFOS e Barbara Domenicale, consulente del lavoro.

Per ulteriori informazioni e per conoscere il programma nei dettagli è possibile consultare il sito www.buoniebelli.eu

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti