Wiki Loves Monuments Italia, tra i vincitori del concorso Polignano e Lesina

Print Friendly, PDF & Email

Wiki Loves Monuments è l’edizione italiana del più grande concorso fotografico del mondo, che invita tutti i cittadini a documentare la propria eredità culturale realizzando fotografie con licenza libera. Tra le 10 fotografie vincitrici, il podio è pugliese: Polignano, Brindisi e Lesina in cima alla lista.


La natura che sorprende, borghi innevati abbracciati alle “loro” montagne, costruzioni da archistar e anche le frecce tricolori che tanto hanno significato quest’anno. Sono le 10 fotografie vincitrici della nona edizione di Wiki Loves Monuments, il più grande concorso fotografico del mondo che coinvolge oltre 50 Stati raccogliendo immagini di monumenti per documentare il patrimonio storico e culturale di ogni nazione e illustrare le pagine di Wikipedia.

I dieci scatti che raccontano la bellezza dell’Italia sono stati premiati ieri in una speciale cerimonia online organizzata da Wikimedia Italia e ora tutti potranno ammirarli sulle pagine di Wikipedia e riutilizzarli liberamente. Lanciato a settembre con l’invito a immortalare il monumento del proprio cuore, il concorso in Italia ha ricevuto 15 mila scatti da oltre 700 fotografi, incoronando il Paese terzo al mondo per partecipanti dopo USA e Iran. Oltre 300 le richieste di autorizzazione per inserire nuovi monumenti nella lista dei fotografabili, con un incremento di oltre 1.500 che porta ora a 15.312 quelli che potranno essere riprodotti in scatti condivisibili con licenza d’uso Creative Commons BY-SA.

Tra i 10 vincitori di questa edizione, il podio è tutto pugliese con al primo posto la Mareggiata Polignano, scatto di Nicola Abbrescia che immortala Cala Paura tra le onde. Secondo è Gabriele Costetti con Brindisi – Teatro Verdi; e terzo è Alberto Busini con Tutto rosa, ritratto dell’oasi dei fenicotteri di Lesina (FG). Va però alla Toscana il primato per foto ricevute, oltre 4 mila, seguita da Lombardia (2.500 scatti) e poi Basilicata ed Emilia-Romagna (2 mila). Sono 2.300 invece le vedute panoramiche, nuova categoria dell’edizione 2020. Prossimo appuntamento a gennaio, quando la giuria internazionale di Wiki Loves Monuments eleggerà lo scatto più bello a livello mondiale.

Fonte: Ansa

 

 

Print Friendly, PDF & Email

copyright Riproduzione riservata.

Vai alla barra degli strumenti